USA, RIMANE STABILE LA DISOCCUPAZIONE

Nel mese di agosto +3,7%, in linea con le aspettative del mercato… aspettando il discorso di Powell

Il tasso di disoccupazione negli Stati Uniti ad agosto si è attestato al 3,7%, invariato rispetto ai dati dei due mesi precedenti e in linea con le aspettative del mercato. Il numero di disoccupati è diminuito di 19 mila unità, a 6,0 milioni, mentre l’occupazione è aumentata di 590 mila a 157,9 milioni. Il tasso di partecipazione alla forza lavoro è salito al 63,2 per cento, il più alto da febbraio (dato precedente 63,0%).

Tra il 1948 e il 2019 la media del tasso di disoccupazione negli Stati Uniti è del 5,74%, ha raggiunto un massimo storico del 10,8% nel novembre del 1982 e un minimo record del 2,5 nel maggio del 1953.


source: tradingeconomics.com

I SALARI
Le buste paga non agricole negli Stati Uniti sono aumentate di 130.000 unità, un dato inferiore alle aspettative del mercato (158 mila). L’occupazione nel governo federale è aumentata, riflettendo in gran parte l’assunzione di lavoratori temporanei per il censimento del 2020. Notevoli guadagni di lavoro si sono verificati anche nelle attività sanitarie e finanziarie. Escludendo le assunzioni governative, i salari privati ​​sono cresciuti di appena 96.000 unità, il ritmo più basso da febbraio.

FOCUS SU FED E POWELL
C’è attesa per il discorso del presidente della Fed, Jerome Powell alle 18:30 a mercati chiusi.

LE REAZIONI DEL MERCATO
Il dollar index ha evidenziato un lieve ribasso. Il cambio EUR/USD ha registrato un leggero aumento da 1,1020 (livelli pre-dato) a 1,1045 (livelli post-dato).

Lascia un commento