Investv: svolta sia nella Fed che nella guerra? - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Investv: svolta sia nella Fed che nella guerra?

Investv: svolta sia nella Fed che nella guerra?

Nella quarta puntata della settimana per Investv, format realizzato da Vontobel Certificati che vede sfidarsi ogni giorno due squadre di trader capitanate da Riccardo Designori e Pietro Origlia, scenderanno in campo Riccardo Zago per la squadra gialla mentre per la squadra azzurra ci sarà Pietro Di Lorenzo. L’appuntamento come di consueto è visibile in diretta streaming ogni giorno dalle ore 10 sul canale YouTube di Vontobel certificati.

 

Il riassunto della puntata di ieri

Nella terza seduta della settimana si sono sfidati Sante Pellegrino per la squadra azzurra mentre la squadra gialla ha schierato Corrado Rondelli. Il trader della squadra azzurra ha proposto una strategia rialzista sul Ftse Mib che prevedeva un ingresso in area 23.500 punti, con uno stop sui 23.000 punti ed un target rialzista nei pressi dei 24.490 punti. A fine seduta l’operazione non entrando nel range d’ingresso non si è attivata. Al contrario il trader della squadra gialla ha messo in campo una strategia ribassista sul Dax che prevedeva un ingresso sui 14.500 punti, con uno stop in area 14.600 punti ed un target a 14.350 punti. L’operazione andando a target ha visto una performance positiva del 3,46%

 

Investv: i temi della puntata odierna

Mentre i mercati azionari iniziano a scontare un piano di accordo tra Russia ed Ucraina, che secondo alcuni rumors si baserebbe su 15 punti, il focus degli investitori torna nuovamente verso le Banche centrali. Questo perché nella serata di ieri la Federal Reserve alzando di uno 0,25% i tassi di interesse ha chiarito che ci saranno ulteriori 6 rialzi nel corso dell’anno confermando allo stesso tempo un’economia statunitense che non dovrebbe andare in recessione. E se la Fed alza i tassi al contrario la Banca cinese risponde con un nuovo pacchetto di stimoli che dovrebbero rilanciare l’economia ed andare oltre i nuovi lockdown messi in campo nelle ultime ore.

Infine uno sguardo agli istituti bancari dopo che la Bce ha confermato che non ci sarà divieto di cedole e buyback nell’anno in corso.

 

 

AUTORE

Pietro Origlia

Pietro Origlia

Pietro Origlia, trader indipendente, ha iniziato ad interessarsi dei mercati finanziari all'inizio del 2000, facendone poi una professione tra il 2005-2006. Specializzato nel trading multiday (azioni, valute e materie prime) opera essenzialmente sul mercato italiano. Ha partecipato a vari eventi e manifestazioni in qualità di relatore. Dal 2017 è anche Giornalista Pubblicista. Da gennaio 2022 è entrato a far parte della redazione di Borsa&Finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *