Anasf: ESG, fine dell’euforia ecco i segnali di maturità - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Anasf: ESG, fine dell’euforia ecco i segnali di maturità

Un'immagine della hall del Salone SRI svoltosi a Milano nel 2022

L’universo degli investimenti ESG, dopo i tumultuosi anni dell’euforia e della corsa all’offerta di prodotti sostenibili, è entrato in una nuova fase. La regolamentazione, l’esperienza accumulata dai consulenti finanziari, la diffusione della conoscenza tra la clientela, hanno creato un ordine dove prima c’era confusione e qualche trappola disseminata qua e là. È quanto emerge tra le righe della ricerca “SRI: il coinvolgimento consulente-cliente”, realizzata da Anasf, l’Associazione nazionale dei consulenti finanziari, ed ET.Group, think thank specializzato in sostenibilità e ideatore del salone SRI.

 

ESG verso la maturità, oggi ci sono gli strumenti

Dopo l’euforia che ha prodotto un boom dell’offerta ESG sul mercato e una corsa da parte delle società di gestione a dichiararsi impegnate nell’investimento sostenibile fin dalla notte dei tempi, oggi è il momento della consapevolezza. Sia da parte delle case prodotto, sia dei consulenti finanziari che possono ora sfruttare una serie di strumenti messi a loro disposizione dalle mandanti, sia per i clienti che dispongono di una maggiore conoscenza del tema.

“I risultati di questa edizione della survey confermano l’aspettativa di un mercato in crescita di consapevolezza, in cui si riducono gli eccessivi e pericolosi entusiasmi degli anni precedenti e ci si misura con gli aspetti più complessi del mondo Esg. Taluni di questi aspetti, probabilmente, non sono ancora sedimentati. Ma anche questi squilibri sono un passaggio fisiologico alla nuova ‘normalità Esg’ di cui il consulente sembra farsi promotore attivo” ha commentato Luca Testoni, fondatore del salone SRI.

Secondo la ricerca, nel corso del 2023 un consulente finanziario su tre ha registrato un maggiore interesse della clientela per i prodotti SRI rispetto allo scorso anno ma nel complesso, negli ultimi tre anni, questo interesse si è affievolito. Ci sono però differenze in termini di preferenze degli investitori in base all’età, alla professione e ai titoli di studio mentre provenienza geografica e reddito percepito non sembrano influire sulle scelte degli investitori. Così come non hanno influito molto le distinzioni poste in essere dagli articoli 8 e 9 della Sustainable finance disclosure regulation secondo il 45% di chi ha partecipato alla ricerca.

Nonostante il calo di attenzione verso le tematiche della sostenibilità negli investimenti registrato negli ultimi tre anni, in questo momento ci sono tutte le condizioni per fare un buon lavoro di consulenza verso i clienti interessati. Infatti, il 50% dei consulenti interpellati da Anasf e ET.Group ritiene di avere ora un buon sostegno da parte della rete di appartenenza, uno strumento in più per identificare e soddisfare le richieste dei clienti. Tra gli strumenti a disposizione, il ricorso a tool interni acquista terreno, seguito dall’utilizzo di una piattaforma di consulenza e dalla presenza di indicatori Esg.

Anche sul fronte della profilazione dei clienti i consulenti finanziari ritengono che buona parte del lavoro sia già stata fatta. Nel 73% dei casi tutti i clienti sono già stati profilati, iniziativa che per il 74% avrà ritorni nel medio termine. Clienti profilati, consulenti preparati. Un ulteriore elemento che testimonia della maturità raggiunta dall’industria del risparmio gestito sui temi ESG è il grado di preparazione dei professionisti del risparmio. Questo è testimoniato non solo dalle risposte all’indagine – il 61% ritiene di averne una conoscenza ottima in crescita dal 48% del 2021 – ma anche dalle “numerose adesioni al corso Esg Anasf-Sda Bocconi e le certificazioni Efpa Esg Advisor degli ultimi anni” come ha sottolineato il presidente di Anasf Luigi Conte. Inoltre, ha proseguito, “le società mandanti, in linea con le nuove disposizioni MiFID di trasparenza ed educazione della clientela, hanno provveduto fin da subito a fornire un percorso formativo oltre che strumenti di selezione e monitoraggio dei prodotti Esg”.

 

Anasf presenterà la ricerca al Salone.SRI

Lo studio di Anasf ed ET.Group ha coinvolto 600 soci dell’Associazione nazionale dei consulenti finanziari nel periodo tra l’11 3 il 25 ottobre. I risultati completi verranno presentati nel corso di una tavola rotonda dal titolo “Le rivoluzioni Esg, come cambia la consulenza”, in agenda alle ore 12:15 del 15 novembre al Salone SRI che si terrà al Palazzo delle Stelline di Milano il prossimo 15 novembre. La registrazione gratuita e fino a esaurimento posti può essere effettuata sul sito dell’evento.

AUTORE

Picture of Alessandro Piu

Alessandro Piu

Giornalista, scrive di economia, finanza e risparmio dal 2004. Laureato in economia, ha lavorato dapprima per il sito Spystocks.com, poi per i portali del gruppo Brown Editore (finanza.com; finanzaonline.com; borse.it e wallstreetitalia.com). È stato caporedattore del mensile Wall Street Italia. Da giugno 2022 è entrato a far parte della redazione di Borsa&Finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *