Auto elettriche: Honda e LG investono in USA $ 4,4 miliardi per impianto batterie - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Auto elettriche: Honda e LG investono in USA $ 4,4 miliardi per impianto batterie

Auto elettriche: Honda e LG investono in USA $ 4,4 miliardi per impianto batterie

Il gigante giapponese dell’automotive Honda e il leader delle batterie sudcoreano LG Energy Solution hanno realizzato una partnership che prevede un investimento da 4,4 miliardi di dollari in un nuovo impianto di batterie per auto elettriche negli Stati Uniti. La joint venture sarà partecipata per il 51% da LG e per il 49% da Honda. Il progetto stabilisce che la costruzione dello stabilimento partirà all’inizio del 2023, mentre la produzione di massa di celle per batterie agli ioni di litio verrà avviata entro la fine del 2025. Ancora non si conosce dove sarà situato l’impianto ma, essendo che la principale fabbrica di produzione di Honda in USA si trova in Ohio, è possibile che la destinazione possa essere nella stessa area.

 

Cosa significa l’accordo per Honda e LG

L’accordo rappresenta un passo molto importante per la casa automobilistica giapponese, perché per la prima volta avrà uno stabilimento produttivo di questo genere in USA, nell’ottica dell’impegno preso di chiudere con i combustibili fossili entro il 2040. L’amministratore delegato dell’azienda nipponica, Toshihiro Mibe, ha affermato che

 

“la società è impegnata nell’approvvigionamento locale di batterie EV, che costituisce un componente critico dei veicoli elettrici“.

 

LG Energy Solution ha riferito che l’espansione della produzione locale di veicoli elettrici e la garanzia di fornitura tempestiva di batterie, metterebbero le due aziende partner in una posizione ideale per rivolgersi a un mercato, quello nordamericano, in rapida crescita nel settore delle auto elettriche. Proprio il mercato statunitense potrebbe ottenere grossi benefici sotto vari aspetti. Innanzitutto, in quanto l’accordo contribuirebbe a tagliare la Cina fuori dalle catene di approvvigionamento riguardo le componenti per i veicoli elettrici. E poi perché ciò sarebbe in linea con l’inasprimento delle normative ambientali in molti Stati americani, tra cui la California, che sospenderà le vendite di vetture a benzina entro il 2035.

Tra l’altro gli USA hanno preparato un generoso piano di sussidi nell’Inflation Reduction Act per la produzione locale di alcune tecnologie come chip e appunto batterie. Tuttavia, a Seoul vi è rammarico per il fatto che nella legislazione americana sono previsti crediti d’imposta al consumo solo con riferimento alle auto elettriche assemblate in Nord America, tagliando fuori in questo caso il gruppo sudcoreano Hyundai.

 

Auto elettriche: le società sudcoreane molto attive negli USA

In ogni caso le principali società di batterie della Corea del Sud stanno spingendo forte nel mercato americano attraverso accordi con giganti automobilistici locali. Ad esempio SK On ha realizzato una joint venture da 7,8 miliardi di dollari con Ford per costruire tre nuovi impianti di batterie in USA. La stessa LG Energy Solution ha annunciato un investimento di 2,6 miliardi di dollari insieme a General Motors per la realizzazione di un terzo stabilimento come parte della loro collaborazione nel Michigan.

Mentre Samsung SDI sta lavorando alacremente per una grande partnership con Stellantis, che comporterà un investimento iniziale di 2,5 miliardi di dollari, che potrebbe salire gradualmente fino a 3,1 miliardi, per mettere in piedi una gigafactory a Kokomo. L’obiettivo è di renderla operativa nel 2025, con una capacità produttiva di 23 GW, che negli anni successivi potrebbe aumentare a 33 GW.

AUTORE

Picture of Johnny Zotti

Johnny Zotti

Laureato in economia, con specializzazione in finanza. Appassionato di mercati finanziari, svolge la professione di trader dal 2009 investendo su tutti gli strumenti finanziari. Scrive quotidianamente articoli di economia, politica e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *