WALL STREET SCETTICA SULL’ACCORDO COMMERCIALE USA-CINA

WALL STREET SCETTICA SULL’ACCORDO COMMERCIALE USA-CINA

Apertura negativa per Wall Street, S&P500 in area 2.900. Dollar Index sopra i 99 Apertura sotto la parità, -0,9% per il Dow Jones, per gli indici americani reduci dalla seduta prudente di lunedì. Wall Street prosegue dall’inizio d’ottava in moderato ribasso con listini in rosso, in particolare S&P500 subito alla prova della soglia psicologica dei 2900 punti. Gli investitori sembrano scettici sul possibile accordo tra Washington e Pechino nei prossimi giorni. Prevalgono vendite sulla borsa americana….

Leggi tutto

USA, LA DISOCCUPAZIONE SCENDE ANCORA: 3,5% A SETTEMBRE

USA, LA DISOCCUPAZIONE SCENDE ANCORA: 3,5% A SETTEMBRE

Pareggiato il record di disoccupazione degli ultimi 50 anni. Trump: “Lets impeach your President!”   Il tasso di disoccupazione negli Stati Uniti è sceso al 3,5 percento a settembre 2019 dal 3,7 percento del mese precedente, ed è al di sopra anche delle aspettative del mercato, anch’esse attestate al 3,7%. L’ultima volta che il tasso è stato così basso è stato nel dicembre 1969: allora, come oggi, misurava il 3,5%. Grafico Tasso di disoccupazione Usa…

Leggi tutto

WSJ: PER UN ECONOMISTA SU TRE RECESSIONE ENTRO 12 MESI

WSJ: PER UN ECONOMISTA SU TRE RECESSIONE ENTRO 12 MESI

Lo rivela un sondaggio del quotidiano americano. Sulla Fed il 63,9% prevede un nuovo taglio a settembre Recessione in America? Un analista americano su tre risponde di sì. Salgono dunque le probabilità di una contrazione economica Usa nel giro dei prossimi 12 mesi, almeno secondo un sondaggio realizzato dal Wall Street Journal. Tra il 2 e il 6 agosto il quotidiano statunitense ha interpellato una serie di esperti e il risultato è il seguente: per…

Leggi tutto

LA FED TAGLIA I TASSI DELLO 0,25%, EURO DOLLARO AI MINIMI

LA FED TAGLIA I TASSI DELLO 0,25%, EURO DOLLARO AI MINIMI

Otto voti a favore, due contro. Porta aperta a nuovi tagli Finisce un’era. Dopo undici anni, la Fed torna a tagliare i tassi di interesse. Lo fa secondo le attese del mercato: un intervento di un quarto di punto. Il costo del denaro scende così in una forchetta tra il 2 e il 2,25%. Una decisione non unanime. Otto voti a favore, compreso quello del governatore della Banca Centrale Usa, Jerome Powell, e due voti…

Leggi tutto

TRUMP: CINA E UE TAGLIANO I TASSI, LA FED NON FA NIENTE

TRUMP: CINA E UE TAGLIANO I TASSI, LA FED NON FA NIENTE

Il presidente “Loro sanno come giocare contro di noi, la Federal Reserve ha sbagliato tutto ma vinceremo” “Tutti che abbassano il costo del denaro. Gli unici a non farlo siamo noi. O meglio, l’unica a non alzare un dito è la Fed. Male, molto male”. Donald Trump torna a fare pressione alla Banca Centrale Americana in quella che è la vigilia dell’inizio della riunione del braccio operativo, il Fomc, che si chiuderà mercoledì, giorno in…

Leggi tutto

STATI UNITI, IL PIL RALLENTA MA CONTINUA A CORRERE

STATI UNITI, IL PIL RALLENTA MA CONTINUA A CORRERE

+2,1% nel II trimestre a fronte dell’1,8% stimato dagli analisti. Rivisto il Pil 2018: target del 3% fallito Rallenta ma continua a correre l’economia americana. Che non riesce a sostenere i ritmi dei primi tre mesi dell’anno, +3,1%, ma supera le attese degli analisti che avevano previsto una crescita dell’1,8%. Il Pil Usa rilevato dal dipartimento del commercio, dato preliminare annualizzato, è invece pari a +2,1%. Una frenata dovuta sostanzialmente al crollo delle esportazioni e…

Leggi tutto

POWELL: LA FED FARA’ CIO’ CHE E’ NECESSARIO PER L’ECONOMIA USA

POWELL: LA FED FARA’ CIO’ CHE E’ NECESSARIO PER L’ECONOMIA USA

Taglio dei tassi sempre più vicino. Nel discorso anche una frecciata a Donald Trump Un’analisi degli attuali equilibri internazionali. Uno sguardo obiettivo sulle condizioni economiche degli Stati Uniti. E una frecciata alla Casa Bianca. Jerome Powell, non ha deluso i mercati. Alle 14.30 la Fed ha pubblicato il discorso che il suo governatore effettuerà davanti al congresso americano nel pomeriggio. E seppur non direttamente, il messaggio è che, salvo sorprese, la riduzione del costo del…

Leggi tutto

USA, CRESCE LA DISOCCUPAZIONE, GIU’ I PREZZI IMPORT ED EXPORT

USA, CRESCE LA DISOCCUPAZIONE, GIU’ I PREZZI IMPORT ED EXPORT

Sono più del previsto le richieste di disoccupazione continua su base settimanale rispetto alle attese: 1 milione e 695 mila per la precisione, a fronte del milione e 680 mila stimato. Il dato è anche superiore a quello della settimana precedente, attestatosi a quota 1,693 k. Si tratta del dato più alto degli ultimi due mesi (settimana 11 aprile: 1,716 k) ed è solo il primo dei tanti dati macroeconomici americani che oggi hanno deluso…

Leggi tutto

USA, OCCUPAZIONE DELUDENTE: GIU’ IL DOLLARO, SU WALL STREET

USA, OCCUPAZIONE DELUDENTE: GIU’ IL DOLLARO, SU WALL STREET

Al diavolo i dati macroeconomici deboli. Wall Street scommette sul taglio dei tassi della Fed e apre in territorio positivo l’ultima seduta della settimana, consolidando gli acquisti nel corso della seduta. Centonovantamila erano i posti di lavoro nei settori non agricoli attesi a maggio dagli economisti, ma il dato pubblicato dal Bureau of Labor Statistics ne indica 75mila: meno della metà. Una flessione pesante, specie se si considera che arriva dopo quattro mesi di risultati…

Leggi tutto

ORARI APERTURA E CHIUSURA DELLE BORSE MONDIALI

ORARI APERTURA E CHIUSURA DELLE BORSE MONDIALI

Europa L’orario di apertura della borsa di Milano è allineata a tutte le altre principali piazze dell’Unione Europea e a quella di Zurigo. Regno Unito e Portogallo, indietro di un’ora rispetto all’Italia, avviano le contrattazioni alle 8,00 del mattino. Parigi (Francia): dalle 9,00 alle 17,30 Francoforte (Germania): dalle 9,00 alle 17,30 Londra (Gran Bretagna): dalle 8,00 (le 09,00 ora italiana) alle 16,30 (le 17,30 ora italiana) Amsterdam (Olanda): dalle 9,00 alle 17,30 Madrid (Spagna): dalle…

Leggi tutto
1 2