GERMANIA, L’INFLAZIONE DELUDE LE STIME

GERMANIA, L’INFLAZIONE DELUDE LE STIME

In Germania i prezzi al consumo sono in frenata. Il dato su base mensile ha registrato una variazione dello -0,8%, in calo rispetto al precedente 0,1% e inferiore al consensus del -0,6 Le stime preliminari sull’inflazione in Germania non fanno propriamente ben sperare. L’indice dei prezzi al consumo è atteso in calo dello 0,8% a novembre rispetto a ottobre (+0,1%). L’indice è previsto in crescita dell’1,1% su base annuale, pari alla rilevazione precedente ma inferiore…

Leggi tutto

BORSE UE IN RIPRESA. EUROZONA: INFLAZIONE SOTTO LE ATTESE

BORSE UE IN RIPRESA. EUROZONA: INFLAZIONE SOTTO LE ATTESE

Cina Usa, telefonata per chiudere la fase 1? Borse europee sopra la parità. Per ora   Prudenza per le borse europee, moderatamente ottimiste ma neanche più di tanto. Non potrebbe essere altrimenti. L’inflazione dell’Eurozona è stabile. Quella dell’Italia no (anzi, nel Belpaese i prezzi al consumo continuano a scendere). In Giappone la produzione industriale è in ripresa. E poi c’è (soprattutto) il braccio di ferro tra Usa e Cina. Pensare che giusto un mese fa…

Leggi tutto

WALL STREET, AVVIO NEGATIVO IN ATTESA DI POWELL

WALL STREET, AVVIO NEGATIVO IN ATTESA DI POWELL

Non si attendono sorprese dalla Fed. Wall Street debole, inflazione a +0,4% a ottobre I futures americani avevano già anticipato l’apertura negativa di Wall Street che parte con perdite di oltre lo 0,3% in attesa della testimonianza di Jerome Powell. Il numero uno della Fed è atteso oggi dinanzi alla commissione economica congiunta. I mercati si aspettano che il governatore ribadisca che l’economia Usa sia in salute e che quindi la banca centrale americana non…

Leggi tutto

A.A.A. INFLAZIONE CERCASI: I 5 FATTORI CHE LA TENGONO BASSA

A.A.A. INFLAZIONE CERCASI: I 5 FATTORI CHE LA TENGONO BASSA

Far ripartire l’inflazione è stata ed è ancora la sfida più difficile per i banchieri centrali. L’economista Franz di Capital group spiega quali sono i fattori che la frenano   Da Mario Draghi a Jerome Powell a Kuroda della Boj, l’inflazione bassa è causa di preoccupazione per i banchieri centrali perché se si abbassasse eccessivamente, il sistema potrebbe cadere in deflazione. Come insegnano i manuali di economia, la prospettiva che i beni costino meno domani,…

Leggi tutto

MIRABAUD AM: LA FED PRONTA A UN ALTRO TAGLIO?

MIRABAUD AM: LA FED PRONTA A UN ALTRO TAGLIO?

Dopo gli ultimi dati sui prezzi al consumo e alla produzione che riportano un rallentamento della crescita, Mirabaud Am vede all’orizzonte un nuovo taglio dei tassi Usa Gli ultimi dati sull’inflazione americana sono deboli e suggeriscono un imminente taglio dei tassi da parte della Federal Reserve. Ne è convinto Gero Jung, Chief Economist di Mirabaud AM, divisione Asset Management del Gruppo Mirabaud che si rivolge a investitori istituzionali e “wholesale” su base globale. Jung analizza…

Leggi tutto

ITALIA, ARRETRA L’INFLAZIONE A SETTEMBRE

ITALIA, ARRETRA L’INFLAZIONE A SETTEMBRE

Lo rileva l’Istat. Inflazione in calo, e al di sotto delle attese, anche su base annuale Un calo congiunturale così consistente non si registrava dal mese di novembre del 1958. Peggiora, contrariamente a quanto previsto, l’inflazione italiana nel mese di settembre, come reso noto dagli ultimi dati dell’Istat pubblicati mercoledì. L’indice dei prezzi al consumo segna un calo congiunturale a settembre pari a -0,6% a fronte del +0,4% di agosto mentre, su base annua, l’aumento…

Leggi tutto

INFLAZIONE FERMA E NEGOZIATI USA-CINA: IL DOLLARO VA GIU’

INFLAZIONE FERMA E NEGOZIATI USA-CINA: IL DOLLARO VA GIU’

Euro Dollaro oltre la soglia dell’1,10 dopo quindici giorni. Prezzi al consumo Usa fermi La resistenza a 1,099 ha ceduto. Una soglia psicologica durata due settimane e appena solleticata dall’euro dollaro nelle ultime sedute, ma mai infranta. E’ successo oggi, fino al record intraday di 1,1033, massimo dal 20 settembre scorso, per poi stabilizzarsi in area 1,1016. Grafico Euro Dollaro by TradingView Il patto valutario tra Pechino e Washington Ma cosa succede al biglietto verde?…

Leggi tutto

INFLAZIONE USA, +1,7% NEL MESE DI AGOSTO

INFLAZIONE USA, +1,7% NEL MESE DI AGOSTO

Il maggior incremento dei prezzi nel settore medico sanitario: +4,3%. Inflazione mensile nelle attese L’inflazione su base annua negli Stati Uniti è aumentata dell’1,7% nel mese di agosto. Le stime e il dato precedente erano entrambe pari all’1,8%. Su base mensile invece l’indice dei prezzi al consumo destagionalizzato si è attestato in linea con le attese, segnando un incremento dello 0,1%. Il dato precedente era pari a +0,3%. ANALISI L’indice dei prezzi al consumo ha…

Leggi tutto

L’INFLAZIONE TEDESCA SI ALLONTANA DAL TARGET BCE

L’INFLAZIONE TEDESCA SI ALLONTANA DAL TARGET BCE

Ad agosto -0,2% per l’inflazione tedesca su base mensile. In linea con le attese il +1,4% anno su anno L’indice dell’inflazione tedesca per il mese di agosto si è attestato all’1,4%, in linea con le aspettative ma in calo rispetto al mese precedente quando era pari all’1,7%. La registrazione odierna ha evidenziato un allontanamento dal valore del 2%, target della Bce. Su base mensile i prezzi al consumo sono di minuiti dello 0,2% ad agosto,…

Leggi tutto

TCW: INFLAZIONE? SE TUTTI SVALUTANO, NESSUNO SVALUTA

TCW: INFLAZIONE? SE TUTTI SVALUTANO, NESSUNO SVALUTA

Analisi a cura di Marcela Meirelles, Managing Director Fixed Income, TCW Trent’anni fa la Nuova Zelanda è stata il primo Paese a introdurre formalmente un regime di inflation targeting –la strategia di politica monetaria secondo la quale una Banca Centrale stabilisce un livello ‘target’ di inflazione e si adopera per portarla e mantenerla attorno a tale livello– seguita poi negli anni seguenti da molti altri Paesi. L’esperimento ha avuto successo in generale, e in particolare in…

Leggi tutto
1 2 3