PIAZZA AFFARI, AVVIO CON IL FRENO A MANO

Seduta interlocutoria per il listino milanese, in linea con le borse europee

Riparte in calo l’indice Ftse Mib che cede lo 0,21%. Anche le borse europee avviano le contrattazioni sotto il segno dell’incertezza, mentre il dollaro si rafforza nei confronti dell’euro. Sale l’attesa per l’intervento del governatore della Fed Jerome Powell che si terrà domani.

In avvio degli scambi il differenziale di rendimento Btp\Bund si attesta a 212 punti base, uno in meno rispetto alla chiusura di ieri.

Titoli migliori

Amplifon in apertura scambia a 20,72 con una variazione di + 1,47%

Terna ha aperto le contrattazioni in positivo a 5,85 con un +2,12%

Hera scambia a 3,52 con +1,81%

Titoli peggiori

Finecobank inizia la giornata in contrazione a 10,5 perdendo -2,47%

Cnh industrial scambia a 9,34 con -2,12%

Saipem quota a 4,38, in calo del -1,81%

Analisi del Ftse Mib
La borsa di Milano apre debole, in una giornata di attesa per le dichiarazioni del governatore della Fed. Le banche Finecobank, Mps e Unicredit in lieve calo. Generali parte con uno +0,4% dopo che Goldaman Sachs ha alzato giudizio da “sell” a “neutral”.

Lascia un commento