Le migliori aziende in Italia per fare carriera: la classifica - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Le migliori aziende in Italia per fare carriera: la classifica

Dipendenti al lavoro al computer in azienda

Quali sono le migliori aziende in Italia per fare carriera? Un’indicazione importante arriva dalle classifiche Best Workplaces Italia 2024, elaborata dalla società milanese di ricerca, tecnologia e consulenza Great Place to Work, e LinkedIn Top Companies 2024, la graduatoria che il social network professionale di Microsoft realizza ogni anno. La metodologia di Great Place to Work Institute valuta l’eccellenza delle organizzazioni, il livello di fiducia percepito e l’esperienza lavorativa del personale. LinkedIn utilizza un paniere di dati come la stabilità aziendale e la capacità di avanzamento, la quantità di dipendenti, l’aumento delle competenze e il background formativo, l’opportunità esterna e la affinità aziendale.

 

Le 25 migliori aziende in Italia per fare carriera

LinkedIn Talent Insights ricava le sue informazioni aziendali sulle società madri e sulle filiali controllate a maggioranza elaborando i dati relativi alle competenze sviluppate dai dipendenti, alle qualifiche più  rappresentate, alle aree funzionali con il maggior numero di lavoratrici e lavoratori, alle sedi principali e alla disponibilità di posizioni da remoto e ibride. Sulla scorta di quest’analisi, emerge la Top 25 definitiva: la classifica delle 25 aziende che in Italia offrono le migliori opportunità di crescita professionale ai propri dipendenti.

Al primo posto nella classifica italiana Top Companies 2024 di LinkedIn c’è Intesa Sanpaolo, il maggior gruppo bancario in Italia. Il social identifica la banca guidata da Carlo Messina (ai vertici anche nei rapporti con gli investitori istituzionali) come la migliore azienda in cui sviluppare la propria carriera e crescere professionalmente e come un luogo di lavoro innovativo per le modalità organizzative (dalla settimana corta alla flessibilità degli orari di ingresso), attento agli investimenti sulla formazione e aperto all’inclusività e alla diversità.

Nel settore bancario-assicurativo, in forte crescita, spiccano il settimo posto di UniCredit (unico istituto sempre presente in classifica da quando è stato lanciato questo riconoscimento) e il 15esimo di BNP Paribas. Ma le società di consulenza sono quelle che ottengono i migliori risultati. Accenture con Avanade e le sue altre controllate è seconda dietro Intesa Sanpaolo, Bain & Company con Proxima e il suo ecosistema è terza, Intellera Consulting (che nei prossimi mesi sarà acquisita da Accenture) è ottava, Deloitte è 16esima, Boston Consulting Group (BCG, al cui interno ci sono Inverto, BCG BrightHouse e Kernel Analytics) è 24esima e BIP (società madre di Anagram Consulting Partners, Bitbull e altre) è 25esima.

Come il settore bancario, cresce pure il farmaceutico che piazza in classifica Hippocrates Holding al quinto posto e Eli Lilly and Company al 18esimo. Nel settore dei servizi e della gestione di infrastrutture l’unica società presente è Ferrovie dello Stato (con le controllate Trenitalia, Anas, c2c e Busitalia) in sesta posizione; nel food & beverage The Heineken Company è al 19esimo posto e Campari Group al 20esimo. Due le compagnie di elettronica e telecomunicazioni che realizzano software e soluzioni di digitalizzazione dei prodotti: Antares Vision al nono posto e Cisco al 21esimo.

 

La classifica delle migliori aziende dove lavorare in Italia

Complessivamente nella LinkedIn Top Companies 2024 per l’Italia, il maggior numero di aziende presenti in lista sono quelle dell’industria manifatturiera, dal chimico e i beni di consumo agli impianti fino alla robotica: KONE, EssilorLuxottica, STMicroelectronics, LyondellBasell, Bayer, SKF Group, Iveco Group, Procter & Gamble e Siemens. Ecco la classifica completa che include undici aziende apparse per la prima volta quest’anno.

 

  1. Intesa Sanpaolo
  2. Accenture
  3. Bain & Company
  4. KONE
  5. Hippocrates Holding
  6. Ferrovie dello Stato
  7. UniCredit
  8. Intellera Consulting
  9. Antares Vision
  10. EssilorLuxottica
  11. STMicroelectronics
  12. LyondellBasell
  13. Bayer
  14. SKF Group
  15. BNP Paribas
  16. Deloitte
  17. Iveco Group
  18. Eli Lilly and Company
  19. The Heineken Company
  20. Campari Group
  21. Cisco
  22. Procter & Gamble
  23. Siemens
  24. Boston Consulting Group (BCG)
  25. BIP

 

Great Place to Work divide le classifiche in quattro categorie: da 10 a 49 dipendenti, da 50 a 149, da 150 a 499 e con oltre 500 dipendenti. Quelle che vengono definite le cinque dimensioni del modello sono la coesione, la credibilità, l’equità, l’orgoglio e il rispetto. Nella graduatoria del 2024, relativamente alle aziende da 10 a 49 dipendenti, dominano Auditel (la società milanese che dal 1986 raccoglie e pubblica i dati sull’ascolto televisivo) ed Exein, realtà romana (con sedi anche a San Francisco e Karlsruhe) nel settore della cybersecurity.

