Blackstone chiuderà il suo fondo multi-strategy, ecco perché - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Blackstone chiuderà il suo fondo multi-strategy, ecco perché

Blackstone chiuderà il suo fondo multi-strategy, ecco perché

Blackstone chiuderà il fondo Diversified Multi-Strategy entro la fine del 2023. Il gestore, specializzato in investimenti alternativi ,ha riferito che la chiusura è conseguente al cattivo rendimento degli asset, il cui valore è crollato di quasi il 90% in quattro anni dopo enormi deflussi.

Secondo i dati rilasciati dalla società di ricerca Kepler Absolute Hedge, il patrimonio in gestione è precipitato da 1,7 miliardi di sterline alla fine di dicembre 2019 ad appena 192 milioni di sterline al 27 ottobre 2023. Mentre sulla base dei dati HFR, la performance del fondo è stata negativa del 2% da inizio 2020 a fine mese scorso. Contestualmente, gli hedge fund hanno guadagnato in media circa il 21% e l’indice azionario MSCI World circa il 17% in termini di rendimento del capitale.

 

Il limite dei fondi Ucits

Il Diversified Multi-Strategy di Blackstone fa parte dei cosiddetti fondi Ucits (Undertakings for the collective investment in transferable securities) – in Italia OICVM, ossia organismi d’investimento collettivo in valori mobiliari – disciplinati dalle norme dell’Unione europea che facilitano l’acquisto da parte di investitori non specializzati. Si tratta di fondi che hanno l’obiettivo di offrire ai clienti un’esposizione ai migliori trader di varie società diversificando il rischio.

Tuttavia i rendimenti di questi veicoli sono a volte insoddisfacenti perché le normative che  regolano il sistema di investimento dei fondi e l’accesso  degli investitori possono essere un ostacolo. Una di queste normative impone di acquistare e vendere in maniera regolare. Un’altra vieta che un singolo asset occupi più del 10% del totale in gestione.

Un’altra ancora fa riferimento all’impossibilità di vendere allo scoperto, con limiti alla leva finanziaria e alla quantità di attività illiquide detenute dai fondi. “Non ho mai visto un multi-strategy in formato Ucits fare bene” ha dichiarato Patrick Ghali, managing partner di Sussex Partners, che fornisce consulenza ai clienti sugli investimenti in fondi.

 

Blackstone: come viene gestito il fondo multi-strategy

Il fondo di Blackstone fa riferimento nei suoi investimenti a gestori come: Two Sigma, una delle più quotate società di hedge fund quantitativi del mondo; Bayview, gestore del credito statunitene; Emso, operatore londinese specializzato nei mercati emergenti; Seiga Asset Management con sede a Hong Kong; Magnetar Asset Management a cui si aggiungono le controllate Blackstone Real Estate Special Situations Advisor e BX LCS. “Questo è un piccolo fondo legacy. Siamo in trattative con i clienti per spostare il loro capitale verso nuove strategie che offrano una maggiore flessibilità rispetto a quella consentita dalla struttura attuale”, ha affermato Blackstone.

A parziale giustificazione della gestione del fondo Blackstone c’è da dire che altri fondi multi-strategy hanno subito riduzioni nel valore degli asset a causa dei deflussi. Kepler rileva che nell’ultimo anno in media il patrimonio totale di queste tipologie di fondi sottoposte alle regole Ucits è scivolato del 30% a 8,8 milioni di sterline. Altri prodotti di questo tipo sono il Neuberger Berman Uncorrelated Strategies Fund, il cui patrimonio è diminuito di 957 milioni di sterline nei 12 mesi fino a settembre 2023 e il Franklin K2 Alternative Strategies, che ha visto un dimezzamento degli asset nello stesso periodo.

AUTORE

Picture of Johnny Zotti

Johnny Zotti

Laureato in economia, con specializzazione in finanza. Appassionato di mercati finanziari, svolge la professione di trader dal 2009 investendo su tutti gli strumenti finanziari. Scrive quotidianamente articoli di economia, politica e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *