Borse asiatiche positive in chiusura ad eccezione del Nifty.

BORSE ASIATICHE POSITIVE IN CHIUSURA

borse asiatiche

Le borse asiatiche hanno chiuso la seduta positivamente. Le azioni cinesi sono aumentate di valore in quanto il governo ha promesso misure aggiuntive per sostenere un’economia in rallentamento. I benefici di questa manovra sono stati però contenuti in quanto persiste l’incertezza intorno ai colloqui commerciali tra Usa e Cina, soprattutto dopo che i funzionari cinesi hanno annullato una visita nelle fattorie del Montana e del Nebraska.

Entrando nel dettaglio, Shanghai ha segnato un +0,52% a 2.992, al di sotto della soglia psicologica dei 3.000. La prima resistenza è in area 3.500, in corrispondenza dei massimi di inizio luglio e livello dove i prezzi hanno già rimbalzato la scorsa settimana.

Bene anche il Kospi che chiude a 2.100 (+40%), sulla soglia psicologica. Il Kospi mantiene il suo impulso rialzista di breve periodo portandosi ai massimi da fine luglio.

Hong kong guadagna in chiusura lo 0,35% a 26.301. l’indice si trova all’interno di un impulso ribassista di breve periodo e il trend di medio-lungo è discendente.

Tokyo guadagna lo 0,09% a 22,098. L’indice nipponico si trova all’interno di un impulso rialzista e sta attaccando i massimi di aprile

Il Nifty, nel momento in cui si scrive è l’unico indice asiatico in rosso e perde lo 0,40%. Ciò sarebbe da intendersi come una presa di profitto da parte degli operatori dopo le sedute di ieri e venerdi. L’impulso dell’indice rimane rialzista.

Materie Prime

Il petrolio si è riportato sotto la soglia psicologica di 60 dollari al barile dopo l’annuncio che i Sauditi in 2-3 settimane normalizzeranno la produzione di petrolio. Nel momento in cui si scrive l’oro nero si muove in area 58,33 (-0,22%).

Il rame, dopo aver reagito dai minimi di periodo a 2,52 dollari, ha chiuso la sessione asiatica a 2.61 (+0,08%). Il trend di medio periodo è ancora discendente.

Quanto all’oro, ha ritracciato dai massimi di periodo e dalle resistenze di breve in area rispettivamente 1.555 e 1.550. L’impulso attuale è positivo, dopo i minimi a 1.484. in chiusura della sessione asiatica l’oro è negativo a 1520 (-0,07%)

Valute

Il dollaro è rimasto neutrale nella sessione asiatica con il dollar index a 98,67 (+0,06%). Il dollaro si trova all’interno di un trend rialzista di lungo periodo. La prossima resistenza sarà la soglia psicologica di 100.

Il dollaro perde contro lo Yuan lo 0,07% con il rapporto Usd\Cnh che scambia, nel momento in cui si scrive, a 7.1040.

Il dollaro, invece, guadagna terreno nei confronti dello Yen. Dollaro-Yen quota 107.59 (+0,06%) nel momento in cui si scrive.

Tassi di Interesse

Crollati i rendimenti dei decennali australiani e giapponesi. Per quanto riguarda l’Australia il rendimento di un titolo di stato a 10 anni è pari allo 0,99%, il rendimento del decennale giapponese durante la seduta asiatica è crollato fino a -0,24%

AUTORE

Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.