SuperEnalotto: le 10 vincite più ricche di sempre - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

SuperEnalotto: le 10 vincite più ricche di sempre

La probabilità di fare 6 al SuperEnalotto è di 1 su 622.614.630, mentre quella del 5+1 è di 1 su 103.769.105. Eppure, c’è qualcuno che c’è riuscito. Lanciata nel 1997 per sostituire l’Enalotto e nata da un’idea di Rodolfo Molo, l’ex presidente della Sisal e figlio di Geo, uno degli inventori del Totocalcio con Fabio Jegher e Massimo Della Pergola, la lotteria più famosa d’Italia mette in palio ogni anno cifre da capogiro.

Facendo un esempio pratico, fino al 16 febbraio 2023 il jackpot è stato 371.100.000 euro: in sostanza, il premio più alto non solo nei 26 anni di storia del gioco, ma anche nelle lotterie di tutto il mondo. E il pubblico degli appassionati ha sognato per settimane la fortuna con le estrazioni del martedì, giovedì e sabato. Ma facendo dei calcoli e stilando una classifica, quali sono i premi SuperEnalotto più ricchi di sempre strappati fino ad oggi?

 

SuperEnalotto, le vincite record: la Top 10

Il SuperEnalotto, a differenza del Lotto, è un gioco a vincita variabile perché il premio di ogni concorso, grazie al jackpot delle precedenti estrazioni, dipende dal montepremi che si accumula e dal numero di vincitori delle altre categorie. Ad oggi la vincita più elevata è proprio del 16 febbraio 2023, realizzata tramite bacheca dei sistemi distribuendo il montepremi in 90 schede. I 90 vincitori si sono spartiti il jackpot da 371.100.000 euro: ognuno ha vinto 4.123.707,71 euro. Il 6 mancava all’appello dal 22 maggio 2021. Quella del 16 febbraio è diventata così la vincita più alta nella storia del gioco e, per il momento, di tutte le lotterie mondiali.

Al secondo posto c’è la vincita del 13 agosto 2019 a Lodi: con una schedina da 2 euro (generata tramite il quick pick, il sistema che crea casualmente la serie di numeri) giocata alla ricevitoria Sisal del Bar Marino, il fortunato giocatore si è portato a casa la bellezza di 209.106.441,54 euro. L’identikit del vincitore resta tuttora un mistero. Ovviamente va sempre tenuto a mente che le vincite al SuperEnalotto sono soggette a tassazione.

Alle spalle del successo di Lodi si piazzano i 177.729.043,16 euro vinti il 30 ottobre 2010 a Sperlonga, in provincia di Latina. Quella vittoria è stata ottenuta con un sistema “a caratura” da 70 quote da 24 euro ciascuna: insieme alla giocata al Tabacchi Ilario di Sperlonga, cinque quote sono state vendute alla tabaccheria Foto Betti il Cantuccio di Colico (Lecco), tre quote a Francavilla Fontana (Brindisi) e le restanti in diverse città d’Italia. Fuori dal podio ci sono i 163.538.707 euro vinti il 27 ottobre 2016 a Vibo Valentia, in una tabaccheria di via Dante Alighieri: pure in questo caso tanta fortuna, visto che la schedina è stata di appena 3 euro.

Il bramato 6 è stato centrato a Montappone, in provincia di Fermo, il 22 maggio 2021 con un jackpot da 156.294.151,36 euro e a Bagnone, in provincia di Massa-Carrara, il 22 agosto 2009 con una vittoria da 147.807.299,08 euro. Nelle ultime cinque posizione dell’attuale Top 10, ci sono due città siciliane: Catania con due vincite nel 2008 e nel 2012 e Caltanissetta con un trionfo da 130 milioni nel 2018.

 

  1. 371.100.000 euro: 16 febbraio 2023 in diverse città italiane (con bacheca dei sistemi in 90 schede)
  2. 209.106.441,54 euro: 13 agosto 2019 a Lodi (con schedina da 2 euro)
  3. 177.729.043,16 euro: 30 ottobre 2010 a Sperlonga e altre città (con sistema da 70 quote)
  4. 163.538.707 euro: 27 ottobre 2016 a Vibo Valentia (con schedina da 3 euro)
  5. 156.294.151,36 euro: 22 maggio 2021 a Montappone, provincia di Fermo
  6. 147.807.299,08 euro: 22 agosto 2009 a Bagnone, Massa-Carrara (con schedina da 2 euro)
  7. 139.022.314,64 euro: 9 febbraio 2010 a Parma e Pistoia (due 6 hanno diviso il jackpot a metà)
  8. 130.195.242,12 euro: 17 aprile 2018 a Caltanissetta
  9. 100.756.197,30 euro: 23 ottobre 2008 a Catania
  10. 94.836.378,29 euro: 19 maggio 2012 a Catania

 

È curioso quanto accaduto il 9 febbraio 2010 a Parma e Pistoia. Quel 6 da 139.022.314,64 euro, la settima vincita più corposa di sempre nella storia del SuperEnalotto, è stato doppio: le schedine sono state giocate a Parma con una giocata secca nella tabaccheria Bottini in via San Leonardo e a Pistoia con un sistema nella tabaccheria Paci in via del Lastrone. Con questa divisione del montepremi, i super fortunati hanno ottenuto 69.511.157,32 euro a testa.

Il portale del SuperEnalotto mette a disposizione un archivio online di tutte le vincite più significative della lotteria. Si scopre così che subito fuori dalla Top 10 ci sono i 93.720.843,46 euro vinti il 25 febbraio 2017 a Mestrino, in provincia di Padova, i 77.735.412,31 euro vinti il 1° agosto 2017 a Caorle, in provincia di Venezia, e i 71.895.694,42 euro conquistati il 27 dicembre 2010 a Napoli. Il valore medio del jackpot ammonta a 118.207.811,47 euro. Filtrando i risultati, invece, il 5+1 più ricco di sempre ammonta a 3.757.199,25 euro, vinti il 23 ottobre 2008 a Milano. Il podio dei 5+1 succulenti è completato dai 2.756.718,40 euro vinti il 1° agosto 2009 ad Arona (Novara) e dai 2.710.352,76 euro aggiudicati tre giorni dopo, il 4 agosto 2009, a Busnago, in provincia di Milano. La vincita più consistente realizzata centrando un 5 Stella, infine, arriva a 3.514.634 euro ed è avvenuta il 7 giugno 2016 a Palestrina, in provincia di Roma.

 

AUTORE

Alessandro Zoppo

Alessandro Zoppo

Ascolta musica e guarda cinema da quando aveva 6 anni. Orgogliosamente sannita ma romano d'adozione, Alessandro scrive per siti web e riviste occupandosi di cultura, economia, finanza, politica e sport. Impegnato anche in festival e rassegne di cinema, Alessandro è tra gli autori di Borsa&Finanza da aprile 2022 dove si occupa prevalentemente di temi legati alla finanza personale, al Fintech e alla tecnologia.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *