Investv: focus su guerra e materie prime - Borsa e Finanza

Investv: focus su guerra e materie prime

Investv: focus su guerra e materie prime

Nell’ultima puntata della settimana per Investv, format realizzato da Vontobel Certificati che vede sfidarsi ogni giorno due squadre di trader capitanate da Riccardo Designori e Pietro Origlia, scenderanno in campo Riccardo Zago per la squadra gialla mentre la squadra azzurra ci sarà Sante Pellegrino. L’appuntamento come di consueto è visibile in diretta streaming ogni giorno dalle ore 10 sul canale YouTube di Vontobel certificati.

Il riassunto del 31 marzo

Nella giornata di ieri si sono “sfidati” Pietro Di Lorenzo per la squadra azzurra e Corrado Rondelli per la squadra gialla.

Il primo ha proposto un’operazione sul titolo Generali che al momento è uno delle storie più speculative presenti a Piazza Affari; nello specifico l’ingresso era proposto in area 20,30 euro, con uno stop a 20 euro ed un target posizionato sui 20,60 euro. La strategia a fine giornata non è entrata nei livelli segnalati.

Al contrario il trader della squadra azzurra ha proposto una strategia ribassista sul Dax che prevedeva un ingresso sui 15.000 punti, con uno stop a 15.100 punti ed un target in area 14.850 punti. Anche questa operazione a fine seduta non è entrata nei livelli proposti.

I temi della puntata odierna

In una seduta contrassegnata da importanti dati macro (occupazione Usa e inflazione in Europa), è ancora tutto ciò che ruota intorno al conflitto militare in Ucraina a condizionare i mercati finanziari; nelle ultime ore le decisioni arrivate dalla Russia, che obbliga i “Paesi nemici” di pagare il petrolio e il gas di Mosca solo in rubli, ad aver indebolito i listini azionari che hanno chiuso il trimestre segnando la peggiore performance degli ultimi 2 anni.

Un ulteriore tema riguarderà l’inflazione che in Italia si porta sui massimi degli ultimi 31 anni in area 6,7%.

Infine uno sguardo a Piazza Affari dove non mancano i temi speculativi da seguire; da Telecom, che vede allontanarsi l’ipotesi di un accordo con kkr, a Generali, con Leonardo Del Vecchio pronto a salire oltre l’8% del capitale dopo lo scioglimento del patto con Crt.

Post correlati

Vodafone: balza l’utile netto, azioni pronte a volare?

Azioni value: ecco come hanno preso il sopravvento sui titoli growth

Investv: focus sul settore petrolifero

Junk bond Asia: in 18 mesi bruciati 100 miliardi bruciati, ecco perché

Coinbase: Cathie Wood non perde la fiducia e accumula azioni

Lascia un commento