Platts: cos'è, come funziona e come influenza il prezzo della benzina - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Platts: cos’è, come funziona e come influenza il prezzo della benzina

Platts: cos'è, come funziona e come influenza il prezzo della benzina

Cos’è il Platts e perché è importante per il prezzo della benzina? La risposta a queste domande chiarisce molti aspetti che per il consumatore ancora sono oscuri, soprattutto in un periodo come questo in cui le quotazioni alla pompa hanno raggiunto livelli insostenibili. Innanzitutto bisogna premettere che il prezzo della benzina si forma attraverso tre componenti:

 

  • il costo netto, che pesa per circa il 30% del valore finale e che dipende dalla materia prima, ossia il petrolio che viene utilizzato dalle compagnie di raffinazione per ricavare il carburante, nonché da altri oneri derivanti dalla presenza di una serie di intermediari;
  • le tasse applicate dallo Stato e consistenti in IVA e accise che insieme rappresentano circa il 60% del valore finale;
  • il ricarico che costituisce il guadagno del distributore e che pesa per il 10% del totale.

 

Il Platts entra in gioco nella prima componente. Vediamo quindi di cosa si tratta, qual è il suo meccanismo di funzionamento e la sua importanza nel processo di formazione del prezzo della benzina.

 

Platts: caratteristiche e funzionamento

Il Platts è un’agenzia specializzata fondata nel 1909 con sede a Londra che determina il valore in dollari USA al quale la benzina può essere venduta a tonnellata dalle società di raffinazione. Tale valore è chiamato prezzo Platts o indice Platts e si calcola come media ponderata dei prezzi dei prodotti petroliferi in diverse località geografiche. In sostanza, la società è un punto di riferimento importante per centinaia di compagnie energetiche, trader e banche d’affari, perché esprime quello che è il valore effettivo dei prodotti raffinati che si basa sugli scambi fisici in un certo giorno e in un determinato luogo. In pratica, agli indici Platts fanno riferimento il 90% delle prime 250 compagnie energetiche del mondo e il 100% dei primi 50 operatori elettrici e del gas, che controllano gli oltre 8.500 prezzi spot, indici, prezzi dei contratti che vengono pubblicati ogni giorno dall’agenzia.

È importante comprendere che il riferimento corretto per valutare l’andamento dei prezzi dei carburanti non è il greggio, ma il valore dei prodotti raffinati scambiati sul mercato internazionale rilevati quotidianamente dal Platts. Quindi, la correlazione che vi è tra greggio e carburante non è sufficiente per spiegare l’andamento del prezzo della benzina, ma di mezzo c’è il Platts che potrebbe seguire una dinamica diversa.

Il meccanismo di funzionamento potrebbe essere distorsivo, perché i benchmark vengono in realtà elaborati prendendo a sostegno le informazioni provenienti da soggetti che a loro volta si riferiscono a chi quei benchmark li determinano. Ciò potrebbe impattare in maniera speculativa sui prezzi delle compravendite di petrolio e prodotti raffinati.

 

Da cosa viene influenzato

Il prezzo Platts è influenzato da diversi fattori, che alludono principalmente alle dinamiche della domanda e dell’offerta dei prodotti energetici, alle condizioni economiche, alle politiche globali, alle condizioni meteorologiche e alle oscillazioni dei tassi di cambio. Ad esempio nei momenti in cui vi è una elevata domanda di prodotti energetici a livello mondiale o una scarsità dell’offerta dettata da alcune condizioni geopolitiche (vedi guerra Russia-Ucraina), l’indice Platts tende ad aumentare, poste ferme le altre condizioni.

AUTORE

Picture of Redazione

Redazione

Composta da professionisti dell’informazione finanziaria di lungo corso, la redazione di Borsa&Finanza segue in modo trasversale i contenuti offerti dal portale. Oltre a seguire le news e le novità più importanti del panorama finanziario italiano e internazionale, il team dedica ampio spazio a realizzare guide e approfondimenti educational utili a migliorare le conoscenze degli investitori sia sul fronte della finanza personale che su quello degli investimenti, spiegando strutture, funzionamento, pregi e difetti dei diversi strumenti finanziari presenti sul mercato.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *