Borgosesia: Dama cede la propria quota, azione da comperare? - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Borgosesia: Dama cede la propria quota, azione da comperare?

Palazzo Mezzanotte, la sede di Borsa Italiana

La società finanziaria Dama ha raggiunto un accordo con l’Istituto Atesino di Sviluppo (ISA) per la vendita di tutte le azioni detenute in Borgosesia, società quotata su Euronext Milan e attiva nel settore degli investimenti in asset non performing e alternativi in generale. Si tratta del 19,685% del capitale sociale, con Dama che fino a ora ne ha rappresentato il maggiore azionista.

L’operazione prevede un corrispettivo di 8.266.015,12 euro (equivalente a 0,88 euro per azione) oltre a un earn-out che sarà determinato, anche sulla base dell’andamento delle quotazioni, allo scadere del terzo anno successivo al primo rinnovo del CdA.

ISA, holding da oltre 90 anni operativa in Trentino-Alto Adige e nelle regioni limitrofe, è focalizzata sull’acquisto di partecipazioni con un’ottica di lungo periodo. La società ha assunto l’impegno di assicurare a Mauro Girardi, presidente e AD di Borgosesia, compiti e funzioni sostanzialmente analoghe a quelle attuali almeno per un triennio.

“La crescita di Borgosesia negli ultimi anni è stata importante e superiore anche alle più ottimistiche previsioni che solo pochi anni fa avrei potuto formulare – ha commentato Mauro Girardi – ma ora, per raggiungere nuovi e più importanti obiettivi, è venuto il tempo di coinvolgere nel progetto nuovi azionisti in grado di supportarla adeguatamente lungo questo percorso”. “Ritengo quindi che l’ingresso di ISA nell’azionariato vada esattamente in questa direzione e colgo qui l’occasione per ringraziare tutti coloro che in questi anni, con il loro impegno quotidiano, hanno permesso lo sviluppo di quella che, per me, rimarrà sempre la “mia Borgosesia” e a cui mi auguro di poter dare ancora un contributo in futuro“.

 

Borgosesia, le quotazioni si preparano a superare la resistenza sul livello 0,814

Il titolo Borgosesia sembra essere impostato al rialzo nel breve termine, nonostante la performance negativa registrata nella seduta di venerdì (-0,99%). Dopo un’apertura molto al di sotto della chiusura precedente, infatti, le quotazioni hanno intrapreso fin da subito un andamento fortemente ribassista che le ha portate a realizzare un minimo sul livello 0,788, per poi invertire drasticamente la rotta fino a raggiungere un massimo a quota 0,806, andando chiudere sul finale esattamente sul prezzo di apertura (0,800 euro).

Tale movimento ha permesso all’azione di creare un pattern grafico di analisi candlestick denominato “Doji”, indicante una generalizzata indecisione da parte degli operatori. Più che fase di incertezza, però, deve essere considerata un semplice presa di beneficio dopo gli ottimi rialzi di mercoledì e giovedì scorso, che avevano permesso al titolo di uscire dal perdurante periodo di lateralità verificatosi nel mese di aprile. Si tratta, quindi, di uno stallo momentaneo che nulla toglie alla solidità del trend ascendente in corso, pronto a superare presto anche la resistenza posta sul livello 0,814 rappresentata dall’importante indicatore Supertrend daily.

L’impostazione algoritmica, infatti, vede i prezzi stazionare al di sopra sia dell’indicatore Parabolic Sar che della media mobile a 25. Anche l’indicatore Macd ha appena incrociato il proprio Signal. Inoltre, è da segnalare come l’indicatore RSI sia posizionato nell’area di “neutralità” vicino al livello 57. Dal punto di vista operativo, pertanto, è consigliabile anticipare l’ingresso in posizioni long al superamento del livello 0,806 con target nell’intorno di 0,830 euro, mentre le posizioni ribassiste potranno essere aperte solo alla violazione di quota 0,788 con obiettivo molto vicino al livello 0,766.


L’andamento di breve termine del titolo BORGOSESIA

AUTORE

Alessandro Aldrovandi

Alessandro Aldrovandi

Alessandro Aldrovandi, trader specializzato nella negoziazione per conto proprio di futures, azioni ed ETF, italiani ed esteri, sia con strategie discrezionali che quantitative. È autore di alcune pubblicazioni sulle tecniche di trading, organizza periodicamente corsi di formazione ed è stato più volte relatore nei principali convegni dedicati alla finanza e agli investimenti sia in Italia che all’estero. Interviene spesso nelle trasmissioni televisive sul canale finanziario ClassCNBC e pubblica articoli per varie testate giornalistiche. Offre anche servizi di consulenza generica.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *