Cerchia e cerca, cos'è e come funziona la novità di Google per smartphone - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Cerchia e cerca, cos’è e come funziona la novità di Google per smartphone

Un utente usa la funzione Cerchia e cerca di Google

Con gli ingenti investimenti e gli ultimi progressi fatti nel campo dell’intelligenza artificiale, Google migliora l’accesso rapido alle informazioni introducendo nei dispositivi Android la modalità di ricerca Cerchia e cerca. In inglese Circle to Search: ovvero un modo innovativo per cercare qualsiasi cosa sullo smartphone, da un oggetto a una parola sconosciuta, con un semplice gesto, senza dover cambiare app. La funzione debutta sui tre nuovi modelli della serie Samsung Galaxy S24, su Pixel 8 e Pixel 8 Pro. Ma come lavora di preciso?

 

Cerchia e cerca: Google lancia la nuova funzionalità

L’obiettivo di Big G con Circle to Search è permettere all’utente di non interrompere la navigazione sul web da cellulare per passare da una app all’altra. Ad esempio: scrollando i post su Instagram o su qualsiasi altro social, si notano un paio di stivali in una foto. Premendo a lungo il tasto home o la barra di navigazione del telefono si attiva Cerchia e cerca: cerchiando con il polpastrello del dito le scarpe che appaiono sullo schermo, si lancia la ricerca di quel modello su Google e il motore apre automaticamente una finestra suggerendo il risultato grazie all’intelligenza artificiale generativa.

Circle to Search funziona non solo cerchiando l’oggetto d’interesse, ma anche scarabocchiando, evidenziando, toccando o inquadrando con la fotocamera l’immagine o il testo che incuriosisce e che si vuole lanciare nella ricerca. La query AI, infatti, lavora in combinazione con la funzione multiricerca di Lens. Una volta terminata la ricerca, basta ripassare il dito per tornare al punto di partenza. L’algoritmo fornisce numerosi risultati e offre anche le opzioni simili, specie per gli acquisti online. Le informazioni sono estratte dalla rete e attingono ad un bacino che include foto, video, siti ufficiali e marketplace di e-commerce.

Con Cerchia e cerca è disponibile pure la ricerca multipla, ovvero la possibilità di effettuare ricerche con testo e immagini allo stesso tempo per avere maggiori approfondimenti su oggetti, argomenti e idee che attirano l’attenzione nel corso della navigazione. Se su un social network o su qualsiasi sito ci si imbatte nelle foto di Paesi europei come Germania, Francia, Polonia, Romania e Italia invasi dai trattori, è sufficiente fare un cerchio intorno ai mezzi e porre una domanda, ad esempio: “Perché gli agricoltori protestano?”. In questo modo si scopre subito che gli agricoltori si stanno opponendo a una serie di politiche europee come i tagli ai sussidi e la fine del gasolio agevolato.

La funzione Circle to Search è all’insegna di efficienza, fluidità e rapidità: una volta che la ricerca ha dato esiti soddisfacenti, si chiude facilmente la barra di navigazione e si riprende la consultazione del sito, lo scroll sul social o la visione di un video. Tuttavia, alcuni utenti che hanno provato Cerchia e cerca in anteprima lamentano che la ricerca non è così intelligente come appare: spesso l’algoritmo fatica a comprendere l’oggetto cerchiato o sottolineato e a capire qual è la richiesta che l’utente ha lanciato. Insomma, Circle to Search non sbaglia quando aiuta a trovare i prodotti visti in un video o sui social e che suggerisce di acquistare, ma non è altrettanto infallibile in attività pratiche come una traduzione dalla foto di un cartello o una chiamata dall’immagine di un numero di telefono.

 

Cerchia e cerca sui Samsung Galaxy S24 con l’IA

Quando sarà disponibile Circle to Search? Google fa sapere sul suo blog che Cerchia e cerca verrà lanciato il 31 gennaio su alcuni smartphone Android premium – la nuova serie Galaxy S24, Pixel 8 e Pixel 8 Pro – in tutte le lingue e in tutti i luoghi in cui sono disponibili. I tre modelli Galaxy “automagici” (da una crasi tra l’aggettivo automatic e l’avverbio magically) sono S24, S24 Plus e S24 Ultra. Tutti e tre utilizzano Gemini, il modello IA più potente progettato dal colosso di Mountain View che nelle prestazioni (in versione Ultra) supera i migliori modelli oggi disponibili in 30 dei 32 benchmark accademici di settore utilizzati più comunemente nella ricerca e sviluppo dei grandi modelli linguistici (LLM).

Tra le altre funzioni basate sull’IA insieme a Cerchia e cerca ci sono Live Translate che permette di tradurre in tempo reale telefonate, conversazioni, messaggi e note vocali in 13 lingue (italiano compreso), Interprete che funziona anche offline e gli Assistenti chat, note e trascrizione che in pochi secondi riassumono il contenuto di mail, messaggi social, registrazioni video e audio e note di testo. I prezzi del tris di smartphone della serie Galaxy S24 sono 929 euro per l’S24 da 8GB + 128GB (989 euro da 8GB + 256GB), 1.189 euro per l’S24+ da 12GB + 256GB (1.309 euro da 12GB + 512GB) e 1.499 euro per l’S24 Ultra da 12GB + 256GB, che diventano 1.619 euro con 12GB + 512GB e 1.859 euro con 12GB + 1TB.

AUTORE

Picture of Alessandro Zoppo

Alessandro Zoppo

Ascolta musica e guarda cinema da quando aveva 6 anni. Orgogliosamente sannita ma romano d'adozione, Alessandro scrive per siti web e riviste occupandosi di cultura, economia, finanza, politica e sport. Impegnato anche in festival e rassegne di cinema, Alessandro è tra gli autori di Borsa&Finanza da aprile 2022 dove si occupa prevalentemente di temi legati alla finanza personale, al Fintech e alla tecnologia.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *