EUR/USD alla parità? Sì, ma solo a certe condizioni

EUR/USD alla parità? Sì, ma solo a certe condizioni

EUR/USD arriverà alla parità? Si dibatte molto in questo periodo tra analisti e operatori di mercato, con opinioni discordanti sia sull’eventuale discesa del cambio fino al livello che non si vede dai primi anni del millennio, sia riguardo agli effetti sul mercato e sull’economia. Attualmente il Fiber viaggia intorno a 1,05, ma il quadro tecnico è chiaramente improntato al ribasso. In questi ultimi mesi sono molti i fattori che hanno giocato a favore del dollaro…

Leggi tutto

EUR/USD: per Amundi parità entro 6 mesi

EUR/USD: per Amundi parità entro 6 mesi

L’EUR/USD oggi è in lieve rialzo nei mercati valutari portandosi a 1,0574, supportato dall’andamento positivo delle Borse europee che rimbalzano dopo che negli ultimi tempi sono state colpite da vendite importanti. Il quadro generale però volge tutto a favore del biglietto verde che, secondo molti, ha ancora ampio spazio di rafforzamento nei confronti della moneta unica. La ragione fondamentale sta nel fatto che la Federal Reserve sta adottando una politica di lotta all’inflazione USA senza…

Leggi tutto

EUR/USD: ecco perché può arrivare a 1,02

EUR/USD: ecco perché può arrivare a 1,02

Il dollaro USA conferma lo stato di forma nei mercati valutari salendo su tutte le principali valute per la quinta settimana di fila, con in particolare l’EUR/USD che si mantiene sospeso tra 1,05 e 1,06, dopo che la settimana scorsa era scivolato fino al minimo di 5 anni a 1,04695. Il Fiber aveva dato segni di ripresa mercoledì 4 maggio a seguito della riunione della Federal Reserve, che aveva lanciato un messaggio lievemente accomodante al…

Leggi tutto

EUR/USD: con guerra Russia-Ucraina parità entro fine 2022

EUR/USD: con guerra Russia-Ucraina parità entro fine 2022

L’EUR/USD raggiunge il minimo da maggio 2020 a 1,10 e secondo alcuni analisti la moneta unica è destinata alla parità nei confronti del Dollaro USA. Tale convinzione si è intensificata negli ultimi giorni con la situazione sul fronte della guerra Russia-Ucraina che si fa sempre più tesa. Stamattina è stata colpita la più grande centrale nucleare d’Europa in Ucraina dagli attacchi russi, dopo che i negoziati di pace tra le 2 delegazioni si erano chiuse con…

Leggi tutto

EUR/USD: 4 segnali che indicano una ripresa delle quotazioni

EUR/USD: 4 segnali che indicano una ripresa delle quotazioni

Cosa aspettarsi dal cambio EUR/USD nel 2022? L’Euro ha vissuto un 2021 che può essere etichettato come un annus horribilis, dal momento che la moneta unica ha registrato la maggiore perdita annuale degli ultimi 6 anni nei confronti del Dollaro americano. Ad aver soffiato a sfavore sono stati diversi venti contrari, in particolare la divergenza della politica monetaria della Banca Centrale Europea rispetto alla Federal Reserve. La ripresa post-pandemica in Europa non è stata così…

Leggi tutto

Fed: arriva la stretta del tapering, cosa fare con Euro-Dollaro con fine stimoli?

Fed: arriva la stretta del tapering, cosa fare con Euro-Dollaro con fine stimoli?

Tutto come previsto. Nella riunione di ieri la Federal Reserve lascia i tassi di interesse invariati allo 0-0,25% e annuncia l’inizio del “tapering”, cioè la diminuzione dell’acquisto di titoli sul mercato, che scenderà di 15 miliardi al mese su un totale di 120 miliardi a partire da novembre e fino alla metà del 2022, quando dovrebbero azzerarsi. Durante questo mese la Fed acquisterà almeno 70 miliardi di Treasury e 35 miliardi di mortgage-backed security, per…

Leggi tutto

EURUSD: tra istituzionali e analisi tecnica, quale futuro per il cambio?

EURUSD: tra istituzionali e analisi tecnica, quale futuro per il cambio?

Il cambio EURUSD rappresenta un vero e proprio termometro della situazione e forza economica tra Europa e Stati Uniti d’America. Parlando di investimenti, queste due valute sono le due grandi alternative che i grandi investitori istituzionali hanno da inserire nei propri portafogli. In questo articolo cercheremo di capire qual è il futuro di questo cambio, cosi da sfruttare una eventuale previsione per ottimizzare investimenti e asset allocation.   Come sono posizionati gli istituzionali sul cambio…

Leggi tutto

PROFONDO ROSSO A PIAZZA AFFARI, SAIPEM LA PEGGIORE

PROFONDO ROSSO A PIAZZA AFFARI, SAIPEM LA PEGGIORE

Perdite accentuate su tutti i comparti di Piazza Affari, con l’indice che scivola ai minimi di oltre un anno, complice anche la discesa inesorabile del petrolio. In rialzo spread btp/bud e oro   Crollano le azioni di Piazza Affari. Soltanto 25 titoli del Ftse Mib sono state ammesse alle contrattazioni nella prima mezz’ora. L’indice principale perde il 9,08 per cento, scivolando a 18.910, sui minimi di circa un anno. Si va dal -16,08 per cento…

Leggi tutto

ISTAT: VENDITE AL DETTAGLIO INVARIATE. MA DOBBIAMO ACCONTENTARCI

ISTAT: VENDITE AL DETTAGLIO INVARIATE. MA DOBBIAMO ACCONTENTARCI

Istat, tutto fermo a gennaio. Nonostante la crescita sia pari a zero, il dato sulle vendite supera le attese degli analisti che avevano previsto segno meno. Su base annuale, invece, registrato un incremento dell’1,4% per il commercio retail   Istat e sorprese ai tempi del Coronavirus. E’ possibile? Qualcuna, di sorpresa, può esserci, anche se l’ottimismo in questo momento è inevitabilmente sotto le scarpe. Che poi, diciamoci la verità, non parliamo certo di brillanti notizie…

Leggi tutto

MILANO HA LA FEBBRE: IL CORONAVIRUS TIENE IN PUGNO IL LISTINO

MILANO HA LA FEBBRE: IL CORONAVIRUS TIENE IN PUGNO IL LISTINO

Piazza Affari – Coronavirus: 0 a 1. L’indice principale cede l‘1,78% e scende a 21.554 punti base, con il titolo Juventus in maglia nera (-5,85%).  Male le banche, si impenna lo spread che risale a 179 Seduta negativa per Piazza Affari? Ebbene sì. L’indice principale chiude la penultima seduta della settimana in netto calo, segnando un -1,78%, in accordo con gli altri listini continentali, tutti con perdite consistenti. I mercati sono tornati a scendere per…

Leggi tutto
1 2 3 6