Le proiezioni di polizze on-demand per l’Italia in forte crescita

I risultati della ricerca dell’Italian Insurtech Association (IIA) indicano che le polizze on-demand hanno registrato nel 2020 un incremento del transato (+250%) e una maggiore conoscenza dell’offerta prodotti (+310%), anche se gli ordini avvengono solo dall’1,2% dell’utenza digitale.

Le polizze on-demand sono prodotti assicurativi acquistabili direttamente attraverso i canali digitali (internet, mobile e app) delle compagnie assicurative, di intermediari o di distributori, in modalità flessibile, agile ed in linea con le esigenze del consumatore digitale. Prodotti progettati ed implementati per il canale digitale e per la distribuzione diretta tramite web e mobile.

Lo studio sulla penetrazione delle polizze on-demand in Italia evidenzia come gli incrementi nel nostro paese sono considerevoli anche se rappresentano solo il 1,2% degli acquirenti digitali, cioè le persone che hanno fatto almeno un acquisto di beni e servizi on line negli ultimi 12 mesi. Il risultato è nettamente limitato rispetto al 3,3% del Centro Europa ed al 6,1% del Regno Unito. Secondo lo studio l’undici per cento della popolazione digitale italiana è consapevole dell’esistenza delle polizze on-demand e la quasi totalità (97%) di chi ha effettuato l’acquisto si è mostrata soddisfatta.

Le stime sul potenziale di crescita, comprese appunto tra il +250% e il 300%, appaiono dunque solide, inoltre l’85% dell’utenza digitale ha mostrato interesse per il prodotto e il 41% si è detto pronto ad acquistarlo qualora se ne ripresenti l’occasione. Ancora, il 32% presterà maggiore attenzione all’offerta assicurativa on-demand nel corso del 2021.

La ricerca è stata condotta tra settembre e ottobre 2020, su un campione di 60 aziende associate all’IIA e rappresentative del settore, in relazione alle proprie vendite sui canali digitali ed alle proprie prospettive di crescita.

“Le polizze on-demand rappresentano una grande opportunità di crescita per l’intera filiera del mercato assicurativo. Le caratteristiche di flessibilità, personalizzazione e trasparenza che qualificano l’offerta on demand sono la risposta potenzialmente più efficace per rispondere ai bisogni emergenti di protezione, alle nuove abitudini di consumo e per raggiungere segmenti di mercato fin qui non raggiunti dall’offerta. Presenteremo a breve i risultati di uno studio sul potenziale di crescita delle polizze on-demand: stanno emergendo indicazioni che daranno certamente impulso agli investimenti delle compagnie assicurative”, ha dichiarato Simone Ranucci, presidente dell’Italian Insurtech Association.