CHECK POINT: BUFALA SU SANNA MARIN E REDDITO DI CITTADINANZA

Dalla bufala della settimana corta in Finlandia proposta da Sanna Marin, alla notizia sull’abbattimento dei cammelli in Australia. Questi i fact checking di oggi

 

Com’è nata la bufala della settimana corta in Finlandia? È vero che in Australia vogliono abbattere 10 mila cammelli per far fronte all’emergenza degli incendi? Questi alcuni temi sottoposti al fact checking, nella trasmissione Check Point, condotta da Annalisa Lospinuso e realizzata in collaborazione con la redazione di Pagella Politica.

I NUMERI DELLA SETTIMANA

Ben 313 sono state, nel corso del 2019, le dichiarazioni di politici analizzate dalla lente di Pagella Politica. Le “panzane pazzesche”, ovvero le dichiarazioni totalmente errate, sono state 20, molte dedicate al tema dell’immigrazione, così come ricordato da Alessandro Ciapetti (Pagella Politica), ospite della trasmissione del 10 gennaio.

Tra i politici che hanno dato maggiori spunti per il fact checking ci sono Matteo Salvini, in prima posizione con 41 dichiarazioni, seguito da Giorgia Meloni, Matteo Renzi, Giuseppe Conte, Luigi Di Maio e Luigi Zingaretti

I “pinocchio andante”, ovvero le dichiarazioni sbagliate ma con una parte di verità, sono stati 51 e tra queste molte dedicate al reddito di cittadinanza e quota 100. 

PAGELLA POLITICA

LE PROMESSE DEL GOVERNO: REDDITO DI CITTADINANZA

Il 2 gennaio 2020 la deputata del Partito democratico, Lia Quartapelle, ha commentato su Twitter alcuni dati sul reddito di cittadinanza, scrivendo che “gli italiani in povertà” sono 5 milioni e che “solo un milione” ha fatto richiesta del sussidio. Dalla verifica risultano, però, diverse imprecisioni perciò alla ministra spetta un “Ni”. 

FACT CHECKING: LA SETTIMANA CORTA IN FINLANDIA

Il fact checking della settimana è dedicato alla notizia circolata sui media internazionali secondo la quale la prima ministra della Finlandia, Sanna Marin, avrebbe proposto di accorciare la settimana lavorativa a quattro giorni o di ridurre da otto a sei ore la giornata lavorativa. La notizia è falsa e Alessandro Ciapetti ha spiegato tutte le motivazioni.

BUFALE E DEBUNKING: ABBATTIMENTO DEI CAMMELLI IN AUSTRALIA

Per la sezione bufale e debunking, ci siamo occupati dell’intenzione di abbattere 10 mila cammelli in Australia, considerati colpevoli di mettere a rischio le riserve d’acqua, in un periodo in cui gli incendi stanno devastando da settimane il Paese. La storia è vera, ma quali sono gli aspetti insoliti della notizia? Tutto l’approfondimento nella trasmissione di Check Point.