LYXOR, FLUSSI RECORD PER GLI ETF EUROPEI A LUGLIO

Raccolta netta migliore di sempre in Ue. L’analisi di Marlene Hassine Konqui, Head of ETF Research Lyxor

La raccolta netta nel mercato europeo degli ETF ha registrato il dato migliore di sempre a luglio: un totale di 15,2 miliardi di euro secondo Lyxor, società di risparmio gestito francese, con sede legale all’interno di Société Générale, un aumento netto rispetto ai 2,6 miliardi di euro registrati a giugno. Dall’inizio dell’anno, la raccolta complessiva è di 50,2 miliardi di euro. “Tutte le asset class hanno beneficiato di consistenti afflussi, un evento decisamente raro” spiega nella sua analisi Marlene Hassine Konqui, head of ETF Research di Lyxor. Luglio record anche per quanto riguarda i flussi verso gli ETF azionari, che hanno registrato una vera e propria impennata: 6,6 miliardi di euro, di cui 4,1 miliardi verso l’azionario globale. Da notare il forte rimbalzo delle azioni europee dei paesi sviluppati: dopo 8 mesi di deflussi consecutivi (per un totale di 13,4 miliardi di euro di deflussi accumulati) hanno registrato una moderata raccolta positiva, pari a 622 milioni di euro.

IL FATTORE DEI TASSI D’INTERESSE BASSI
Secondo Marlene Hassine Konqui c’è un altro dato rilevante relativo al mese di luglio: “Si tratta del proseguimento della ricerca del rendimento in un contesto caratterizzato da tassi di interesse molto bassi. Al centro dell’attenzione ci sono stati soprattutto i corporate bond, sia Investment Grade che High Yield. Tutte strategie che hanno raccolto rispettivamente 1,2 miliardi e 1,7 miliardi di euro. Anche gli ETF sul debito emergente hanno registrato consistenti afflussi (1,4 miliardi) per via della prospettiva di tassi d’interesse USA più bassi”.
Complessivamente, secondo i dati di Lyxor, gli ETF obbligazionari hanno registrato nuovi afflussi per un totale di 5,6 miliardi di euro.

MIGLIOR MESE DI SEMPRE ANCHE PER GLI ETF ESG
Proseguono il loro trend positivo anche i flussi verso gli ETF Smart Beta: 771 milioni di euro a luglio e 5,5 miliardi raccolti da inizio anno, trainati dalle strategie Minimum Volatility e Minimum Variance (400 milioni) mentre sono tornati positivi da inizio anno anche i flussi verso gli ETF sulle materie prime: 103 milioni di euro, grazie agli afflussi record di luglio (403 milioni). L’analisi dell’head of ETF research di Lyxor spiega infine che gli ETF ESG sono stati nuovamente una delle migliori categorie in termini di afflussi a luglio, mettendo a segno il miglior mese di sempre: 1,8 miliardi di euro di afflussi, tutti guidati da strategie con esposizione ampia.

Lascia un commento