PIAZZA AFFARI POCO MOSSA. ASPETTANDO CONTE

PIAZZA AFFARI POCO MOSSA. ASPETTANDO CONTE

Oggi seduta debole per il principale indice della Borsa di Milano, in calo dello 0,21%, con l’apertura a 20.672,86 punti. Dopo l’ondata positiva iniziata lo scorso venerdì, che nella giornata di ieri ha messo a segno un rialzo del 1,93%, il Ftsemib si è attestato nuovamente su valori negativi. Avvio in rialzo per lo spread tra Btp e Bund a 213 punti, con un rendimento all’1,47% dall’1,43% di ieri. Tuttavia i mercati sono in attesa…

Leggi tutto

BORSE PRUDENTI ASPETTANDO LA BCE, PIAZZA AFFARI ALLINEATA

BORSE PRUDENTI ASPETTANDO LA BCE, PIAZZA AFFARI ALLINEATA

Parte forte Stm, in attesa dei conti del secondo trimestre 2019. Spread in calo C’è grande prudenza sui mercati europei, in attesa del consiglio della Bce in programma domani che potrebbe orientarsi verso un nuovo taglio dei tassi, seppur modesto, oltre a un nuovo quantitative easing a partire da settembre. Piazza Affari non fa eccezione, apre a +0,19% e mantiene la posizione anche nella prima ora di contrattazioni per poi avvicinarsi alla parità. A trainare…

Leggi tutto

POSITIVA PIAZZA AFFARI: NUOVI MASSIMI DA GIUGNO 2018

POSITIVA PIAZZA AFFARI: NUOVI MASSIMI DA GIUGNO 2018

  Il principale indice della Borsa di Milano, apre la seduta odierna in progresso dello 0,25%.  Questa mattina il Ftse mib ha toccato il massimo di 22.330 con una variazione di +0,48%, portandosi sui nuovi massimi da giugno 2018. Al momento scambia a 22.248 con +0,29%. Lo spread Btp/Bund resta sotto 200 punti base, attestandosi a 192 pinti.   Titoli migliori Juventus Football Club ha aperto la seduta a 1,60 con una variazione di +2,06%,…

Leggi tutto

PIAZZA AFFARI CHIUDE CAUTA. UE, FUMATA BIANCA?

PIAZZA AFFARI CHIUDE CAUTA. UE, FUMATA BIANCA?

Quasi fatta per l’accordo tra Usa e Cina nella war trade. Quasi fatta, almeno secondo quanto trapela da Bruxelles, per l’accordo tra Europa e Italia per evitare la procedura d’infrazione. A patto che in futuro il nostro paese -e il governo- rispetti le regole, le stesse duramente criticate dal premier Conte e i vicepremier Salvini e Di Maio, pronti a sostenere un nuovo presidente della Commissione Ue “aperto al cambiamento”. Inoltre, nel pomeriggio, il Senato…

Leggi tutto

JUVE-SARRI, FUMATA BIANCA. E IL TITOLO VOLA

JUVE-SARRI, FUMATA BIANCA. E IL TITOLO VOLA

Esultano gli investitori. Un po’ meno tifosi e giocatori del Napoli. La fumata bianca segnalata dalla Gazzetta dello Sport sul nuovo allenatore della Juventus riporta il titolo della società bianconera tra i più ambiti a Piazza Affari, segnando a metà mattinata un guadagno del 2,53%. DECADUTO GUARDIOLA, C’E’ SARRI Il nome? Maurizio Sarri, fresco vincitore dell’Europa League con il Chelsea. Secondo il quotidiano sportivo, entro lunedì arriverà il via libera da parte del presidente dei…

Leggi tutto

IL CEDOLA DAY E GOOGLE AFFOSSANO PIAZZA AFFARI

IL CEDOLA DAY E GOOGLE AFFOSSANO PIAZZA AFFARI

Il “Cedola Day” non lascia scampo a Piazza Affari, che chiude negativa con un rosso del 2,68%, performance peggiore in Europa, a 20.539 punti. Un bilancio prevedibile, complice la partenza debole di Wall Street, ma peggiorato da Google, che ha deciso di rompere i rapporti con Huawei, già nella blacklist commerciale di Donald Trump, impedendone l’aggiornamento delle applicazioni del sistema operativo Android. Una decisione che ha portato pesanti vendite nel settore tecnologico, in particolare su Stm, sotto…

Leggi tutto

MILANO POCO MOSSA, DI MAIO “SPEGNE” LO SPREAD

MILANO POCO MOSSA, DI MAIO “SPEGNE” LO SPREAD

Non fa eccezione Piazza Affari rispetto al resto dei mercati europei. La seduta apre e chiude all’insegna della debolezza, -0,22%, per un giornata sostanzialmente fiacca e che ha visto nuovamente finire sotto i riflettori lo spread. Il differenziale tra Btp e Bund si è ridotto ed è tornato a ridosso dei 280 punti complici le dichiarazioni del vicepremier Luigi Di Maio in mattinata. Ma il video pubblicato da Matteo Salvini a ora di pranzo ha…

Leggi tutto

JUVE-ALLEGRI, E’ LA FINE. I MERCATI APPROVANO

JUVE-ALLEGRI, E’ LA FINE. I MERCATI APPROVANO

Ha raggiunto i massimi del mese, il titolo della Juventus. E lo ha fatto alle 14 in punto, a quota 1,396 euro ad azione. Un’ora dopo, più o meno, l’annuncio della società bianconera della fine del rapporto con Massimiliano Allegri, al termine della stagione. Non sono bastati i tre incontri tra l’allenatore e Andrea Agnelli, insieme allo staff dirigenziale, durante il corso della settimana. La conferenza stampa in cui verrà resa ufficiale la separazione si…

Leggi tutto