Come entrare in INPS senza SPID, CIE o CNS

Come entrare in INPS senza SPID, CIE o CNS

È possibile accedere entrare nell’universo INPS senza utilizzare lo SPID, la CIE o la CNS? Al contrario di quanto si possa pensare, è ancora possibile farlo, anche se non è certo per quanto tempo venga ancora garantita questa possibilità.

In estrema sintesi la risposta è affermativa: è possibile continuare ad accedere ai servizi dell’INPS. Il consiglio, comunque, è quello di dotarsi al più presto dello SPID, della CIE o della CNS. Ricordiamo che il Sistema Pubblico di Identità Digitale è stato introdotto per migliorare la sicurezza degli utenti, ma soprattutto per velocizzare la fruizione di tutti i servizi, che vengono offerti dalla Pubblica Amministrazione.

Entrato in vigore il 1° ottobre 2021, lo SPID ha sostanzialmente rimpiazzato il vecchio Pin fornito direttamente dall’INPS. In maniera molto simile, gli utenti hanno la possibilità di accedere anche con la Carta Nazionale dei Servizi (CNS) e la Carta di Identità Elettronica (CIE). Adesso cerchiamo di capire come accedere ai servizi INPS senza essere in possesso dell’identità digitale.

 

Come accedere all’area personale INPS

Partiamo con una premessa molto importante. Il Pin erogato direttamente dall’Inps ha ancora validità per i cittadini italiani che sono residenti all’estero. Lo possono ancora utilizzare nel caso in cui non siano muniti di un qualsiasi documento italiano di riconoscimento in corso di validità.

Per accedere ai vari settori delle INPS è possibile accedere in maniera ben precisa. Per farlo è possibile passare attraverso il Contact Center INPS: questo non richiede l’accesso con lo SPID, la CIE o la CNS. È necessario, in questo caso, essere in possesso di un Pin telefonico provvisorio per l’accesso, il quale ha una validità che può estendersi da un minimo di un giorno fino ad un massimo di tre mesi.

Il Pin può essere richiesto inserendo il codice fiscale a questo link: https://serviziweb2.inps.it/RichiestaPin/richiestaPIN.do.

A questa pagina si accede senza essere in possesso dello SPID. Qui sarà possibile scegliere per quanto tempo deve rimanere in vigore il PIN. Nel caso in cui dovesse andare perso, è possibile richiedere un nuovo codice, con il quale sostituire completamente quello vecchio. Il PIN può essere richiesto può essere ordinario, per consultare i dati della propria posizione contributiva o della propria pensione, oppure dispositivo, per richiedere le prestazioni e i benefici economici ai quali si ha diritto.

 

Cosa serve prima di chiamare il Contact Center INPS

Come abbiamo visto per accedere ai contact center i diretti interessati devono essere in possesso del pin rilasciato direttamente dall’INPS. È necessario aver effettuato la richiesta del PIN corretto, perché con quello ordinario è possibile richiedere unicamente i dati della propria posizione contributiva. Ma se si vogliono ottenere delle le prestazioni e i benefici di cui si ha diritto è necessario avere in mano il Pin dispositivo. Prima di chiamare il contact center INPS è necessario, inoltre, avere a portata di mano il Pin corretto e il proprio codice fiscale.

AUTORE

Pierpaolo Molinengo

Pierpaolo Molinengo

Pierpaolo Molinengo, giornalista, ha una laurea in materie letterarie ed ha iniziato ad occuparsi di economia fin dal 2002, concentrandosi dapprima sul mercato immobiliare, sul fisco e i mutui, per poi allargare i suoi interessi ai mercati emergenti ed ai rapporti Usa-Russia. Scrive di attualità, tasse, diritto, economia e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *