VITTORIO FELTRI: “MEGLIO IL CORONAVIRUS DI BARBARA D’URSO”

“Parola al Direttore”, l’intervista di Manuela Donghi a Vittorio Feltri su Le Fonti Tv

Nuovo faccia a faccia con il Direttore editoriale di Libero, Vittorio Feltri, nel momento clou dell’epidemia del Coronavirus che ha modificato il nostro modus operandi, con tutte le riflessioni del caso. Non si è affrontato solo questo argomento, ma si è parlato anche di Barbara D’Urso e della sua trasmissione, di Asia Argento, di Lilli Gruber, della mascherina del Governatore lombardo Attilio Fontana e dei topi protagonisti di un ben noto discorso del Presidente veneto Luca Zaia.

INTERVISTA FELTRI

Ecco i passaggi principali:

Non ho paura del Virus. E’ Lilli Gruber che deve averne. 

“Se ho paura del virus? E’ lui che schifa me. Comunque ha ragione Crozza quando dice che il virus è razzista e attacca solo i vecchi. Per cui Lilli Gruber stia attenta”.

Il Coronavirus non guarda in faccia nessuno

“Coronavirus alla conquista del Sud: i nostri amici meridionali non stiano tranquilli, porterà lo stesso caos che ha scatenato al Nord”.

I Governatori della Lombardia e del Veneto hanno fatto bene a fare ciò che hanno fatto

“Fontana ha fatto benissimo a indossare la mascherina e Zaia ha ragione sui cinesi: mangiano topi e serpenti, ci sono filmati che lo dimostrano”.

Vi racconto cosa è successo davvero nello studio di Barbara D’Urso

“Preferisco il Coronavirus a Barbara D’Urso. Mi ha inviato in trasmissione e non mi ha fatto nemmeno parlare per lasciare spazio ad Asia Argento in collegamento su uno schermo di 80 metri”.

 

Di seguito l’intervista integrale a Vittorio Feltri in onda su Le Fonti TV