LA GIORNATA SUI MERCATI IN CINQUE PUNTI - 22 OTTOBRE 2019 - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

LA GIORNATA SUI MERCATI IN CINQUE PUNTI – 22 OTTOBRE 2019

mercati

L’Italia attende la valutazione europea sulla Manovra 2020, buona la prima giornata di collocamento del BtpItalia. Ottimismo sui mercati per i progressi delle trattative Usa-Cina e su Brexit, su cui è atteso un nuovo voto

S&P 500 all’attacco dei massimi storici

A Wall Street, terminata in rialzo, l’S&P 500 fotografato al di sopra della soglia psicologica dei 3.000 punti per la prima volta dallo scorso 19 settembre, potrebbe andare all’attacco dei massimi storici (3025) raggiunti il 26 luglio scorso. Prevale l’ottimismo per i negoziati tra Stati Uniti e Cina, dopo che il presidente Usa Donald Trump ha detto che Washington e Pechino stanno facendo dei progressi sull’accordo commerciale e il rappresentante americano del commercio, Robert Lighthizer, ha notato che la prima fase dell’accordo dovrebbe essere finalizzata prima del summit Apec (Asia-Pacific Economic Cooperation ) in Cile previsto per il prossimo 16 e 17 novembre. I loro commenti seguono quelli del vice premier cinese Liu He che, nel weekend, aveva rassicurato i mercati affermando che le parti hanno fatto ‘sostanziali progressi in molti aspetti e hanno gettato delle basi importanti per un accordo di prima fase’. I mercati hanno giudicato positivamente anche gli sviluppi sul fronte Brexit. Nonostante il rifiuto da parte del presidente della Camera dei comuni, John Bercow, di mettere al voto oggi l’accordo sulla Brexit tra Londra e l’Unione europea, gli investitori credono che il rischio di un no-deal sia stato evitato. Indici in rialzo anche anche a una stagione degli utili del terzo trimestre che ieri non ha fornito motivi di prese di beneficio. In evidenza il calo del titolo Boeing (-3,78% a 331,01 dollari) che ha pero’ pesato sull’indice Djia dopo che venerdi’ le autorita’ americane hanno accusato il colosso aerospaziale di aver mentito ai regolatori in merito alla sicurezza del 737 MAX.

 

Tokyo in festa, l’Asia positiva per i progressi commerciali

Positive le proncipali borse asiatiche orfane di Tokyo chiusa per l’incoronazione dell’imperatore. L’attenzione è per la pioggia di trimestrali in arrivo dalle società statunitensi. McDonald’s, Caterpillar, Procter&Gamble e Amazon fra le major Usa che pubblicheranno i conti del terzo trimestre questa settimana. Sentiment positivo sostenuto dai passi avanti nella trattativa commerciale Usa-Cina con Trump che ha detto “l’accordo commerciale sta procedendo molto bene. Il Paese necessita di un’intesa, perché la sua catena di approvvigionamento sta andando a picco” e il rappresentante al Commercio Usa, Lighthizer, il quale ha dichiarato che l’amministrazione americana intende concludere la prima fase dei colloqui con la Cina prima del vertice dell’Asia-Pacific Economic Cooperation il 16 e 17 novembre mentre il Consigliere economico della Casa Bianca Larry Kudlow, ha anticipato che i dazi previsti per dicembre potrebbero essere ritirati.

Btp Italia: buona la prima. Focus su manovra

C’è una prima intesa sulle correzioni della manovra, ma limitata al contante e ai Pos. Dopo ore di trattative, nella tarda serata è arrivata l’intesa nel vertice di maggioranza sulla legge di Bilancio. Le novità principali riguardano la stretta sull’utilizzo dei contanti e le multe per i commercianti che non si dotano del Pos: se ne riparlerà a partire da luglio. Il carcere per gli evasori ci sarà sopra i 100mila euro: andrà nel decreto fiscale, ma entrerà in vigore solamente dopo la conversione in legge da parte del Parlamento. Confermato anche il bonus befana che entrerà a regime nel gennaio 2021. È arrivata intanto, come previsto, la lettera inviata dalla Commissione europea all’Italia sulla Manovra. Entro domani, si legge nella missiva, l’esecutivo Ue attende nuovi chiarimenti dall’Italia “per giungere ad una valutazione finale” sulla Legge di Bilancio. I piccoli investitori invece tornano a fidarsi dell’Italia. Forte la domanda registrata ieri nel primo giorno di collocamento del nuovo BTP Italia: dai risparmiatori retail sono pervenute richieste pari a circa 2 miliardi di euro. L’esito si può considerare dunque positivo se si confronta con l’emissione precedente, a novembre 2018, quando in quell’occasione arrivarono nel primo giorno di offerta richieste per poco più di 418 milioni di euro.Oggi seconda e ultima giornata del collocamento del titolo di Stato indicizzato al tasso di inflazione nazionale pensato per il risparmiatore individuale che, in questa emissione, torna alla durata di 8 anni già proposta in passato.

Atteso un nuovo voto del Parlamento sulla Brexit

Ieri il primo ministro britannico, Boris Johnson, non è riuscito ad ottenere un secondo voto sul suo accordo di Brexit dopo che il Parlamento inglese aveva espresso un primo parere negativo sabato. Oggi i legislatori saranno tenuti a votare a favore o meno della bozza d’intesa in linea di principio. Un riscontro positivo darebbe uno slancio significativo all’accordo sulla Brexit, che è stato approvato la scorsa settimana dall’Unione europea, ma non garantirebbe la sua approvazione in quanto i parlamentari inglesi potrebbero ancora bocciare l’intesa o posticipare dopo la deadline la decisione relativa ad essa. Nel valutario la sterlina tratta in lieve rialzo nei confronti del biglietto verde durante la seduta asiatica, in vista del voto del Parlamento britannico.

Dalla Bce il Bank Lending Survey

Nella seduta odierna l’attenzione degli investitori si concentrerà sulla pubblicazione della Bank Lending Survey della Bce. In Europa non sono in agenda dati macro rilevanti, mentre dagli Usa arriverà l’indice settimanale Redbook e i dati sulle vednite di case esistenti.

AUTORE

Picture of Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *