Sorbona di Parigi: quanto costa la retta e come entrare - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Sorbona di Parigi: quanto costa la retta e come entrare

L'interno dell'università Sorbona di Parigi

Dal 1257 la Sorbona di Parigi “crea il futuro”. Ancor più dal 2018, quando l’università francese è diventata ufficialmente la Sorbonne Université con la fusione di Parigi-Sorbona (ex Parigi IV) e Pierre e Marie Curie (ex Parigi VI). Sono tanti i nomi di spicco passati per uno degli atenei più antichi e importanti al mondo: dai politici Dominique Strauss-Kahn, Claude Bartolone e Alain Fuchs a illustri premi Nobel come Claude Cohen-Tannoudji, Françoise Barré-Sinoussi, Serge Haroche, Gérard Mourou ed Emmanuelle Charpentier. Ma quanto costa studiare alla Sorbona ed entrare è davvero così difficile?

 

Le modalità di selezione alla Sorbona di Parigi

Per iscriversi a un corso di laurea alla Sorbona è necessario presentare una domanda e ricevere la notifica di ammissione. Le modalità cambiano a seconda della facoltà scelta: Lettere, Medicina, Scienze e Ingegneria. In ogni caso l’ammissibilità è determinata in base a criteri accademici e viene decisa dal personale docente responsabile del corso.

I candidati in Formation initiale (FI), ovvero studenti e studentesse provenienti da licei, superiori o altre università, devono iscriversi alla piattaforma Parcoursup e caricare un accurato dossier personale. Il fascicolo, da registrare secondo un calendario in più fasi, deve contenere il curriculum di studi (con le copie e le trascrizioni dei diplomi per gli stranieri) e una lettera di accompagnamento di massimo 1.500 caratteri (200/250 parole) per convincere l’ateneo ad accettare il proprio profilo, nella quale elencare motivazioni, passioni, competenze ed esperienze acquisite. È consigliata ma non è obbligatoria una seconda lettera di attività e interessi, in cui sottolineare l’impegno civico, le attività extra-curriculari e qualsiasi tipo di certificazione ottenuta.

Naturalmente i candidati internazionali devono dimostrare una perfetta conoscenza del francese, almeno un livello B2 o C1 certificato. Gli altri test ammessi vanno dal DELF e il DALF al CTF, ma dipendono dalla singola facoltà. In caso contrario, è prevista la possibilità di sostenere un esame orale per dimostrare la padronanza della lingua.

 

Il periodo delle ammissioni e i tempi per prepararsi

Parcoursup fornisce un calendario dettagliato delle tappe da affrontare prima di arrivare al periodo vero e proprio della registrazione della domanda:

 

  • 20 dicembre18 gennaio: scoprire i corsi di formazione e partecipare alle settimane di orientamento organizzate dalla propria scuola;
  • 18 gennaio9 marzo: iscrizioni aperte, registrarsi su Parcoursup con la creazione della scheda candidato e l’aggiunta del corso di laurea preferito;
  • 10 marzo6 aprile: completare la domanda e confermare il corso nel dossier;
  • 1° giugno7 luglio: fase principale di ammissione.

 

Le iscrizioni chiudono quindi il 9 marzo e la fase di ammissione apre il 1° giugno. Quando i candidati cominciano a ricevere le risposte dei corsi richiesti, devono inviare le conferme: bisogna dare una risposta a ciascuna proposta di ammissione entro le scadenze indicate nel fascicolo personale. Per chi è in lista d’attesa, l’apertura della fase di ammissione complementare comincia il 15 giugno. Il 4 luglio, dopo aver ottenuto i risultati del diploma di maturità, le matricole devono completare la registrazione amministrativa convalidando la facoltà e il corso di studi scelti. La chiusura delle candidature è fissata il 15 luglio.

 

I corsi di laurea presenti

La Sorbonne Université ha tre facoltà: Lettere, Medicina, Scienze e Ingegneria. La Faculté des Lettres (ex Parigi IV) conta diciotto UFR (Unités de formation et de recherche) e due scuole interne:

 

  • Études anglophones;
  • Études arabes et hébraïques;
  • Études germaniques et nordiques;
  • Études ibériques et latino-américaines;
  • Études italiennes;
  • Études slaves;
  • Géographie et aménagement;
  • Grec;
  • Histoire;
  • Histoire de l’art et archéologie;
  • Institut de la recherche sur les civilisations de l’Occident moderne (IRCOM);
  • Langue française;
  • Langues étrangères appliquées (LEA);
  • Latin;
  • Littérature française et comparée;
  • Musique et musicologie;
  • Philosophie;
  • Sociologie et informatique pour les sciences humaines;
  • Institut national supérieur du professorat et de l’éducation (INSPÉ);
  • École des hautes études en sciences de l’information et de la communication (CELSA).

