Bund tedeschi: novità sui rendimenti - Borsa e Finanza

Bund

In questa sezione di Borsa&Finanza trovi tutti gli aggiornamenti e le notizie relative ai Bund. Diminutivo di Bundesanleihen, questi ultimi sono i titoli di Stato emessi dal governo tedesco. Più nel dettaglio, sono obbligazioni a medio e a lungo termine, visto che le scadenze variano da dieci a trent’anni. Sono emessi in euro, hanno un rendimento annuale fisso e sono scambiati sui mercati regolamentati. Alla luce del fatto che sono generalmente considerati tra i titoli di Stato più affidabili (e quindi presentano un rendimento che è in genere minore rispetto a Bond di pari scadenza emessi da altri Paesi), i Bund nel tempo hanno assunto il ruolo di “benchmark” europeo.

Confrontando il rendimento dei Bund con quello degli altri titoli di Stato di pari scadenza, come ad esempio i nostri BTP, vengono calcolati i cosiddetti spread creditizi.

Per Amundi è ora di tornare sulle obbligazioni
Analisi dei gestori

Obbligazioni: per Amundi sono di nuovo interessanti, ecco perché

È tempo di tornare a guardare al mercato delle obbligazioni per diversificare i portafogli di investimento, sbilanciatisi sull’azionario durante l’era Tina (There is not alternative). La convinzione è stata espressa

Investv: titoli di Stato in rally. Quali i motivi?
Investv

Investv: titoli di Stato in rally. Quali i motivi?

Nella quarta puntata della settimana di Investv, format realizzato da Vontobel Certificati che vede sfidarsi ogni giorno due squadre di trader capitanate da Riccardo Designori e Pietro Origlia, sarà ospite

Investv: dividend day a Piazza Affari
Investv

Investv: dividend day a Piazza Affari

Nella prima puntata della settimana per Investv, format realizzato da Vontobel Certificati che vede sfidarsi ogni giorno due squadre di trader capitanate da Riccardo Designori e Pietro Origlia, Nicola Para

borse europee
Azioni

LE BORSE EUROPEE RIMBALZANO… SULL’OTTOVOLANTE

Piazza Affari chiude a +7,12%, tra le borse europee è quella che registra i guadagni maggiori. In forte ripresa il dollaro, giù i supporti del 2020 per l’oro Finisce qui