DIGITAL TAX: TRUMP MINACCIA MACRON E UE PRIMA DEL VERTICE NATO

Un vertice Nato ad alta tensione quello che si prospetta a Londra con Trump che minaccia di colpire la Francia e l’Europa a causa della Digital Tax

 

L’Alleanza Atlantica compie 70 anni, ma al vertice Nato di Londra potrebbe esserci ben poco da festeggiare. Sul volo dall’Air Force One verso Londra, che ospita il summit della Nato, il presidente americano parte lancia in resta: se la Francia va avanti con la digital tax che colpisce i big americani del web – da Google a Facebook ad Amazon – verrà colpita a partire da gennaio con dazi fino al 100% su beni per un valore di 2,4 miliardi di dollari. Da Washington fanno sapere che la rappresaglia non riguarda solo Parigi. Tariffe analoghe sarebbero allo studio per Turchia, Austria e Italia.

Gia Lunedi gli Stati Uniti hanno imposto nuovi dazi su acciaio e alluminio da Brasile e Argentina e, per la prima volta, un tweet di Trump ha collegato in maniera esplicita la mancanza di un’azione politica della Fed alla politica commerciale.
Il botta e risposta tra Francia e Usa si inserisce in un clima reso già teso dalla questione dei finanziamenti alla Nato e dalle pressioni Usa perché gli alleati europei mollino Huawei per lo sviluppo del 5G.

Decisivo in tal senso sarà l’incontro fra Donald Trump ed Emmanuel Macron. Tra i bilaterali è previsto per il presidente americano anche un vertice con il presidente del Consiglio Giuseppe Conte. I tempi sono stretti, perché una decisione definitiva è attesa entro il 14 gennaio. La digital tax francese prevede un’aliquota del 3% sulle entrate che le società tecnologiche americane incassano in Francia. Senza un’intesa, Washington minaccia di far scattare contro Parigi i nuovi pesantissimi dazi su champagne, borse e altri beni di lusso, e alzarli su vini e formaggi già colpiti da dazi al 25% il mese scorso. Così come  sono stati alcuni prodotti del made in Italy, eccellenze come il parmigiano e la mozzarella, in risposta al verdetto del Wto sugli aiuti europei ad Airbus. Martedì mattina i principali perdenti nei mercati azionari francesi sono stati titoli di lusso come Hermes, LVMH e Kering.

“Molto molto malevoli”

Donald Trump non manca di rispondere anche ai recenti commenti del presidente francese Emmanuel Macron sull’alleanza militare NATO. A novembre, Macron ha dichiarato alla rivista The Economist che il mondo stava vivendo la “morte cerebrale” della NATO, avvertendo che i membri dell’alleanza non potevano più fare affidamento sugli Stati Uniti.
Macron è stato “molto offensivo”, ha detto Donald Trump, definendo le parole del capo dell’Eliseo come “molto, molto malevoli” nei confronti dei 28 Paesi alleati.
Trump stesso ha criticato l’organismo internazionale in precedenza descrivendo la NATO come “obsoleta”. E nei commenti appena prima di arrivare nel Regno Unito, Trump ha anche definito alcuni dei membri dell’alleanza come “delinquenti”, in un apparente riferimento alla quantità di denaro che alcune nazioni spendono in difesa.
Trump ha aggiunto che la Francia sta cercando di rafforzare il proprio budget introducendo un’imposta digitale sui giganti statunitensi come Facebook e Google. Una mossa che Il tycoon ha deciso di contrastare.