ISTAT: COMMERCIO ESTERO IN DEFICIT A GENNAIO. IMPORT IN AUMENTO PIU’ DELL’EXPORT

ISTAT: COMMERCIO ESTERO IN DEFICIT A GENNAIO. IMPORT IN AUMENTO PIU’ DELL’EXPORT

A gennaio 2020, per entrambi i flussi commerciali da e verso i paesi extra Ue, si stima un marcato aumento congiunturale, più ampio per le importazioni (+7,2%) rispetto alle esportazioni (+5,4%) Si chiude in deficit il saldo commerciale dell’Italia a gennaio, che fa emergere un passivo di 280 milioni (-586 milioni a gennaio 2019), dovuto anche ad una normale stagionalità. Al netto di questa componente il saldo è positivo per 3.306 milioni. Aumenta l’avanzo nell’interscambio…

Leggi tutto

ISTAT, VOLA L’EXPORT ITALIANO A OTTOBRE

ISTAT, VOLA L’EXPORT ITALIANO A OTTOBRE

l’Istat diffonde i dati sul commercio con l’estero e prezzi all’import dei prodotti industriali. Nel trimestre agosto-ottobre 2019 rispetto al precedente si rileva un incremento delle esportazioni (+1,1%) e un lieve aumento delle importazioni (+0,1%) Esportazioni in volata nel mese di ottobre. Secondo i dati diffusi dall’Istat, nel decimo mese dell’anno, è stata registrata una crescita congiunturale delle esportazioni (+3,1%) e una flessione delle importazioni (-2,3%). Il sostenuto incremento congiunturale dell’export è da ascrivere prevalentemente…

Leggi tutto

ISTAT, FORTE CRESCITA DELL’EXPORT A OTTOBRE TRAINATA DA CANTIERISTICA NAVALE

ISTAT, FORTE CRESCITA DELL’EXPORT A OTTOBRE TRAINATA DA CANTIERISTICA NAVALE

A ottobre le esportazioni italiane extra Unione europea hanno segnato un marcato aumento, pari al più 6,1%, mentre le importazioni hanno mostrato una riduzione del 3,9%.   A ottobre 2019 si stima, per l’intescambio commerciale con i paesi extra Ue, un marcato aumento congiunturale per le esportazioni (+6,1%) e una contrazione per le importazioni (-3,9%). La marcata dinamica positiva dell’export verso i paesi extra UE, a ottobre, è influenzata da movimentazioni occasionali di elevato impatto…

Leggi tutto

GERMANIA, PIL SOTTO ZERO CONFERMA PERIODO NEGATIVO

GERMANIA, PIL SOTTO ZERO CONFERMA PERIODO NEGATIVO

Il Prodotto Interno Lordo della Germania è sceso dello 0,1% nel periodo aprile-giugno confermando il dato previsto dagli analisti. L’economia tedesca, che nel primo trimestre del 2019 aveva guadagnato lo 0,4% , si conferma in forte rallentamento nel secondo trimestre del 2019, a causa del calo dell’export dell’1,3%. Questo dato aumenta sempre più l’ipotesi di una recessione tecnica, che potrebbe realizzarsi se questo trend negativo verrà mantenuto nel trimestre in corso. L’Ufficio statistico federale tedesco,…

Leggi tutto

ITALIA, BILANCIA COMMERCIALE BATTE LE ATTESE

ITALIA, BILANCIA COMMERCIALE BATTE LE ATTESE

L’avanzo commerciale dell’Italia, a maggio 2019, si è attestato a Eur 5.347 miliardi, da Eur 3.366 nello stesso mese dell’anno precedente e ha battuto le attese previste per Eur 2,91 miliardi, secondo il comunicato Istat. A maggio 2019 si stima una crescita congiunturale per entrambi i flussi commerciali con l’estero, più intensa per le esportazioni (+1,3%) che per le importazioni (+0,7%). L’aumento congiunturale dell’export è da ascrivere prevalentemente all’incremento delle vendite verso l’area Ue (+1,7%)…

Leggi tutto

GERMANIA, SEGNALI DI VITA DALLA PRODUZIONE INDUSTRIALE

GERMANIA, SEGNALI DI VITA DALLA PRODUZIONE INDUSTRIALE

A maggio +0,3%, dopo il -2% di aprile su base mensile. Buone notizie arrivano dall’export Segnali di ripresa dall’economia in Germania anche se ancora piuttosto deboli, per un andamento “episodico” che assomiglia molto a quello dell’Italia, già fotografato dall’Istat la scorsa settimana. Su base mensile, la produzione industriale tedesca è aumentata dello 0,3% a maggio: il dato è leggermente al di sotto delle attese (+0,4%) ma decisamente superiore a quello registrato ad aprile, pari a…

Leggi tutto

USA, CRESCE LA DISOCCUPAZIONE, GIU’ I PREZZI IMPORT ED EXPORT

USA, CRESCE LA DISOCCUPAZIONE, GIU’ I PREZZI IMPORT ED EXPORT

Sono più del previsto le richieste di disoccupazione continua su base settimanale rispetto alle attese: 1 milione e 695 mila per la precisione, a fronte del milione e 680 mila stimato. Il dato è anche superiore a quello della settimana precedente, attestatosi a quota 1,693 k. Si tratta del dato più alto degli ultimi due mesi (settimana 11 aprile: 1,716 k) ed è solo il primo dei tanti dati macroeconomici americani che oggi hanno deluso…

Leggi tutto

GERMANIA, RALLENTANO I PREZZI DELL’IMPORT

GERMANIA, RALLENTANO I PREZZI DELL’IMPORT

Il prezzo dell’import in Germania continua a crescere, ma a una velocità più moderata rispetto a marzo e alle stime degli analisti. Secondo l’Ufficio Federale di Statistica della Germania (DESTATIS) il dato di aprile, che misura il tasso d’inflazione dei prodotti importati, su base annuale risulta in aumento dell’1,4%, un rialzo inferiore dello 0,3% rispetto al mese precedente (+1,7%) e dello 0,2% rispetto alle attese (+1,6%). Dopo il +0,8% di gennaio, si tratta della rilevazione…

Leggi tutto

USA: DISOCCUPAZIONE SU, PREZZI ALLA PRODUZIONE GIU’

USA: DISOCCUPAZIONE SU, PREZZI ALLA PRODUZIONE GIU’

Richieste di sussidi di disoccupazione più alte del previsto. Deficit in risalita, ma anche esportazioni e importazioni. Frenano, infine, i prezzi praticati all’industria americana. Una raffica di dati macroeconomici per l’economia americana, in contemporanea con il discorso del presidente della Fed Jerome Powell, un intervento molto atteso dopo gli sviluppi della politica estera americana imposta dal presidente Donald Trump, specie nei rapporti con la Cina e con l’Iran. Scendono i prezzi della produzione industriale Il…

Leggi tutto