 

  1. Auditel
  2. Exein
  3. Eoliann
  4. Mabiloft
  5. Hic et Nunc
  6. Apuliasoft
  7. Mindset
  8. Brown-Forman
  9. Plurimpresa
  10. InfectoPharm
  11. Novidis
  12. Coverflex
  13. ACSoftware
  14. GDS Communication
  15. Accuracy

 

Le realtà da 50 a 149 dipendenti vedono primeggiare Biogen Italia (una delle prime aziende globali nel campo delle biotecnologie), Storeis (società di consulenza strategica e-commerce e omnichannel retail che incorpora un’agenzia di digital marketing) e Skylabs, business partner con sedi a Milano, Roma, Catania, Palermo e Lugano che si occupa di consulenza strategica e implementazione di prodotti tecnologici di AI, machine learning, riconoscimento facciale, blockchain e business intelligence.

 

  1. Biogen Italia
  2. Storeis
  3. Skylabs
  4. ServiceNow
  5. Insight Technology Solutions
  6. W.L. Gore & Associates
  7. Trek Bicycle
  8. GalileoLife
  9. Beko
  10. Unifix SWG
  11. Quantyca
  12. Ansys
  13. PA Advice
  14. Experian
  15. Portolano Cavallo

 

Tra le aziende da 150 a 499 dipendenti si distinguono la multinazionale statunitense Cisco al primo posto, al secondo la software house milanese Bending Spoons (la sviluppatrice di applicazioni per dispositivi mobili guidata da Luca Ferrari si sta muovendo sul live-streaming ed è fresca delle acquisizioni di StreamYard, Evernote, Vimeo e Meetup) e al terzo Dow Italia, consociata della multinazionale statunitense The Dow Chemical Company, la seconda industria chimica al mondo.

 

  1. Cisco
  2. Bending Spoons
  3. Dow Italia
  4. SC Johnson Italy
  5. Webranking
  6. Prestiter
  7. Agilent Technologies
  8. Vianova
  9. Bristol Myers Squibb
  10. Agile Lab
  11. Lipari People
  12. Danone Nutricia
  13. Stryker Italia
  14. Mobilize Financial Services
  15. Luxoft Italy

 

Infine, nella graduatoria delle aziende con oltre 500 dipendenti, Great Place to Work premia gli hotel e i marchi del portfolio Hilton al primo posto, Teleperformance (il marchio con cui opera In & Out nella gestione della omnichannel customer experience) in seconda posizione e l’agenzia di assicurazioni ConTe.it sul gradino più basso del podio.

 

  1. Hilton
  2. Teleperformance Italia
  3. ConTe.it
  4. AbbVie Italia
  5. American Express Italia
  6. DHL Express
  7. Kiabi Italia
  8. Micron Semiconductor Italia
  9. Mondelez
  10. Unox
  11. Hilti Italia
  12. Esprinet
  13. Eli Lilly and Company
  14. Siemens
  15. W-Group

 

Le migliori aziende per fare carriera nel mondo

La lista di LinkedIn non si limita all’Italia: l’analisi delle Top Companies si allarga anche ad Arabia Saudita, Australia, Austria, Belgio, Brasile, Canada, Emirati Arabi Uniti, Francia, Germania, India, Indonesia, Irlanda, Messico, Paesi Bassi, Polonia, Regno Unito, Singapore, Spagna, Stati Uniti, Svezia, Svizzera e Turchia. Negli Stati Uniti, ad esempio, la classifica è allargata a 50 aziende e vede nelle prime cinque posizioni JPMorgan Chase & Co., Amazon, Wells Fargo, Deloitte e PwC.

Nel Regno Unito la Top 25 è molto varia e ai primi cinque posti schiera Mastercard, Bain & Company, AstraZeneca, ancora Deloitte ed Eli Lilly and Company. In Germania sono in testa Sandoz, Airbus, Siemens, Henkel e Sanofi, mentre in Francia guidano la graduatoria Airbus, Schneider Electric, Groupe Crédit Agricole, BNP Paribas e Sanofi. Restando in Europa, in Svizzera primeggiano per opportunità di carriera Novartis, UBS, Procter & Gamble, Roche e Medtronic.

La Top 5 dell’Australia è dominata da Commonwealth Bank, NAB, Telstra, AustralianSuper e Rest. In Brasile le prime cinque Top Companies sono Itaú Unibanco, Bain & Company, Banco Bradesco, Banco do Brasil e ExxonMobil. In India si distinguono come luoghi d’eccellenza per la crescita e lo sviluppo professionale Tata Consultancy Services, Accenture, Cognizant, Macquarie Group e Morgan Stanley. Le Top Companies dell’Arabia Saudita e degli Emirati Arabi Uniti sono 15: svettano, rispettivamente, Stc, Red Sea Global, Aramco, Ceer e ROSHN e Bain & Company, Mastercard, Procter & Gamble, Kearney ed Emirates.

AUTORE

Picture of Alessandro Zoppo

Alessandro Zoppo

Ascolta musica e guarda cinema da quando aveva 6 anni. Orgogliosamente sannita ma romano d'adozione, Alessandro scrive per siti web e riviste occupandosi di cultura, economia, finanza, politica e sport. Impegnato anche in festival e rassegne di cinema, Alessandro è tra gli autori di Borsa&Finanza da aprile 2022 dove si occupa prevalentemente di temi legati alla finanza personale, al Fintech e alla tecnologia.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *