Iveco più forte nel settore difesa, cosa fare con il titolo in Borsa? - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Iveco più forte nel settore difesa, cosa fare con il titolo in Borsa?

La presentazione di un nuovo veicolo Iveco

Iveco Group si rafforza nel settore della difesa con l’acquisto della maggioranza di Mira Ugv da parte della controllata  IDV (Iveco Defence Vehicles). Mira Ugv è specializzata nella fornitura di ingegneria automotive, servizi di ricerca e di test e ha sede nel Regno Unito. Faceva parte del gruppo Horiba che nel 2021, anno dell’ultimo bilancio disponibile, ha registrato ricavi per 64 milioni di sterline e una perdita di circa 7 milioni.

L’operazione supporterà Iveco Group nel raggiungimento dei suoi obiettivi strategici a lungo termine, spiega una nota.  Stando al bilancio 2021, IDV genera un fatturato di circa mezzo miliardo e un utile di oltre 23 milioni. Con l’accordo con Horiba “IDV conferma la sua focalizzazione sull’eccellenza tecnologica e l’innovazione, per fornire le soluzioni più avanzate per la mobilità e la protezione atte a soddisfare le esigenze in continua evoluzione del settore della difesa”.

 

Iveco Group, quotazioni in laterale intorno a 7,5 euro

Il titolo Iveco Group, quotato in Borsa Italiana, sembra essere impostato al ribasso nel breve termine, anche grazie alla performance negativa registrata nella seduta di ieri (-1,06%). Dopo un’apertura al di sotto della chiusura precedente, infatti, le quotazioni hanno dapprima intrapreso un andamento fortemente ribassista che le ha portate a realizzare un minimo sul livello 7,380, per poi invertire drasticamente la rotta fino a raggiungere un massimo relativo a quota 7,531, coincidente con il prezzo in asta di chiusura.

Tale movimento ha permesso all’azione di creare un pattern grafico di analisi candlestick denominato “Dragonfly Doji”, indicante una generalizzata indecisione da parte degli operatori. In realtà, considerando che all’iniziale fase ribassista intraday ha fatto seguito il massiccio intervento dei compratori, la configurazione che si è formata potrebbe essere considerata più propriamente come un segnale di forza rialzista. O meglio, la mancata volontà di scendere.
Non c’è da dimenticare, però, che dopo il rally che ha caratterizzato i corsi a partire dall’inizio dell’anno, nelle ultime due settimane l’azione sta lateralizzando muovendosi sempre sempre nell’intorno dei 7,500 euro. Senza salire, né cedere. Per cui, considerando che ci si sta mantenendo comunque vicino ai massimi storici e che l’indicatore RSI è posizionato nell’area di “ipercomprato” sul livello 71, è probabile attendersi nell’immediato una fase di momentaneo ritracciamento.

L’impostazione algoritmica, infatti, vede i prezzi stazionare al di sotto dell’indicatore Parabolic Sar mentre sia l’indicatore Supertrend che la media mobile a 25 sono rialzisti da inizio gennaio. Anche l’indicatore Macd ha appena incrociato il proprio Signal. Dal punto di vista operativo, pertanto, l’ingresso in posizioni long è consigliabile solo al superamento del livello 7,650 con target oltre il recente massimo storico a 7,747 euro, mentre le posizioni ribassiste potranno essere aperte alla violazione di quota 7,380 con obiettivo molto vicino al livello 7,159.


L’andamento di breve termine del titolo IVECO GROUP

AUTORE

Picture of Alessandro Aldrovandi

Alessandro Aldrovandi

Alessandro Aldrovandi, trader specializzato nella negoziazione per conto proprio di futures, azioni ed ETF, italiani ed esteri, sia con strategie discrezionali che quantitative. È autore di alcune pubblicazioni sulle tecniche di trading, organizza periodicamente corsi di formazione ed è stato più volte relatore nei principali convegni dedicati alla finanza e agli investimenti sia in Italia che all’estero. Interviene spesso nelle trasmissioni televisive sul canale finanziario ClassCNBC e pubblica articoli per varie testate giornalistiche. Offre anche servizi di consulenza generica.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *