Investv: mercati in attesa dei dati di Nvidia - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Investv: mercati in attesa dei dati di Nvidia

Investv: mercati in attesa dei dati di Nvidia

Nella terza seduta della settimana di Investv, format realizzato da Vontobel Certificati che vede sfidarsi la squadra dei trader contro quella dei capitani, si confronteranno Antonio Landolfi e Pietro Origlia. L’appuntamento come di consueto è visibile in diretta streaming ogni giorno dalle ore 10 sul canale YouTube di Vontobel certificati.

 

Il riassunto della puntata del 20 febbraio

Nella prima puntata della settimana si sono confrontati Lorenzo Sentino per la squadra dei trader e Pietro Origlia per quella dei capitani. Il primo trader ha proposto una strategia rialzista long multiday sul titolo Eni che ha visto un ingresso in area 14,20 euro, con uno stop situato a 13,97 euro e un obiettivo posto a 14,4 euro. Alle ore 17,30 con una chiusura dell’azione a 14,126 euro, l’operazione rimane valida per le prossime giornate.

Riccardo Designori ha invece presentato una strategia multiday ribassista sull’indice Dax che prevedeva un’entrata in area 17.102 punti, con uno stop situato a 17.280 punti  e un target posto a 16.590 punti. Con una chiusura del future alle ore 22.00 a 17.128 punti, l’operazione rimane valida per le prossime giornate.

 

Investv: i temi della puntata odierna

Dopo la debolezza delle ultime giornate i mercati azionari europei hanno aperto la terza seduta della settimana in leggero territorio positivo. Il focus odierno sarà rivolto sia ai verbali della Federal Reserve, riferiti all’ultima riunione dello scorso mese di gennaio, che ai dati annuali in arrivo da Nvidia. Le attese sul colosso tecnologico sono per un fatturato in crescita nel 2023 del 118% vicino ai 60 miliardi di dollari e un utile netto che dovrebbe spingersi sopra gli 11,35 miliardi di dollari, in rialzo di oltre il 400% rispetto al 2022. Le sorprese potrebbero arrivare della divisione data center il cui fatturato è visto intorno ai 46 miliardi di dollari e rappresenterebbe oltre il 77% del fatturato totale.

Nel corso della trasmissione andremo poi ad analizzare la situazione sul cambio euro-dollaro, con i prezzi che si sono portati sui massimi delle ultime due settimane in area 1,08. Quali i prossimi obiettivi in caso di conferma oltre tali resistenze?

Infine tra i temi da seguire a Piazza Affari troviamo A2A che nel pomeriggio di ieri ha comunicato i dati preliminari del 2023, Maire Tecnimont che si è aggiudicata da Eni una commessa da 123 milioni di euro, Banca MPS con la scadenza per il Mef dei 90 giorni di lock up e infine Stellantis che potrebbe produrre veicoli elettrici basati sulla tecnologia della cinese Leapmotor sia in Europa che in Nord America.

AUTORE

Pietro Origlia

Pietro Origlia

Pietro Origlia, trader indipendente, ha iniziato ad interessarsi dei mercati finanziari all'inizio del 2000, facendone poi una professione tra il 2005-2006. Specializzato nel trading multiday (azioni, valute e materie prime) opera essenzialmente sul mercato italiano. Ha partecipato a vari eventi e manifestazioni in qualità di relatore. Dal 2017 è anche Giornalista Pubblicista. Da gennaio 2022 è entrato a far parte della redazione di Borsa&Finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *