Internazionali di Roma 2024, quanto guadagna chi vince - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Internazionali di Roma 2024, quanto guadagna chi vince

La pallina degli Internazionali d'Italia 2024

È tutto pronto per gli Internazionali di Roma 2024, uno dei tornei più prestigiosi della stagione tennistica dopo i quattro eventi del Grande Slam. In programma dal 6 al 19 maggio, il torneo più importante organizzato in Italia assegna un ricco montepremi. Ma di preciso quanto guadagna chi vince? Nonostante i forfait di Jannik Sinner e Carlos Alcaraz, sulla terra rossa del Foro Italico si sfidano alcuni tra i campioni più affermati (e pagati) al mondo, da Novak Djokovic e Alexander Zverev a Stefanos Tsitsipas e Daniil Medvedev, detentore del trofeo. Sul fronte femminile, i pronostici della vigilia indicano come favorite le Big Four: Iga Swiatek, Aryna Sabalenka, Elena Rybakina e Coco Gauff, con Zheng Qinwen e Anastasija Potapova come possibili outsider.

 

Internazionali di Roma 2024: quanto guadagna chi vince

L’impegno economico complessivo dell’ATP per gli Internazionali d’Italia 2024 è di 9.094.379 euro. Il montepremi totale del torneo maschile ammonta a 7.877.020 euro. Le tenniste continuano a non essere pagate quanto i loro colleghi maschi: il total financial commitment del torneo femminile è infatti di 5.509.771 dollari (pari a circa 5.127.900 euro) e il montepremi di 4.791.105 euro, facendo comunque segnare un significativo +1,2 milioni rispetto all’edizione 2023. L’organizzazione e gli sponsor hanno infatti confermato la volontà di aumentare il montepremi femminile, portandolo entro il 2026 a pareggiare quello maschile.

I 7.877.020 euro di prize money del torneo maschile del “quinto Slam” garantiscono poco meno di un milione a chi alza il trofeo e ottimi compensi anche a chi si ferma prima della finale sul centrale del Foro Italico. Nello specifico, il vincitore incassa 963.225 euro. La vincitrice, invece, porta a casa 699.690 euro. Naturalmente ci sono anche i punti ATP e WTA da tenere in considerazione: 1.000, sia per gli uomini che per le donne. Non bisogna dimenticare, inoltre, che le vincite sono tassate. Ecco i prize money del singolare maschile degli Internazionali BNL d’Italia 2024:

 

  • vincitore: 963.225 euro, 1.000 punti ATP;
  • finalista: 512.260 euro, 650 punti;
  • semifinali: 284.590 euro, 400 punti;
  • quarti di finale: 161.995 euro, 200 punti;
  • ottavi di finale: 88.440 euro, 100 punti;
  • terzo turno: 51.665 euro, 50 punti;
  • secondo turno: 30.255 euro, 30 punti;
  • primo turno: 20.360 euro, 10 punti;
  • qualificazione: 0 euro, 20 punti;
  • qualificazione 3: 0 euro, 0 punti;
  • qualificazione 2: 11.820 euro, 10 punti;
  • qualificazione 1: 6.130 euro, 0 punti.

 

Ed ecco i prize money del singolare femminile di Roma 2024:

 

  • vincitrice: 699.690 euro, 1.000 punti WTA;
  • finalista: 365.015 euro, 650 punti;
  • semifinali: 192.405 euro, 390 punti;
  • quarti di finale: 99.160 euro, 215 punti;
  • ottavi di finale: 52.480 euro, 120 punti;
  • terzo turno: 30.435 euro, 65 punti;
  • secondo turno: 16.965 euro, 35 punti;
  • primo turno: 10.495 euro, 10 punti;
  • qualificazione: 0 euro, 30 punti;
  • qualificazione 2: 8.030 euro, 20 punti
  • qualificazione 1: 4.175 euro, 2 punti.

 

Il montepremi del doppio agli Internazionali d’Italia 2024

Il divario retributivo di genere si conferma pure nei doppi. Nel doppio maschile la coppia di vincitori si divide un prize money di 391.680 euro (195.840 euro a testa) con 1.000 punti ATP. A differenza del singolare, non ci sono premi né punti per chi ottiene la semplice qualificazione per il main draw:

 

  • vincitori: 391.680 euro, 1.000 punti ATP;
  • finalisti: 207.360 euro, 600 punti;
  • semifinali: 111.360 euro, 360 punti;
  • quarti di finale: 55.690 euro, 180 punti;
  • secondo turno: 29.860 euro, 90 punti;
  • primo turno: 16.320 euro, 0 punti;
  • qualificazione: 0 euro, 0 punti.

 

Per il doppio femminile, la WTA assegna un premio da 244.310 euro alla coppia che vince il torneo, una somma (122.155 euro a testa) a cui si aggiungono i 1.000 punti del circuito. Come per gli uomini, non ci sono premi né punti per chi raggiunge la qualificazione al tabellone principale:

 

  • vincitrici: 244.310 euro, 1.000 punti WTA;
  • finaliste: 129.320 euro, 650 punti;
  • semifinali: 69.460 euro, 390 punti;
  • quarti di finale: 34.740 euro, 215 punti;
  • secondo turno: 18.560 euro, 120 punti;
  • primo turno: 10.180 euro, 10 punti;
  • qualificazione: 0 euro, 0 punti.

 

In merito alle polemiche sulla disparità di premi nel torneo, Elena Goitini, la CEO di BNL e responsabile del Gruppo BNP Paribas per l’Italia, conferma la futura rivoluzione dal punto di vista della parità di genere. Il sodalizio tra l’istituto, gli Internazionali e la FITP (la Federazione Italiana Tennis e Padel) ha ormai raggiunto la maggiore età e ha l’ambizione di arrivare all’equal prize money per uomini e donne nell’immediato futuro. “Abbiamo iniziato un cammino quando le cose non erano semplici e abbiamo confermato perché la strategia che abbiamo come BNL Gruppo BNP Paribas nella cultura è quella di promuovere partnership di lunga durata se c’è convergenza sui valori comuni”, ha dichiarato l’amministratrice delegata.

AUTORE

Picture of Alessandro Zoppo

Alessandro Zoppo

Ascolta musica e guarda cinema da quando aveva 6 anni. Orgogliosamente sannita ma romano d'adozione, Alessandro scrive per siti web e riviste occupandosi di cultura, economia, finanza, politica e sport. Impegnato anche in festival e rassegne di cinema, Alessandro è tra gli autori di Borsa&Finanza da aprile 2022 dove si occupa prevalentemente di temi legati alla finanza personale, al Fintech e alla tecnologia.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *