Germania, delude l’indice Zew a luglio

Germania, delude l’indice Zew a luglio

L’indice Zew del sentimento economico per la Germania è leggermente diminuito nel luglio 2019. Le aspettative sono ora a meno 24,5 punti. Ciò corrisponde a un calo di 3, 4-punti rispetto al mese precedente. La media a lungo termine dell’indicatore è 21,8 punti. A luglio, la valutazione della situazione economica in Germania è peggiorata di 8,9 punti, con l’indicatore corrispondente che scende dal precedente valore di giugno pari a 7,8 punti agli attuali -1,1 punti, ben sotto le…

Leggi tutto

Italia, bilancia commerciale batte le attese

Italia, bilancia commerciale batte le attese

L’avanzo commerciale dell’Italia, a maggio 2019, si è attestato a Eur 5.347 miliardi, da Eur 3.366 nello stesso mese dell’anno precedente e ha battuto le attese previste per Eur 2,91 miliardi, secondo il comunicato Istat. A maggio 2019 si stima una crescita congiunturale per entrambi i flussi commerciali con l’estero, più intensa per le esportazioni (+1,3%) che per le importazioni (+0,7%). L’aumento congiunturale dell’export è da ascrivere prevalentemente all’incremento delle vendite verso l’area Ue (+1,7%)…

Leggi tutto

USA, TORNA POSITIVO IL MANIFATTURIERO DEL NY EMPIRE STATE

USA, TORNA POSITIVO IL MANIFATTURIERO DEL NY EMPIRE STATE

Il 4,3 rilevato a luglio supera le attese e aggiusta il -8,6 registrato il mese precedente L’Indice manifatturiero del NY Empire State, redatto dalla Federal Reserve, è rimbalzato di 13 punti portandosi a 4,3, battendo le attese che si erano attestate a quota 1,6. L’indice generale delle condizioni di mercato è uscito dal territorio negativo. Infatti le aziende manifatturiere dello Stato di New York hanno riferito che l’attività commerciale è cresciuta a luglio, dopo il…

Leggi tutto

CINA: PIL +6,2%. E’ LA CRESCITA PIU’ DEBOLE DAL 1992

CINA: PIL +6,2%. E’ LA CRESCITA PIU’ DEBOLE DAL 1992

Nel secondo trimestre il Pil asiatico e’ aumentato del 6,2% su base annua, registrando il dato più debole dal 1992, anno in cui sono cominciate le serie storiche. Tuttavia la crescita resta tra il 6% e il 6,5%, forchetta fissata per il 2019 da Pechino. Rispetto al primo trimestre, il Pil cinese è cresciuto dell’1,6%. Gli analisti si aspettavano un dato peggiore e quindi, nonostante il calo, le borse asiatiche sono andate bene. Probabilmente l’economia…

Leggi tutto

USA: SUSSIDI AI MINIMI DA APRILE, RALLENTA L’INFLAZIONE

USA: SUSSIDI AI MINIMI DA APRILE, RALLENTA L’INFLAZIONE

Cresce invece l’indice dei prezzi al consumo core rate “caro” alla Fed   Ancora buone notizie sul mercato del lavoro per gli Stati Uniti nel giorno in cui l’inflazione registra un rallentamento previsto nel mese di giugno mentre l’indice dei prezzi al consumo depurato delle componenti più volatili (cibo ed energia) evidenzia un incremento mensile. GLi Stati Uniti continuano a essere i protagonisti di questa settimana per quanto riguarda i dati macroeconomici di rilievo, ma…

Leggi tutto

ITALIA, TORNA A CRESCERE LA PRODUZIONE INDUSTRIALE

ITALIA, TORNA A CRESCERE LA PRODUZIONE INDUSTRIALE

Il +0,9% a maggio sorprende le aspettative. Resta negativo l’andamento anno su anno Buoni segnali dalla produzione industriale dell’Italia su base mensile. Il +0,9% registrato a maggio ha sorpreso le attese degli analisti, che avevano previsto una crescita più blanda, pari allo 0,1%, ed è decisamente superiore al dato di aprile: -0,8%. Si tratta del secondo risultato migliore del 2019 dopo quello di gennaio (+1,9%). Su base annuale, l’andamento continua però a essere negativo: dopo…

Leggi tutto

ITALIA, PEGGIORA IL COMMERCIO AL DETTAGLIO

ITALIA, PEGGIORA IL COMMERCIO AL DETTAGLIO

Su base mensile il dato è il peggiore degli ultimi cinque mesi. Secondo l’ultimo comunicato Istat, in Italia a maggio 2019 si stima, per le vendite al dettaglio, una diminuzione congiunturale dello 0,7% in valore e dello 0,8% in volume. Il dato è in contrazione rispetto al precedente di 0,3% e ha disatteso le previsioni che lo collocava a 0,2%. È stato il più grande calo degli ultimi cinque mesi, con le vendite di prodotti…

Leggi tutto

EUROZONA, FIDUCIA DEGLI INVESTITORI AI MINIMI DAL 2014

EUROZONA, FIDUCIA DEGLI INVESTITORI AI MINIMI DAL 2014

L’indice Sentix a luglio misura -5,8. E’ il punteggio più basso degli ultimi cinque anni Doveva essere un mese sostanzialmente interlocutorio, in grado di riportare un assaggio di ottimismo da parte degli investitori dell’Eurozona, quantomeno a un livello leggermente al di sopra dello zero, complici i seppur sporadici segnali di ripresa economica europea dopo il -3,3 registrato a giugno. E invece, il Sentix Investor Confidence, che misura la fiducia degli investitori nell’attività economica, non solo…

Leggi tutto

GERMANIA, SEGNALI DI VITA DALLA PRODUZIONE INDUSTRIALE

GERMANIA, SEGNALI DI VITA DALLA PRODUZIONE INDUSTRIALE

A maggio +0,3%, dopo il -2% di aprile su base mensile. Buone notizie arrivano dall’export Segnali di ripresa dall’economia in Germania anche se ancora piuttosto deboli, per un andamento “episodico” che assomiglia molto a quello dell’Italia, già fotografato dall’Istat la scorsa settimana. Su base mensile, la produzione industriale tedesca è aumentata dello 0,3% a maggio: il dato è leggermente al di sotto delle attese (+0,4%) ma decisamente superiore a quello registrato ad aprile, pari a…

Leggi tutto

USA: IL LAVORO TIENE, TAGLIO DEI TASSI PIU’ LONTANO

USA: IL LAVORO TIENE, TAGLIO DEI TASSI PIU’ LONTANO

Gli analisti temevano dati in peggioramento, con la Fed pronta a intervenire. E invece… Il taglio dei tassi della Fed si allontana. I dati macroeconomici sul lavoro sorprendono il mercato, che si aspettava numeri negativi. E così, secondo gli analisti, le probabilità di un intervento della Banca Centrale Americana si riducono all’8% dal 26% precedente. Pazienza, questa dunque sarà la parola d’ordine della Fed, la cui riduzione del costo del denaro di 25 punti base…

Leggi tutto
1 2 3 6