BORSE UE, FALLISCE IL RIMBALZO. USA: CINA NELLA LISTA NERA

BORSE UE, FALLISCE IL RIMBALZO. USA: CINA NELLA LISTA NERA

Washington accusa Pechino di aver violato gli accordi del G20. Oro ancora ai massimi dagli ultimi sei anni Provano il rimbalzo le borse europee, sostenute in qualche modo dal buon risultato degli ordinativi alle fabbriche tedesche. Germania, Francia e Italia viaggiano sopra la parità ma nella prima ora di contrattazioni gli scambi sono deboli, anche in virtù del fatto che il mese di agosto porta da sempre volumi piuttosto limitati. Prosegue intanto la tensione tra…

Leggi tutto

LA TRADE WAR USA-CINA TIENE IN OSTAGGIO LE BORSE EUROPEE

LA TRADE WAR USA-CINA TIENE IN OSTAGGIO LE BORSE EUROPEE

Parigi è la peggiore (-2%). Corsa ai beni rifugio: Franco Svizzero, Oro (ai massimi dal 2013),  Yen e obbligazioni Non si arresta il bagno di sangue avviato venerdì per le borse europee. La Cina risponde agli Stati Uniti svalutando lo Yuan, ai minimi dal 2008, per rendere appetibili le loro merci dopo le nuove tariffe annunciate da Donald Trump al 10% su 300 miliardi di dollari di prodotti destinati all’export, in aggiunta a quelle già…

Leggi tutto

TRUMP: CINA E UE TAGLIANO I TASSI, LA FED NON FA NIENTE

TRUMP: CINA E UE TAGLIANO I TASSI, LA FED NON FA NIENTE

Il presidente “Loro sanno come giocare contro di noi, la Federal Reserve ha sbagliato tutto ma vinceremo” “Tutti che abbassano il costo del denaro. Gli unici a non farlo siamo noi. O meglio, l’unica a non alzare un dito è la Fed. Male, molto male”. Donald Trump torna a fare pressione alla Banca Centrale Americana in quella che è la vigilia dell’inizio della riunione del braccio operativo, il Fomc, che si chiuderà mercoledì, giorno in…

Leggi tutto

STATI UNITI, IL PIL RALLENTA MA CONTINUA A CORRERE

STATI UNITI, IL PIL RALLENTA MA CONTINUA A CORRERE

+2,1% nel II trimestre a fronte dell’1,8% stimato dagli analisti. Rivisto il Pil 2018: target del 3% fallito Rallenta ma continua a correre l’economia americana. Che non riesce a sostenere i ritmi dei primi tre mesi dell’anno, +3,1%, ma supera le attese degli analisti che avevano previsto una crescita dell’1,8%. Il Pil Usa rilevato dal dipartimento del commercio, dato preliminare annualizzato, è invece pari a +2,1%. Una frenata dovuta sostanzialmente al crollo delle esportazioni e…

Leggi tutto

STATI UNITI, ORDINI DI BENI IN CRESCITA

STATI UNITI, ORDINI DI BENI IN CRESCITA

Il dato mensile sui principali ordinativi dei beni durevoli negli Stati Uniti per il mese di giugno si è attestato all’1,2%, al di sopra delle stime e del dato precedente che erano rispettivamente dello 0,2% e dello 0,5%. L’indice degli ordinativi sui beni durevoli, che include anche gli ordini per il trasporto, ha mostrato un incremento del 2,0% (pari a 4,9 miliardi di dollari) a fronte di attese dello 0,8% e di un dato precedente…

Leggi tutto

USA, TORNA POSITIVO IL MANIFATTURIERO DEL NY EMPIRE STATE

USA, TORNA POSITIVO IL MANIFATTURIERO DEL NY EMPIRE STATE

Il 4,3 rilevato a luglio supera le attese e aggiusta il -8,6 registrato il mese precedente L’Indice manifatturiero del NY Empire State, redatto dalla Federal Reserve, è rimbalzato di 13 punti portandosi a 4,3, battendo le attese che si erano attestate a quota 1,6. L’indice generale delle condizioni di mercato è uscito dal territorio negativo. Infatti le aziende manifatturiere dello Stato di New York hanno riferito che l’attività commerciale è cresciuta a luglio, dopo il…

Leggi tutto

USA: SUSSIDI AI MINIMI DA APRILE, RALLENTA L’INFLAZIONE

USA: SUSSIDI AI MINIMI DA APRILE, RALLENTA L’INFLAZIONE

Cresce invece l’indice dei prezzi al consumo core rate “caro” alla Fed   Ancora buone notizie sul mercato del lavoro per gli Stati Uniti nel giorno in cui l’inflazione registra un rallentamento previsto nel mese di giugno mentre l’indice dei prezzi al consumo depurato delle componenti più volatili (cibo ed energia) evidenzia un incremento mensile. GLi Stati Uniti continuano a essere i protagonisti di questa settimana per quanto riguarda i dati macroeconomici di rilievo, ma…

Leggi tutto

CONFRONTO NAVALE IRAN-GB: SALE LA TENSIONE IN MEDIORIENTE

CONFRONTO NAVALE IRAN-GB: SALE LA TENSIONE IN MEDIORIENTE

Teheran smentisce, ma il Regno Unito esprime preoccupazione. Wti oltre i 60 $ al barile “Di qua non si passa”. “Fatevi da parte, altrimenti ve lo chiediamo con i cannoni”. Sarebbe andato pressappoco così il confronto tra Iran e Gran Bretagna sul Golfo Persico. Un episodio che di fatto aggrava le tensioni internazionali con il Medioriente, che già in passato ha causato scossoni anche sul mercato internazionale, a partire dal petrolio, che a mezz’ora dall’apertura…

Leggi tutto

SCORTE DI PETROLIO A PICCO. WTI VERSO I 60 $

SCORTE DI PETROLIO A PICCO. WTI VERSO I 60 $

Per l’Eia il dato è -9,499 milioni di barili, terzo ribasso più consistente del 2019 Quarto calo settimanale consecutivo delle scorte di greggio, con conseguente nuovo rialzo del prezzo del petrolio, già ben avviato in mattinata dopo i dati pubblicati in serata sui livelli di stock di greggio, benzina e distillati dall’American Petroleum Institute. Secondo l’Eia, la divisione del dipartimento dell’Energia americano, il dato riferito alla settimana terminata il 5 luglio scorso è pari a…

Leggi tutto

POWELL: LA FED FARA’ CIO’ CHE E’ NECESSARIO PER L’ECONOMIA USA

POWELL: LA FED FARA’ CIO’ CHE E’ NECESSARIO PER L’ECONOMIA USA

Taglio dei tassi sempre più vicino. Nel discorso anche una frecciata a Donald Trump Un’analisi degli attuali equilibri internazionali. Uno sguardo obiettivo sulle condizioni economiche degli Stati Uniti. E una frecciata alla Casa Bianca. Jerome Powell, non ha deluso i mercati. Alle 14.30 la Fed ha pubblicato il discorso che il suo governatore effettuerà davanti al congresso americano nel pomeriggio. E seppur non direttamente, il messaggio è che, salvo sorprese, la riduzione del costo del…

Leggi tutto
1 2 3 5