Che differenze ci sono tra trader e analisti?
Cerca
Close this search box.

Che differenze ci sono tra trader e analisti?

Che differenza c'è tra i trader e gli analisti

Quale differenza c’è tra i trader e gli analisti? In quali campi operano e quali differenze ci sono tra questi due professionisti? Oggi come oggi sono molteplici le figure che ruotano nel mondo della finanza, e non sempre il loro ruolo appare chiaro a chi osserva dall’esterno questo modo. O anche a chi muovendo i primi passi al suo interno.

Sono in molti, ad esempio, che si chiedono che cosa faccia un trader? O quale sia l’attività degli analisti finanziari? Dare una risposta a queste domande non è particolarmente difficile. Ma cerchiamo di scoprire nel dettaglio in cosa consiste il lavoro di queste due figure professionali.

Cosa fanno i trader professionisti

Che cosa fa un trader? Sintetizzando al massimo si tratta di un professionista che acquista e vende strumenti finanziari. Compra azioni, obbligazioni o derivati per proprio conto o dietro diretta richiesta di alcuni clienti.

Il trader può essere un lavoratore autonomo o essere assunto presso un’azienda. Sono dei professionisti che possono specializzarsi nelle compravendite di particolari prodotti, come i beni di prima necessità, le azioni o le valute. Ci sono diversi tipi di trader, tra i quali ci sono:

  • gli scalper;
  • i day trader;
  • gli swing trader;
  • i position trader;
  • i news trader.

Questi professionisti si differenziano per una propria strategia ed un approccio diverso al mercato. Gli scalper, ad esempio, effettuano delle operazioni di compravendita su mercati particolarmente piccoli. Il profitto è minimo, ma viene conquistato con la massima rapidità. Nella maggior parte dei casi le loro operazioni si aprono e si chiudono nell’arco di cinque minuti.

Cosa fanno gli analisti finanziari

Diverso invece è il ruolo dell’analista finanziario: è il professionista che analizza in ogni sua parte il bilancio di un’azienda. Il suo intento è quello di stabilire il suo stato di salute. Con le sue analisi riesce a definire la struttura dell’azienda, ne analizza la redditività e valuta quali possano essere le prospettive economiche future. Il compito dell’analista finanziario è quello di indirizzare una determinata impresa nella pianificazione delle proprie attività finanziarie.

Per portare a temine il proprio compito l’analista finanziario deve raccogliere tutte le informazioni possibili sull’azienda, ma soprattutto ne deve valutare correttamente i valori mobiliari: azioni (prima di tutto), obbligazioni e altri titoli il cui valore è strettamente connesso all’attività svolta dall’impresa stessa.

Basandosi sullo studio dei materiali informativi che sono a sua disposizione l’analista finanziario procede alla loro elaborazione e, grazie ad un’analisi interpretativa, riesce ad elaborare un giudizio proiettato nel futuro, su quello che potrebbe essere il valore della società e sulle relative opportunità di investimento.

Trader vs analisti: differenze e punti in comune

Quali sono le differenze tra i trader e gli analisti finanziari? Sono due figure professionali che in parte convergono: entrambe devono conoscere a fondo le società su cui investono o che stanno analizzando.

Il punto che accomuna le due figure professionali è la conoscenza delle azioni e del mercato: il trader se vuole investire in azioni, deve conoscere la società nella quale investe, per poter effettuare gli investimenti nei tempi e nei modi più efficienti possibili. L’analista finanziario deve conoscere nel dettaglio la società, che ha analizzato per offrire un report ed un’analisi completa.

La differenza tra le due figure consiste nel fatto che il trader è specializzato nella negoziazione di strumenti finanziari. Quindi opera direttamente sul mercato. E soprattutto gestisce il rischio delle operazioni che ha effettuato. L’analista finanziario, invece, provvede ad analizzare e a studiare una determinata società. E a mettere in evidenza se è un titolo sul quale si possa investire con una certa sicurezza. Oppure che sia un titolo da cui tenersi alla larga. Analisi che spesso vengono utilizzate dagli stessi trader.

AUTORE

Picture of Pierpaolo Molinengo

Pierpaolo Molinengo

Pierpaolo Molinengo, giornalista, ha una laurea in materie letterarie ed ha iniziato ad occuparsi di economia fin dal 2002, concentrandosi dapprima sul mercato immobiliare, sul fisco e i mutui, per poi allargare i suoi interessi ai mercati emergenti ed ai rapporti Usa-Russia. Scrive di attualità, tasse, diritto, economia e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *