EXPO FRANCHISING: BLOCKCHAIN E CRIPTOVALUTE SECONDO ROY REALE - Borsa e Finanza

EXPO FRANCHISING: BLOCKCHAIN E CRIPTOVALUTE SECONDO ROY REALE

Da quattromila euro a un milione di euro. In quindici anni. E’ già successo e può accadere ancora. Roy Reale, Director & Founder di DM LAB, laboratorio di ricerca finanziaria, e amministratore delegato dell’azienda Shin Media, ne ha parlato sabato scorso alla terza edizione di Expo Franchising di Napoli, attraverso un’approfondita analisi dei mercati finanziari durante un incontro aperto al pubblico.

BLOCKCHAIN E CRIPTOVALUTE
Investitore esperto di cicli naturali e schemi ricorrenti che influenzano l’andamento delle borse internazionali, nel corso del suo intervento, incentrato principalmente su blockchain criptovalute, Reale ha portato come esempio una case history ripresa dal passato dei mercati finanziari e dell’evoluzione tecnologica, mostrando analogie con ciò che sta accadendo in questo periodo storico, spiegando come sia stato possibile in passato trasformare poche migliaia di euro in una cifra a sei zeri e come potrebbe essere nuovamente possibile oggi. “Nulla di nuovo accade sotto il sole, la storia si ripete attraverso maschere nuove. Indossandone ogni volta una diversa, riesce a ingannare noi umani anche a distanza di secoli, ma la verità è che la sua essenza più pura rimane comunque immutata” è uno dei passaggi del discorso tenuto da Reale, 30 anni, originario di Napoli e residente a Singapore.

“TRUMP PRESIDENTE” 3 MESI PRIMA DELLE ELEZIONI
Nel corso dei suoi studi, Reale ha esplorato i confini del ciclo di Kondratiev come nessuno aveva fatto finora, arrivando a raccogliere centinaia di anni di dati che rimarcano l’influenza del Fattore K sull’andamento dell’economia. Esperto di investimenti in oro e argento, è stato l’unico italiano ad aver individuato la settimana di fine 2015 in cui sarebbe caduto il minimo storico sui metalli preziosi ed è tra i pochi al mondo ad aver previsto e riportato, con 3 mesi di anticipo, la vittoria di Donald Trump alle elezioni USA del 2016, partendo dalla storica ciclicità del cambio euro-dollaro. Early Investor di Ethereum nell’estate 2014, crede fermamente nel potenziale della tecnologia blockchain, che ritiene essere il game-changer previsto da Kondratiev per il XXI secolo. Non a caso, è stato scelto come relatore sul blockchain per il primo evento live di “Sapienza Finanzaria”, nota accademia di trading, a Riccione lo scorso mese di aprile.

Post correlati

Directa SIM: 2021 anno record, utile sopra i 5,2 milioni

Trade Republic Bank: arriva in Italia la Robinhood europea

IG Group: l’1% degli utili sarà devoluto in beneficenza

ALB: cos’è, come funziona e recensione sul broker

Pepperstone: recensione e opinioni broker