Investv, i motivi del rimbalzo dei mercati azionari
Cerca
Close this search box.

Investv: prezzi del gas scendono e le Borse rimbalzano

Nella puntata di Investv di oggi 25 ottobre 2022, il format realizzato da Vontobel Certificati, si sfidano Biagio Milano, per la squadra azzurra, e Giancarlo Prisco per la squadra gialla. Ricordiamo che l’appuntamento con Investv, come di consueto, è visibile in diretta streaming dalle ore 10 sul canale YouTube di Vontobel certificati.

 

Il riassunto del 24 ottobre 2022

Nel corso della puntata di Investv di lunedì 24 ottobre 2022, Tony Cioli Puviani, della squadra gialla, ha messo in campo un’interessante operazione sull’indice Ftse Mib. Il trader ha proposto la propria visione long sul principale indice di Piazza Affari, grazie anche al settore bancario, che sembra essersi posizionato su livelli importanti. Nicola Para, per la squadra azzurra, ha operato direttamente sull’oro. Questa commodity sembra essere pronta per un breve rimbalzo, dopo che le notizie macroeconomiche di venerdì scorso hanno fatto intuire che la Fed possa rallentare sui tassi d’interesse.

Performance del 24 ottobre 2022:

  • Tony Cioli Puviani per la squadra gialla: non entrata;
  • Nicola Para per la squadra azzurra: + 0,53

Investv: i temi della puntata del 25 ottobre 2022

Nel pieno della stagione delle trimestrali, tra i temi che verranno trattati nel corso della puntata di Investv di oggi 25 ottobre 2022 spazio alla discesa dei prezzi del gas, alle motivazioni che ieri hanno guidato il rimbalzo dei mercati azionari e alle indicazioni di contrazione economica giunti dai dati PMI europei ed americani. La crisi energetica degli ultimi mesi ha indubbiamente influenzato in modo negativo le prospettive economiche globali, tuttavia la discesa delle quotazioni del TTF alla Borsa di Amsterdam delle ultime settimane rappresenta un elemento capace di attenuare nel breve le pressioni congiunturali.

Ieri il prezzo del gas ha subito un brusco calo, con le e quotazioni ritornate dopo molto tempo sotto la soglia dei 100 euro a megawattora. Si tratta di un calo del 12% sui valori di venerdì e di oltre il 60% rispetto al picco di 350 euro raggiunto alla fine di agosto. Oltre agli interventi della Germania e dell’Europa, le quotazioni sono state schiacciate da altri fattori strutturali quali il clima eccezionalmente mite di queste prime settimane autunnali e le previsioni di un inverno non particolarmente rigido.

E se oggi a Piazza Affari sarà l’ultimo giorno di negoziazione per i diritti dell’aumento di capitale di MPS, ieri l’indice FTSE Mib ha iniziato la nuova ottava all’insegna dei rialzi. Il principale indice italiano ha chiuso la seduta con un guadagno dell’1,93%, a 21.982,95 punti.

 

 

AUTORE

Pierpaolo Molinengo

Pierpaolo Molinengo

Pierpaolo Molinengo, giornalista, ha una laurea in materie letterarie ed ha iniziato ad occuparsi di economia fin dal 2002, concentrandosi dapprima sul mercato immobiliare, sul fisco e i mutui, per poi allargare i suoi interessi ai mercati emergenti ed ai rapporti Usa-Russia. Scrive di attualità, tasse, diritto, economia e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *