Obbligazioni callable: cosa sono e come funzionano - Borsa e Finanza

Obbligazioni callable: cosa sono e come funzionano

Obbligazioni callable: cosa sono e come funzionano

Le obbligazioni callable fanno parte della categoria dei titoli di credito che danno delle opzioni al soggetto emittente rispetto alla scadenza contrattuale. Quindi si distinguono dalle obbligazioni tradizionali, sebbene conservino tutte le altre caratteristiche classiche insite nel prodotto finanziario. Tali caratteristiche riguardano i seguenti elementi:

 

  • emittente, ossia il soggetto pubblico o privato che colloca il titolo sul mercato;
  • valore nominale, ossia il prezzo al quale verrà rimborsato il titolo a scadenza;
  • cedola, ovvero l’interesse che verrà pagato periodicamente all’obbligazionista;
  • scadenza, cioè la data in cui avverrà il rimborso del bond.

 

Vediamo quindi una guida completa su cosa siano, come funzionino e quando sia conveniente emettere le obbligazioni callable per una società e acquistarle per un investitore.

 

Obbligazioni callable: definizione e caratteristiche

Un’obbligazione callable è così denominata perché comprende un’opzione call da parte dell’emittente di richiamare il titolo di credito prima che giunga a scadenza, rimborsando il capitale residuo. Tale facoltà permette al debitore di chiudere anticipatamente il contratto, soprattutto quando esso non è divenuto più conveniente.

In sostanza, l’emittente in quel momento si trova a sostenere un costo maggiore mantenendo il contratto in essere rispetto a quello che sosterrebbe finanziandosi sul mercato. Dunque, per tutelarsi da movimenti dei tassi sfavorevoli, l’emittente spesso utilizza lo strumento delle obbligazioni callable. Se ad esempio una società ha messo sul mercato un’obbligazione quinquennale alla pari, con cedola 5%, e dopo 2 anni il prezzo è diventato di 110, significa che il rendimento sul mercato è sceso ma chi detiene il titolo gode di una cedola più alta.

A quel punto, l’azienda potrebbe ritirare il bond dal mercato provvedendo a rimborsare tutto il capitale anticipatamente e poi rifinanziarsi a condizioni migliori, sostenendo cioè un costo per la cedola periodica più basso. Tutto questo ovviamente per l’obbligazionista rappresenterà un danno perché avrebbe potuto rivendere il titolo sul mercato a un prezzo maggiore e invece dovrà accontentarsi di ricevere il valore nominale dell’obbligazione.

 

Bond callable: il rischio per l’investitore e l’emittente

Acquistare obbligazioni callable per un investitore comporta un rischio che dovrà essere valutato accuratamente. Solitamente il rendimento proposto è maggiore rispetto ai bond ordinari, proprio perché vi è il diritto concesso all’emittente di cambiare il contratto in corso. Quindi, una scelta d’investimento di questo tipo deve essere motivata da attese non ribassiste sui tassi d’interesse, soprattutto nella fase temporale in cui l’emittente può esercitare la facoltà di rimborso anticipato.

Diversamente, l’emittente avrà convenienza a collocare questo tipo di bond quando non ha previsioni che i tassi di mercato crescano. Il rendimento che si viene a determinare sul mercato però segue la legge della domanda e dell’offerta. In pratica, ci sarebbero pochi emittenti di obbligazioni callable se si pensasse che i tassi nel tempo dovessero salire, indi per cui il rendimento offerto dalle callable sarebbe meno attraente. Viceversa, se una società ha attese che i tassi scendano, propone rendimenti delle callable più alti per attirare gli investitori, tanto ha la facoltà di chiudere anticipatamente il contratto se le cose si mettono male.

 

Obbligazioni callable: cosa determina il rendimento

Il rendimento delle obbligazioni callable segue lo stesso principio delle normali obbligazioni. Se il titolo viene tenuto fino alla scadenza, tale rendimento dipende dalla cedola periodica prevista e dal prezzo di emissione. Quest’ultimo viene sottoscritto:

 

  • alla pari, quando corrisponde esattamente al valore nominale a cui viene rimborsata l’obbligazione. Di conseguenza non incide sul rendimento complessivo a scadenza;
  • sotto la pari, qualora è inferiore rispetto al valore nominale e, a parità di condizioni, aumenta il rendimento del bond;
  • sopra la pari, nel caso in cui è superiore al valore nominale. Ciò significa che influisce negativamente sul rendimento complessivo del titolo di credito.

 

Qualora il titolo non venga tenuto fino alla scadenza, ma si decidesse di venderlo anticipatamente sul mercato, a quel punto il prezzo di emissione si confronterebbe non più con il valore nominale, ma con quello di mercato.

Quest’ultimo assume un’importanza particolare per le obbligazioni callable quando vi è l’avvicinamento alla finestra temporale in cui l’emittente può esercitare l’opzione di rimborso anticipato. In tal caso, se l’investitore ha percezione che ciò possa avvenire, tenderebbe a vendere il titolo se il valore di mercato dovesse risultare superiore a quello di emissione. Tuttavia, occorre dire che se questa percezione è diffusa molti fanno la stessa cosa, giocoforza il valore di mercato e quello di emissione tenderanno ad allinearsi.

Le obbligazioni callable generalmente presentano una cedola a tasso fisso, ma non sono esclusi casi di tasso variabile. In questa circostanza, il rendimento dipenderà anche dal parametro a cui viene agganciato il tasso cedolare, che può essere l’inflazione, un indice finanziario o una materia prima, ad esempio

 

AUTORE

Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.