Cos'è il codice CIN e dove si trova nell'IBAN - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Cos’è il codice CIN e dove si trova nell’IBAN

A differenza delle coordinate bancarie internazionali come i codici IBAN e SWIFT, il codice CIN rientra nelle coordinate bancarie italiane, quelle diciture (lettere maiuscole e minuscole e numeri) che permettono di identificare il conto corrente di un cliente aperto presso un istituto. Capita molte volte di sentire parlare di CIN, ma che cos’è di preciso e soprattutto dove si trova all’interno del codice IBAN, il codice internazionale che viene usato per ogni transazione tra conti correnti diversi?

 

Cos’è il codice CIN

CIN è un acronimo che sta per Control Internal Number, ovvero numero interno di controllo. È un codice che serve in caso di errori nella trascrizione dei codici principali che compongono l’IBAN: l’ABI (le cinque cifre che rappresentano la banca presso cui è aperto il conto), il CAB (le cinque cifre che identificano l’agenzia o la specifica filiale dell’istituto indicato dall’ABI dove è stato aperto il conto) e il numero del conto corrente di 12 cifre.

In sostanza, il CIN gioca un ruolo essenziale nella definizione dell’IBAN perché, anche se non indispensabile nell’identificazione di un conto, è la chiave di controllo dei 22 caratteri successivi. Se c’è un errore nell’ABI, nel CAB o nella sequenza del C/C, il codice CIN lo identifica immediatamente. Insomma, la sua presenza fa da verifica per la corretta trascrizione dei successivi 22 caratteri dell’IBAN.

Più complessa è la procedura per determinarlo: il CIN è infatti generato attraverso una serie elaborata (e non proprio semplice) di calcoli. L’algoritmo che fornisce il risultato finale, ovvero una sola lettera che funge da carattere di controllo, è eseguito con i restanti due codici e il numero di conto. Quest’ultimo, se inferiore a 12 cifre, viene completato con una serie di zeri posti alla sinistra del numero di C/C vero e proprio.

 

Dove si trova il codice CIN nell’IBAN

Il codice IBAN è composto da 27 caratteri (sempre maiuscoli e senza caratteri speciali) e rispetta costantemente la stessa formula: IT + CIN EUR + CIN + ABI + CAB + C/C (conto corrente). Il CIN è la prima lettera maiuscola del codice BBAN (Basic Bank Account Number), ovvero il codice di 23 caratteri che identifica la coordinata bancaria nazionale. In pratica, il codice CIN si trova subito dopo l’ISO 3166 iniziale di due lettere (il codice internazionale per l’identificazione del Paese: IT nel caso dell’Italia) e i due numeri di controllo del CIN EUR, il codice di controllo europeo o check.

Il CIN è dunque la prima lettera maiuscola del codice BBAN nazionale italiano: il quinto carattere dell’IBAN dopo sigla nazionale e codice di controllo europeo. Ecco un esempio pratico che restituisce in maniera facile e intuitiva dove e come trovare questo codice all’interno di un IBAN.

 

Bisogna ricordare che dal 1° gennaio 2008, in virtù del Regolamento CE 2560/01 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo ai pagamenti transfrontalieri in euro, è obbligatorio indicare l'IBAN del beneficiario per effettuare bonifici su conto corrente, sia per i pagamenti internazionali che per quelli nel circuito domestico sul territorio nazionale.

AUTORE

Picture of Alessandro Zoppo

Alessandro Zoppo

Ascolta musica e guarda cinema da quando aveva 6 anni. Orgogliosamente sannita ma romano d'adozione, Alessandro scrive per siti web e riviste occupandosi di cultura, economia, finanza, politica e sport. Impegnato anche in festival e rassegne di cinema, Alessandro è tra gli autori di Borsa&Finanza da aprile 2022 dove si occupa prevalentemente di temi legati alla finanza personale, al Fintech e alla tecnologia.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *