Criptovalute: in USA 7 nuovi cripto-miliardari, ecco chi sono

La mirabolante corsa al rialzo delle quotazioni di Bitcoin e delle altre criptovalute hanno permesso a molte persone di arricchirsi e raggiungere vette patrimoniali in precedenza insperate. I rialzi dei prezzi delle ultime settimane, movimento che in molti casi ha permesso di riavvicinare i massimi storici della primavera 2021, hanno contribuito a sfornare veri e propri nuovi miliardari. Il settore vale oltre 2.000 miliardi di dollari e, in base all’ultima pubblicazione di Forbes, sono 7 le persone entrate a far parte del circolo dai 400 americani più ricchi del pianeta grazie alle fortune accumulate con le valute digitali. Se uno di loro era già entrato in classifica, il 2021 all’ingresso di 6 nuovi miliardari. Complessivamente dispongono di un patrimonio di circa 55,1 miliardi di dollari, scopriamo chi sono:

 

Sam Bankman-Fried

Con un patrimonio di 22,5 miliardi di dollari il numero uno dell’exchange FTX vale quasi la metà del valore complessivo dei 7 miliardari che fanno parte della classifica dei top 400. La sua ricchezza è stata accumulata grazie alla straordinaria crescita di FTX, passato da una valutazione di 2,5 miliardi di dollari a oltre 18 miliardi di dollari. Il mese scorso Bankman-Fried ha annunciato il trasferimento della sede aziendale da Hong Kong alle Bahamas, in virtù di una maggiore chiarezza normativa sul trading criptovalutario.

 

Brian Amstrong

Co-fondatore e Amministratore Delegato di Coinbase, Amstrong è diventato miliardario a 11 cifre quando ha quotato la società di criptovalute in Borsa nel mese di aprile. Ad oggi il suo patrimonio è stimato in 11,5 miliardi di dollari. Ultimamente il 38enne di San Josè, California, aveva elaborato un piano di prestito di valute digitali, in seguito abortito.

 

Chris Larsen

Facente parte della lista 2020, il co-fondatore di Ripple ha un patrimonio netto di 6 miliardi di dollari. Chris Larsen si è dimesso da Amministratore Delegato dell’azienda che fa capo al token XRP nel dicembre del 2016, rimanendo Presidente esecutivo. Nel 2019 ha donato 25 milioni di dollari alla San Francisco State University e gran parte del denaro è stato erogato in criptovaluta.

 

Cameron e Tyler Winklevoss

I gemelli Cameron e Tyler Winklevoss sono i co-fondatori nel 2014 di Gemini, società di cripto exchange che oggi gestisce 200 milioni di dollari al giorno di transazioni. Cameron è il Presidente dell’azienda, Tyler è l’Amministratore Delegato. I due fratelli in passato erano saliti all’onore delle cronache per aver fatto causa a Mark Zuckerberg, loro ex compagno di corso ad Harvard accusato di aver sottratto una loro idea per creare Facebook. A fronte di una richiesta risarcitoria da 600 milioni di dollari, ottennero 65 milioni tramite un accordo legale. Le risorse furono investite in Bitcoin e la loro fortuna in criptovalute ora ammonterebbe a 4,3 miliardi di dollari.

 

Fred Eshram

Il co-fondatore di Coinbase Global possiede un patrimonio di 3,5 miliardi dollari. Ehram ha lasciato la società nel 2017, 5 anni dopo la sua creazione, ma ha tenuto un pacchetto azionario del 6%. Un anno più tardi ha fondato Pardigm, una società d’investimento che acquista partecipazioni in exchange, tra cui figurano Coinbase e FTX.

 

Jed McCaleb

Altro co-fondatore di Ripple, McCaleb ha accumulato una ricchezza di circa 3 miliardi di dollari. Il 46enne americano è stato uno dei pionieri della blockchain, lanciando 3 famose società di criptovalute. Oltre Ripple nel 2012, sono state create: nel 2010 Mt.Gox, il primo grande eschange di Bitcoin; nel 2014 Stellar, concorrente di Ripple nei pagamenti transfrontalieri.