 

La Faculté des Sciences et Ingénierie (ex Parigi VI) ha nove UFR, cinque scuole interne e l’Observatoire des Sciences de l’Univers (OSU) che riunisce le tre stazioni marine dell’università a Roscoff, Banyuls e Villefranche-sur-Mer:

 

  • Chimie;
  • Électronique;
  • Informatique;
  • Mathématiques et applications;
  • Mécanique;
  • Physique;
  • Sciences de la Terre, de l’environnement et du climat;
  • Sciences du vivant;
  • Ingénierie;
  • École polytechnique universitaire de Sorbonne Université;
  • Institut des systèmes intelligents et de robotique de Paris;
  • Institut d’astrophysique de Paris;
  • Institut de statistique de Sorbonne Université;
  • Institut Henri-Poincaré.

 

La Faculté de Médecine (ex Parigi VI) fa parte dell’AP-HP Sorbonne Université, il gruppo ospedaliero-universitario (GHU) che comprende i tre settori paramedici principali (Orthophonie, Psychomotricité e Orthoptie), due istituti – l’IUC (Institut universitaire en Cancérologie) e l’IUIS (Institut universitaire d’Ingénierie en santé) – e i sette ospedali universitari di Pitié-Salpêtrière, Charles-Foix, Saint-Antoine, Tenon, Trousseau, Quinze-Vingts e Rothschild.

 

Il costo annuo della retta

A differenza di un’università privata come la Bocconi di Milano, la Sorbona a Parigi è per tutte le tasche. Non c’è una tassa vera e propria, ma normali quote di iscrizione come in ogni ateneo pubblico europeo. L’ammontare delle tasse per la registrazione è il seguente:

 

  • 170 euro all’anno per un corso di laurea triennale, magistrale e a ciclo unico;
  • 243 euro all’anno per un master;
  • 601 euro all’anno per un corso di ingegneria;
  • 380 euro all’anno per un dottorato di ricerca.

 

Non bisogna dimenticare il programma di borse di studio e aiuti finanziari dell’università (rilasciati in base al reddito della famiglia dello studente e dai chilometri di distanza dalla propria residenza) e i piani di sussidi statali per pagare l’affitto. Inoltre, per l’anno accademico 2022-2023, gli studenti extracomunitari hanno potuto beneficiare dell’esonero parziale dalle tasse di iscrizione.

 

Gli altri costi da sostenere

In media, il costo effettivo per studiare alla Sorbona di Parigi è di 10.000 euro all’anno. Se le tasse sono basse, a far levitare i costi è il coût de la vie, ovvero il vitto, l’alloggio e le spese accessorie. Oltre all’obbligo di avere un’assicurazione sanitaria che costa in media 500 euro, gli studenti fuori sede hanno la necessità di trovare una casa o alloggiare in uno dei campus. Ce ne sono cinque principali: la Sorbonne, Pierre-et-Marie-Curie, la Pitié-Salpêtrière, Saint-Antoine e il Centre Clignancourt. Per accedere a un campus, bisogna attivare la procedura EEF (Etudes en France) di Campus France, l’agenzia nazionale che si occupa dei fuori sede.

Secondo il Worldwide Cost of Living Index dell’Economist, Parigi è una delle dieci città più costose al mondo. Gli affitti sono cari (un monolocale costa tra i 700 e i 900 euro) e trovare casa è difficile. Alle spese vive come libri e accessori, pasti, biglietti per treni e metro e svago, chi vive in campus deve aggiungere il CVEC, il contributo fisso di 100 euro all’anno. Vitto e alloggio finiscono quindi per influire pesantemente sui budget più di quanto non facciano le tasse.

AUTORE

Picture of Alessandro Zoppo

Alessandro Zoppo

Ascolta musica e guarda cinema da quando aveva 6 anni. Orgogliosamente sannita ma romano d'adozione, Alessandro scrive per siti web e riviste occupandosi di cultura, economia, finanza, politica e sport. Impegnato anche in festival e rassegne di cinema, Alessandro è tra gli autori di Borsa&Finanza da aprile 2022 dove si occupa prevalentemente di temi legati alla finanza personale, al Fintech e alla tecnologia.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *