La giornata sui mercati in cinque punti
Cerca
Close this search box.

LA GIORNATA SUI MERCATI IN CINQUE PUNTI – 2 OTTOBRE 2019

petrolio

Brexit, pronta la proposta di Boris Johnson: “My deal or no deal”. Attesa per le scorte di petrolio e la decisione del Wto che darà il via libera alle sanzioni Usa contro l’Ue

 

Verso una nuova recessione globale?

C’è grande attesa per l’apertura dei mercati del vecchio continente, pesanti alla vigilia dopo il crollo dell’attività manifatturiera negli Stati Uniti che è andato ad aggiungersi ai dati altrettanto preoccupanti relativi al Pmi manifatturiero nell’Eurozona, ai minimi da ottobre 2012. Due indicatori molto importanti che riportano in primo piano i timori degli investitori per una nuova recessione mondiale.

Piazza Affari all’esame Fitch

Martedì il listino milanese è riuscito a ridurre le perdite, chiudendo con un passivo più contenuto rispetto alle altre borse. Stamattina da verificare l’avvio delle contrattazioni a fronte dell’ennesimo taglio delle previsioni di crescita dell’Italia da parte di Fitch: il Pil resterà fermo nel 2019 (previsione precedente: +0,1%). Rivisto al ribasso anche il dato del 2020, da +0,5% a +0,4%, e del 2021, per il quale si ipotizza un +0,6%. “La crescita trimestrale attesa rimarrà compresa tra lo 0% e lo 0,1% per il prossimo futuro” riportasi il Global Economic Outlook di Fitch. Occhio al settore automotive dopo i dati sulle immatricolazioni, di nuovo in crescita: +13% rispetto a settembre 2018, periodo in cui però il comparto si dimostrò particolarmente debole. Riflettori puntati soprattutto su Fca che ha registrato un +11%. Oltreoceano, General Motors ha licenziato seimila lavoratori impiegati in una fabbrica in Messico, rimasta inattiva. Un ulteriore taglio che ha porta a un totale di 10mila licenziamenti.

Brexit, l’Ue apre sul fronte backstop?

Secondo Bloomberg, l’Unione Europea starebbe prendendo in considerazione una grossa apertura sul fronte backstop a Boris Johnson. In settimana il premier inglese dovrebbe rivelare la sua proposta di accordo con l’Unione per la Brexit del 31 ottobre. Da parte del leader dei conservatori non sembrerebbe esserci spazio per compromessi: “My Deal or No Deal”. Intanto, Bruxelles ha indicato in otto, massimo dieci giorni il tempo massimo per trovare un accordo con il Regno Unito, prima del Consiglio Ue del 18-19 ottobre.

Petrolio, si attendono i nuovi dati sulle scorte

Si aspetta il dato sulle scorte settimanali di petrolio alle 16.30 dopo l’ennesimo scivolone del Wti, al di sotto dei 54 dollari al barile dopo il crollo del manifatturiero negli Stati Uniti. i nuovi dati arrivano dopo l’annuncio in questi giorni, da parte dell’Arabia Saudita, dell’ormai imminente normalizzazione della produzione del greggio negli impianti della Saudi Aramco, sedici giorni dopo l’attacco dei ribelli yemeniti.


Dazi Usa-Ue: ci siamo

E’ atteso per oggi il responso dell’Organizzazione Mondiale del Commercio, già atteso per lunedì scorso, poi rinviato, che dovrebbe formalizzare il via libera a nuove sanzioni americane contro l’Europaa per gli aiuti di stato pubblici illegittimi al consorzio Airbus: “Stiamo verificando i settori sui quali potremmo reagire, ma fino a che non verranno ufficializzati i dazi Usa, siamo per trovare un accordo con la parte statunitense” ha detto la commissaria al commercio Cecilia Malstroem.

AUTORE

Picture of Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *