AI Engineer: chi è e che cosa fa - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

AI Engineer: chi è e che cosa fa

Una AI Engineer al lavoro

Tra i lavori in più rapida crescita c’è senza dubbio l’AI Engineer, una figura strettamente correlata allo sviluppo inarrestabile dell’intelligenza artificiale che sta rimodellando il mercato del lavoro. Con il 61% dei professionisti italiani in cerca di una nuova occupazione nel 2024, questa posizione rappresenta un’opportunità soprattutto per chi guarda e si prepara al futuro. Ma cosa fa di preciso l’AI Engineer, quanto guadagna, che studi ha fatto e quali competenze deve avere?

 

AI Engineer: lavoro del futuro

L’AI Engineer è il professionista (non necessariamente un ingegnere) specializzato nel settore dell’intelligenza artificiale. È un laureato in Ingegneria elettronica, Ingegneria informatica, Informatica, Fisica, Matematica, Statistica o Economia (l’Università di Modena e Reggio Emilia offre uno specifico corso di laurea magistrale in Artificial Intelligence Engineering) e ha un Master di secondo livello in IA per una formazione avanzata sul tema.

Insieme ad una preparazione tecnico-accademica, l’AI Engineer deve possedere solide competenze multidisciplinari che spaziano dalla programmazione a statistica, algebra e calcolo delle probabilità, dalle tecnologie innovative ed emergenti dell’intelligenza artificiale e del deep learning all’analisi dei dati e delle tecnologie dei big data.

I settori nei quali è impiegato l’AI Engineer sono svariati. Può lavorare innanzitutto in aziende informatiche di servizi online e in imprese dell’ingegneria aerospaziale e della difesa. Nel mondo della finanza gli AI Engineer sono molto richiesti perché gli algoritmi generativi sono in grado di prevedere i trend di mercato, gestire i rischi, proteggere i conti dei clienti e ridurre al minimo le attività fraudolente e sospette.

Nella sanità la loro presenza supporta la realizzazione di modelli e infrastrutture tecnologiche per migliorare i percorsi clinico-diagnostici e personalizzare le terapie dei pazienti. Nel comparto manifatturiero gli ingegneri dell’intelligenza artificiale sono cercati per le IA che aiutano a prevedere i guasti, migliorare la produttività, supportare il processo produttivo e ridurre i costi operativi. Non bisogna dimenticare, infine, la ricerca e la progettazione avanzata nella libera professione, oltre che nelle amministrazioni pubbliche.

 

Chi è e cosa fa l’AI Engineer

Ma cosa fa in particolare l’AI Engineer? Per AI Engineering si intende quel ramo dell’ingegneria che progetta, sviluppa e implementa i sistemi intelligenti e i servizi avanzati basati sull’intelligenza artificiale. Questa figura professionale è quindi un esperto nelle applicazioni di IA, advanced analytics e modelli predittivi sui carichi di rete. Alla base del lavoro ci sono conoscenze di machine learning, data science e software engineering essenziali nella programmazione, nello sviluppo e nell’addestramento di reti di algoritmi che compongono l’IA.

Sebbene la carriera da AI Engineer sia legata al data engineering, agli ingegneri dell’intelligenza artificiale raramente viene chiesto di scrivere il codice che sviluppa la condivisione e la scalabilità dei dati. Le principali responsabilità sono la costruzione dei modelli di machine learning e la loro trasformazione in API integrabili, l’automazione delle infrastrutture per il team di data science, l’analisi statistica e l’ottimizzazione dei risultati. L’obiettivo è sviluppare strumenti, sistemi e processi che consentono l’applicazione dell’intelligenza artificiale nel mondo reale.

 

Lo stipendio di un AI Engineer

L’AI Engineering è un campo specializzato che offre una crescita occupazionale promettente e tende a pagare decisamente bene. In Italia lo stipendio di un AI Engineer oscilla tra i 40.000 euro all’anno per un profilo junior agli 80.000 euro per un ruolo senior. All’estero, in particolare negli Stati Uniti, i compensi sono indiscutibilmente più elevati: negli Usa si superano i 100.000 dollari all’anno.

Il portale specializzato Glassdoor, uno dei più grandi siti di lavoro e di reclutamento al mondo, stima il salario di un AI Engineer in un range tra i 125.000 e i 194.000 dollari all’anno, a seconda del settore di impiego e degli anni di esperienza, con uno stipendio medio di 127.728 dollari e una retribuzione totale annua di 154.605 dollari. Inoltre, specie per chi lavora in grandi imprese e in start-up innovative, è prevista una retribuzione aggiuntiva che potrebbe includere premi, bonus, commissioni e partecipazioni agli utili.

Negli Stati Uniti le aziende che cercano AI Engineer e li pagano meglio sono i giganti dell’hi-tech, della difesa e delle biotecnologie. Nelle prime dieci posizioni ci sono Google (da Big G lo stipendio per queste figure è di 245.000 dollari all’anno), Apple, Microsoft, Intel, EA (Electronic Arts), IBM, MITRE, Collins Aerospace, Invitae e Lockheed Martin. Non solo: si prevede entro il 2027 una crescita dell’occupazione del 23%, molto più rapida della media per tutte le occupazioni.

AUTORE

Alessandro Zoppo

Alessandro Zoppo

Ascolta musica e guarda cinema da quando aveva 6 anni. Orgogliosamente sannita ma romano d'adozione, Alessandro scrive per siti web e riviste occupandosi di cultura, economia, finanza, politica e sport. Impegnato anche in festival e rassegne di cinema, Alessandro è tra gli autori di Borsa&Finanza da aprile 2022 dove si occupa prevalentemente di temi legati alla finanza personale, al Fintech e alla tecnologia.

ARTICOLI CORRELATI

Una risposta

  1. Thank you for the auspicious writeup. It if truth be told was a entertainment account it.
    Glance complex to far delivered agreeable from
    you! By the way, how could we be in contact?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *