La giornata sui mercati in cinque punti: attesi snodi su Brexit e Hong Kong
Cerca
Close this search box.

LA GIORNATA SUI MERCATI IN CINQUE PUNTI – 7 OTTOBRE 2019

hong kong

In focus ancora la guerra commerciale. Snodi su Brexit e Hong Kong. Nadef verso il voto del Parlamento

Cina e i 70 anni offuscati da Hong Kong e dazi

Si concludono oggi le celebrazioni per i 70 anni della Repubblica Popolare cinese, iniziate lo scorso 1 ottobre con una parata memorabile. I mercati, compreso quello di Hong Kong, rimarranno chiusi fino a domani. Intanto, proprio ieri si è avuta una svolta nelle manifestazioni di Hong Kong che da pacifiche sono diventate violente: la polizia ha, infatti,  ricorso ai lacrimogeni all’Admiralty e a Wan Chai prima di usare il gas al peperoncino e di eseguire molti arresti, soprattutto a Hennessy Road dopo il lancio di una molotov. I protestanti a Kowloon Tong, nei Nuovi Territori di Hong Kong, hanno avuto un messaggio d’allerta dal compund militare della People’s Liberation army, le forze armate cinesi che, issando la bandiera dal tetto di uno degli edifici, hanno ammonito sulla violazione delle leggi e sul rischio di essere perseguiti. Settimana cruciale anche sul fronte della guerra commerciale Usa-Cina, con il vice premier cinese, Liu He, che volerà a Washington. . Lo Yuan cinese indebolito riporta il cambio USD/CNH a 7,12 nelle prime ore di questa mattina.

 

La discesa inesorabile del bitcoin

Ancora un weekend di panico per il bitcoin che, nella giornata di domenica, ha messo a segno un ribasso di oltre due punti percentuali, portandosi sotto gli 8.000 dollari. Dopo il massimo di martedì 2 ottobre (8.419) la principale cryptovaluta ha iniziato un nuovo declino che ha portato negatività in tutto il comparto. Ad innescare l’ondata ribassista è stata soprattutto le pronuncia della Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti che ha di nuovo dichiarato ufficialmente che bitcoin non è una security. In una lettera a Cipher Technologies Bitcoin Fund, datata 1 ottobre, la SEC ha rifiutato la registrazione della società di investimento presso l’agenzia sulla base del fatto che Bitcoin non è una security.

 

Brexit, Johnson non molla

Il 31 ottobre la Gran Bretagna “farà le valigie” e lascerà l’Unione europea, con o senza accordo. Mentre i mercati attendono snodi sul fronte Brexit, il premier britannico, Boris Johnson, ieri è tornato a ribadire la sua linea dura in un articolo pubblicato dalle edizioni domenicali dei tabloid Sun e Daily Express. “Dopo dieci anni di campagne, tre anni di discussioni e mesi di rinvii senza senso – ha detto il premier – mancano ormai 25 giorni al momento in cui l’appartenenza del Regno Unito all’Ue giungerà al termine. Il 31 ottobre faremo le valigie e ce ne andremo. Ora si tratta solo di vedere se Bruxelles ci saluterà con un accordo gradito da entrambe le parti o se saremo costretti ad andarcene per conto nostro”. Il cambio GBP/USD in frazionale ribasso questa mattina.

 

In Italia è tempo di conti

L’Istat pubblica oggi la Nota mensile sull’andamento dell’economia italiana, un tassello in più per delineare il quadro macroeconomico del nostro Paese, in vista della stesura della manovra. Si attendono per questa settimana i voti nei due rami del Parlamento alla Nota di aggiornamento al Documento di economia e finanza. Mercoledì al Senato e giovedì alla Camera, il governo Conte bis sarà chiamato al primo test sulla tenuta della maggioranza. Al Senato i numeri conteranno in modo particolare: prima della Nadef, infatti, l’Aula sarà chiamata a dare il via libera dallo scostamento rispetto al pareggio di bilancio. Una votazione particolare, questa, per la quale viene richiesta una maggioranza qualificata pari alla metà più uno dei componenti dell’Assemblea, ovvero a 161 voti.

 

Germania con il freno a mano

La Germania continua a destare preoccupazioni in Europa con gli ordinativi alle fabbriche tedeschi calati dello 0,6 per cento  nel mese di agosto, più del previsto (-0,3 per cento) ma in  miglioramento rispetto al -2,1 di luglio. Debole l’apertura del Dax, sotto i 12.000.

AUTORE

Picture of Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *