Budget finanziario: cos’è e come si stabilisce

Budget finanziario: cos’è e come si stabilisce

Budget, cosa è e come si redige

Uno degli strumenti più importanti ed essenziali nella pianificazione del budget aziendale è il budget finanziario. Stilare un documento completo e corretto permette di gestire la liquidità aziendale nel modo migliore, ma soprattutto aiuta a comprendere e risolvere gli eventuali problemi di insolvenza.

Grazie al budget finanziario è possibile accertare la reperibilità delle risorse economiche, che sono importanti per qualsiasi operazione che presuppone l’utilizzo di capitale. Ma cos’è il budget finanziario? A questa domanda è possibile rispondere con un unico modo: è il documento che mette in evidenza le entrate e le uscite effettive di un’impresa. Questo prospetto permette ai manager di gestire nel modo migliore i flussi finanziari dell’azienda.

 

Quanti tipi di budget finanziario ci sono?

Il budget finanziario è composto da due parti fondamentali:

  • budget di cassa;
  • budget delle fonti e degli impieghi.

 

Di particolare interesse per gli imprenditori e i loro management è il secondo, il quale ha il compito di individuare e mettere in evidenza le fonti necessarie per il finanziamento degli impieghi. Ma soprattutto risulta essere di particolare importanza per analizzare e mettere in evidenza l’influenza dei piani di investimento, che sono stati organizzati per coprire il fabbisogno finanziario dell’esercizio.

L’obiettivo principale di questo tipo di budget è quello di analizzare la capacità dell’azienda di produrre al proprio interno le risorse necessarie, che sono indispensabili per attuare l’attività aziendale programmata. Nel caso in cui non sia possibile coprire le spese con le risorse interne, sarà necessario attingere capitali di terzi o provvedere ad effettuare ulteriori iniezioni di capitale proprio.

Riuscire ad analizzare questi dati è utile per capire e comprendere la fattibilità della programmazione aziendale a livello finanziario. Il budget delle fonti e degli impieghi, però, non è in grado di fornire tutte le informazioni utili a comprendere la distribuzione delle uscite e delle entrate nel corso di un determinato esercizio. E nemmeno sulle modalità attraverso le quali si susseguiranno le movimentazioni finanziarie.
La valenza informativa del budget delle fonti e degli impieghi è, purtroppo, limitata.

 

Come si fa cash flow?

Nella gestione del budget finanziario, particolare importanza assume il cash flow. In estrema sintesi il flusso di cassa serve ad indicare le eventuali variazioni positive o negative della liquidità dell’azienda, le quali si possono verificare nel corso di un determinato periodo di tempo. Generalmente si prende in considerazione un anno intero.

Il cash flow viene anche chiamato flusso primario dopo le imposte. In estrema sintesi lo si riesce ad ottenere sottraendo al totale delle entrate (cash inflow) le uscite (cash outflow) monetarie. È possibile affermare che rappresenta l’ammontare del denaro liquido che l’azienda possiede in un determinato periodo. Questo valore deve obbligatoriamente essere inserito all’interno della contabilità generale, nella quale sono raccolti, in maniera sistematizzata – all’interno del bilancio – tutti gli scambi economici dell’azienda con l’esterno.

Gli scambi economici vengono rappresentati come costi e ricavi: l’obiettivo è quello di definire il risultato d’esercizio.

 

Quali sono le fasi del budget?

Il budget finanziario è un documento particolarmente complesso, la cui stesura può richiedere anche dei mesi. La sua redazione è suddivisa in diverse fasi. Il lavoro ha inizio nel momento in cui un comitato di budget suggerisce all’amministratore delegato quali siano le linee guida da seguire per l’organizzazione aziendale. Nel momento in cui l’amministratore delegato le approva, il comitato provvederà a comunicarle ai centri di responsabilità, coordinando, quindi, la preparazione dei singoli budget. Nella maggior parte dei casi il budget finanziario viene preparato una volta all’anno, anche se alcune imprese, ogni tre mesi, ne preparano uno nuovo.

Le fasi della preparazione sono sette:

  1. vengono definite le linee guida e gli obiettivi del budget finanziario;
  2. si provvede a preparare il budget delle vendite;
  3. si procede con la preparazione degli altri budget da distribuire a tutti i livelli dell’organizzazione;
  4. parte la fase di negoziazione con i vari manager, che hanno preparato dei budget superiori alle aspettative;
  5. si procede con il coordinamento e la revisione dei singoli componenti del budget;
  6. arriva, quindi, l’approvazione finale;
  7. seguono le eventuali revisioni nel corso dell’anno.

 

Come si calcola il budget finanziario?

Ma praticamente come deve essere calcolato un budget finanziario? Proviamo a fare un esempio, con il quale semplifichiamo al massimo il concetto. Il titolare dell’azienda SuperNails S.r.l., specializzata nella produzione di chiodi, ha programmato l’attività per il nuovo anno. Adesso deve verificare se ha le risorse finanziarie adeguate a operare in serenità. L’imprenditore ha stimato che:

  • il risultato d’esercizio potrebbe essere pari a 250.000 euro;
  • dovrà pagare imposte per 30.000 euro;
  • il Fondo TFR lieviterà di 15.000 euro;
  • gli ammortamenti aumentano di 30.000 euro;
  • comprerà macchinari per 250.000 euro;
  • accenderà un nuovo finanziamento per 200.000 euro;
  • dovrà rimborsare rate di finanziamenti per 75.000 euro;
  • aumenterà le scorte di magazzino per 50.000 euro;
  • i suoi crediti aumentano di 55.000 euro;
  • i suoi debiti aumentano di 20.000 euro.

 

Sostanzialmente la situazione appare abbastanza in equilibrio. Le previsioni sul cash flow sono positive e la liquidità aumenterà di valore.

AUTORE

Pierpaolo Molinengo

Pierpaolo Molinengo

Pierpaolo Molinengo, giornalista, ha una laurea in materie letterarie ed ha iniziato ad occuparsi di economia fin dal 2002, concentrandosi dapprima sul mercato immobiliare, sul fisco e i mutui, per poi allargare i suoi interessi ai mercati emergenti ed ai rapporti Usa-Russia. Scrive di attualità, tasse, diritto, economia e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *