PIAZZA AFFARI SVETTA CON IL RISIKO BANCARIO INTESA-UBI

Bancari sotto i riflettori oggi a Piazza Affari con la maxi offerta a sorpresa di Intesa Sanpaolo su Ubi Banca. Ftse Mib in verde in cima all’Europa

Il risiko bancario riaccende Piazza Affari, unica in positivo in Europa a +0,21%. La maxi offerta a sorpresa di Intesa Sanpaolo su Ubi Banca, lanciata ieri in tarda serata, mette il turbo al comparto che da inizio anno gia’ saliva dell’8% e spinge gli acquisti sul listino milanese. Il Ftse Mib in avvio sale con Ubi che vola del 28%, superando il prezzo dell’offerta, mentre Intesa Sanpaolo sale del 3,2% in apertura. Nel resto d’Europa intanto, a circa un’ora dall’avvio degli scambi, Parigi cede lo 0,64%, Francoforte lo 0,75% e Londra e’ in calo dello 0,44%, con i titoli tecnologici sotto pressione dopo il warning di Apple che ha sottolineato l’impatto del coronavirus sulle vendite di iPhone e quindi sui ricavi.

ftse

Grafico FtseMib by TradingView

Il settore bancario, nel resto d’Europa, resta inchiodato anche a causa del brusco scivolone di Hsbc a Londra (+4%) dopo il calo del 53% dell’utile netto nel 2019 e l’annuncio del taglio di 35mila posti di lavoro.
Tornando a Piazza Affari, in cima al listino Ubi (+24,95%) che non fa prezzo in apertura con un +24% teorico, poi entra in contrattazione a 4,26 euro (+22,03% e viene immediatamente fermata in asta di volatilita’).

ubi

Grafico Ubi by TradingView

Vola anche il Banco Bpm che non fa prezzo in avvio (+7,8% teorico), trainato al rialzo sulle scommesse di altre possibili operazioni straordinarie. Intorno alle 10.00 è in progresso del 5,35%.
Intesa Sanpaolo in guadagno dell’1,67%, in una nota diffusa nella nottata di ieri si indica che offre 17 azioni proprie di nuova emissione ogni 10 azioni Ubi. Un’offerta che valorizza Ubi a 4,9 miliardi con un premio del 28% sui valori di venerdi’ scorso (prima quindi del balzo del 5,5% che ha fatto seguito ieri al piano annunciato dal management di Ubi). Intesa SanPaolo ha sottoscritto anche un accordo con Bper, vincolato all’esito dell’operazione, per cedere 400-500 filiali nel Nord Italia. Bper, che ha siglato un accordo per l’acquisto di 400-500 sportelli di Ubi con un aumento di capitale da 1 mld di euro, da realizzare a valle dell’operazione, scende del 5,30%.
Mentre Unipol, che acquistera’ alcune compagnie assicurative del gruppo Ubi, sale del 2,86%.
In fondo al listino oltre a Bper, anche Stm (-3,12%).

intesa

Grafico Intesa by TradingView 

 

Sul mercato valutario, l’euro e’ scambiato a 1,0826 dollari (da 1,0832 di ieri). Si tratta di livelli minimi dall’aprile 2017. In calo il greggio: il Wti, contratto con consegna a marzo, si attesta a 51,36 dollari al barile in calo dell’1,82% mentre il brent cede l’1,69% a 57,00 dollari. L’oro scambia a 1588 dollari l’oncia, in guadagno dello 0,48%.
Sul fronte obbligazionario, lo spread cala dello 0,48% a 131 punti base con il rendimento del decennale italiano a 0,89% (-3,15%).

spread

Grafico Spread by TradingView