Investv: focus su titoli di Stato e negoziati in Turchia - Borsa e Finanza

Investv: focus su titoli di Stato e negoziati in Turchia

Investv: focus su titoli di Stato e negoziati in Turchia

Nella seconda puntata della nuova settimana per Investv, format realizzato da Vontobel Certificati che vede sfidarsi ogni giorno due squadre di trader capitanate da Riccardo Designori e Pietro Origlia, scenderanno in campo  Stefano Sabetta per la squadra gialla mentre la squadra azzurra ci sarà Carlo Vallotto. L’appuntamento come di consueto è visibile in diretta streaming ogni giorno dalle ore 10 sul canale YouTube di Vontobel certificati.

 

Il riassunto del 28 marzo

Nella puntata della prima settimana si sono sfidati Biagio Milano per la squadra azzurra e Luca Padovan per la squadra gialla. Il primo ha presentato una strategia ribassista sul titolo Unicredit che ha previsto un ingresso in area 9,846 euro, con un target nei pressi dei 9,764 euro ed uno stop a 9,888 euro. L’operazione andando in stop ha visto una performance negativa dell’1,28%

Al contrario il trader della squadra gialla ha proposto un’operazione rialzista sul Gold con ingresso in area 1.925 dollari l’oncia, uno stop a 1.910 dollari ed un target sui 1.955 dollari l’oncia. A fine giornata la strategia ha visto una performance positiva del 3,14%.

 

Investv: i temi della punta del 29 marzo 2022

Il focus odierno è rivolto in particolar modo ai nuovi negoziati, che si svolgeranno in Turchia, tra Russia ed Ucraina per capire se verranno poste le basi per un accordo tra i 2 Paesi che possa mettere fine al conflitto.

Tra i temi odierni anche la correzione del petrolio in scia ai timori di un rallentamento dell’economia globale. E sono proprio i timori di una recessione che sta spingendo al rialzo i rendimenti dei titoli di Stato con il Treasury Note Usa a dieci anni che si porta oltre il 2,45%; in questo contesto per alcune ore si è verificata anche l’inversione della curva con i rendimenti dei titoli a 5 anni sopra i trentennali.

In questo contesto solo il 7% dei titoli di Stato globali ha ancora tassi nominali negativi, contro il 50% di agosto 2019 con l’indice Bloomberg Barclays Aggregate che registra una performance negativa  del 6,3% la peggiore di sempre.

 

 

Post correlati

Investv: focus su inflazione e banche italiane

Investv: focus sul settore petrolifero

Investv: focus sulla Cina e sulla crescita economica

Investv: focus su Fed, tassi e criptovalute

Investv: l’inflazione tiene sotto scacco i mercati

Lascia un commento