Investv: oggi in Borsa focus sull'inflazione europea - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Investv: oggi in Borsa focus sull’inflazione europea

Investv: focus sull'inflazione europea

Nell’ultima puntata della settimana di Investv, format realizzato da Vontobel Certificati che vede sfidarsi ogni giorno due squadre di trader capitanate da Riccardo Designori e Pietro Origlia, sarà ospite Riccardo Zago con sui andremo a commentare la situazione presente sui mercati finanziari. Inoltre dalla sede di Francoforte per Vontobel Gino Zincone, del desk italiano dell’emittente, ci presenterà alcune idee di investimento sul settore bancario. Ricordiamo che l’appuntamento con Investv come di consueto è visibile in diretta streaming ogni giorno dalle ore 10 sul canale YouTube di Vontobel certificati.

 

Il riassunto del 15 settembre 2022

Nella giornata di ieri è stato ospite della trasmissione Pietro Di Lorenzo che ha proposto una strategia rialzista sul titolo Leonardo. Nel dettaglio l’ingresso era posto in area 7,75 euro e prevedeva uno stop a 7,58 euro ed un target a 7,92 euro. Con una chiusura dell’azione a 7,704 euro, l’operazione ha visto una performance negativa del 2,22%.

 

 

Investv: i temi della puntata del 16 settembre 2022

I timori che la Federal Reserve possa nella riunione di mercoledì prossimo alzare i tassi di interesse dell’1%, sono tornati ad indebolire e innervosire i mercati azionari con quelli europei che hanno aperto la seduta in generale ribasso. In una giornata che sarà contrassegnata dalla scadenze tecniche, il focus odierno sarò tutto rivolto al dato riguardante l’inflazione europea vista nel mese di agosto al 9,1%, sugli stessi livelli del mese precedente.

In questo contesto un avvertimento arriva dalla Banca Mondiale, che mette in guardia le principali banche centrali di come l’economia globale possa finire in recessione nel 2023 nel caso in cui si continui ad alzare troppo i tassi di interesse. E a proposito di crescita economica, l’agenzia di rating Fitch ha deciso di tagliare il Pil dell’Italia che il prossimo anno dovrebbe crescere dello 0,7% rispetto ad un precedente 1,9%.

Tra le materie prime crolla l’oro vittima sia della forza del biglietto verde che della politica aggressiva da parte proprio delle banche centrali. Infine nel corso della trasmissione come di consueto andremo a commentare la situazione sul nostro indice principale, che torna a testare gli importanti supporti situati sulla soglia dei 22.000 punti. Cosa aspettarsi nel breve periodo?

 

AUTORE

Picture of Pietro Origlia

Pietro Origlia

Pietro Origlia, trader indipendente, ha iniziato ad interessarsi dei mercati finanziari all'inizio del 2000, facendone poi una professione tra il 2005-2006. Specializzato nel trading multiday (azioni, valute e materie prime) opera essenzialmente sul mercato italiano. Ha partecipato a vari eventi e manifestazioni in qualità di relatore. Dal 2017 è anche Giornalista Pubblicista. Da gennaio 2022 è entrato a far parte della redazione di Borsa&Finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *