La giornata dei mercati in 5 punti: occhi puntati sulla Fed
Cerca
Close this search box.

LA GIORNATA SUI MERCATI IN CINQUE PUNTI – 30 OTTOBRE 2019

banche centrali

Fed nel mirino degli investitori col probabile annuncio di un nuovo taglio dei tassi. Governo alle prese con le correzioni alla manovra, Regno Unito pronta a votare il 12 dicembre

 

Attesa per la Fed

Gli investitori guardano in primis alla Fed nel giorno del comitato monetario, vero market mover non solo della giornata ma di tutta la settimana. Il governatore Jerome Powell potrebbe annunciare un nuovo taglio dei tassi: il mercato sconta un taglio nella fascia tra l’1,5% e l’1,75%. L’attenzione però sarà rivolta soprattutto alle intenzioni per i mesi successivi, quando è possibile che la politica dei tassi abbandoni i tagli preventivi e torni alla dipendenza dai dati macro.

Governo italiano e le correzioni alla Manovra

Giornata densa di avvenimenti economico-finanziari, a partire dal voto di fiducia chiesto dal Governo alla Camera sul decreto legge sulle crisi d’impresa che, se approvato, diventerà legge. Riflettori sulla manovra dopo il vertice di maggioranza. “C’è stata piena intesa politica per confermare tutte le misure di sostegno per la modernizzazione del Paese, per favorire la digitalizzazione e la svolta green, per sostenere le famiglie e il welfare, per rafforzare la crescita delle imprese, per sostenere gli investimenti e semplificare la fiscalità degli enti locali“. Questa la sintesi della riunione iniziata ieri e che proseguirà oggi. L’Unione Europea è cauta ma fiduciosa: “L’Italia non dovrebbe correre grossi rischi con la manovra pur rimanendo un sorvegliato speciale“, ha detto il Vicepresidente della Commissione Valdis Dombrovskis.

Nuova Asta di Btp e CcTeu

Tra gli eventi finanziari si tiene l’asta del Tesoro di BTp e CcTeu per un importo fino a 6,25 miliardi.

Agenda macro: focus su Italia e Germania (tra gli altri)

Da monitorare in agenda molti dati macro: dalla Germania il tasso di disoccupazione e l’inflazione a ottobre, dall’Italia la fiducia dei consumatori e delle imprese a ottobre e le retribuzioni contrattuali nel terzo trimestre, dall’Eurozona l’indice di fiducia economica a ottobre, dagli Stati Uniti i nuovi occupati (sempre per il mese di ottobre) e il Pil nel terzo trimestre.

Il futuro di Brexit e UK al voto il 12 dicembre

La Brexit e soprattutto il futuro del Regno Unito affidati a un un voto prima di Natale. Le elezioni anticipate chieste dal governo Tory di Boris Johnson, dopo l’ultimo rinvio a Westminster dell’accordo di divorzio raggiunto a Bruxelles con la nuova proroga di tre mesi, hanno ricevuto il via libera anche delle opposizioni.
Si andrà alle urne il 12 dicembre, secondo la modifica legislativa ordinaria messa ai voti ai Comuni e approvata con 438 sì e 20 no. È la prima volta dal 1923 che si vota nel mese di dicembre.

AUTORE

Picture of Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI

4 risposte

  1. I really like your blog.. very nice colors & theme.
    Did you design this website yourself or did you hire
    someone to do it for you? Plz reply as I’m looking to
    design my own blog and would like to know where u got this from.
    thank you

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *