Disney entra in Epic Games e alza dividendo del 50% - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Disney entra in Epic Games e alza dividendo del 50%

Disney entra in Epic Games e alza dividendo del 50%

Walt Disney ha annunciato l’acquisto di una quota di minoranza di Epic Games, investendo 1,5 miliardi di dollari. La collaborazione con il produttore del videogioco di successo Fortnite “rappresenta l’ingresso di Disney nel mondo dei giochi e offre significative opportunità di crescita ed espansione” ha affermato l’amministratore delegato del colosso cinematografico Bob Iger.

Negli ultimi anni Epic Games ha intrecciato rapporti di collaborazione con i marchi più popolari del mondo, sulla scia di una grande crescita dei suoi asset legati all’industria dei videogiochi. Disney arriva in un momento in cui il clamore intorno all’azienda è molto forte. “Disney è stata una delle prime aziende a credere nel potenziale di portare le proprie creazioni all’interno di Fortnite e usa Unreal Engine nel suo catalogo”, ha commentato Tim Sweeney, fondatore e amministratore delegato di Epic Games. “Ora collaboreremo su qualcosa di completamente nuovo per realizzare un ecosistema interoperabile, aperto e persistente che metterà insieme le comunità di Disney e di Fortnite”.

 

Disney: trimestrale forte, la società alza il dividendo

Nelle contrattazioni pre-market di Wall Street, le azioni Disney salgono di circa il 7% grazie soprattutto alla presentazione di una trimestrale che ha battuto le aspettative degli analisti nei guadagni, anche se al di sotto delle attese per quanto riguarda i ricavi. I profitti positivi sono stati il risultato di una politica aziendale di riduzione dei costi e dei resoconti record dei parchi a tema.

L’azienda ha realizzato, per il primo trimestre fiscale 2024 conclusosi al 30 dicembre 2023, ricavi per 23,55 miliardi di dollari, in lieve crescita rispetto alle entrate di 23,51 miliardi di dollari dello stesso periodo dell’anno precedente, ma inferiori alle stime degli analisti che davano un fatturato di 23,6 miliardi di dollari.

Gli utili netti sono balzati da 1,28 miliardi di dollari del primo trimestre fiscale del 2023 a 1,91 miliardi di dollari dello stesso trimestre del 2024. Il risultato eccezionale è frutto di un taglio di costi per 500 milioni di dollari in tutte le attività aziendali. In particolare, l’azienda ha ridotto le perdite operative dello streaming a 138 milioni di dollari nel trimestre, con un netto miglioramento rispetto a un anno fa, quando aveva perso quasi 1 miliardo di dollari. Nel contempo, il ricavo medio mensile per utente Disney+, al di fuori dell’India, è aumentato di 14 centesimi. La società ha subito la pressione dell’investitore attivista Nelson Peltz che incalza costantemente il management per ottenere guadagni simili a quelli di Netflix in relazione all’attività di streaming, oltre che una migliore performance degli incassi al botteghino e riguardo la piattaforma digitale. Disney ha affermato di essere sulla buona strada per superare 7,5 miliardi di dollari di risparmi entro la fine dell’anno fiscale in corso.

Sulla base degli ottimi risultati conseguiti, il consiglio di amministrazione di Walt Disney Company ha alzato il dividendo del 50% a 45 centesimi per azione rispetto alla cedola pagata a gennaio. Considerando l’ultimo prezzo di chiusura delle azioni a Wall Street di 99,27 dollari, il dividend yield risulta di circa lo 0,45%. Il dividendo sarà pagabile il 25 luglio per gli azionisti registrati l’8 luglio. Il Cda ha deliberato altresì un programma di riacquisto di azioni proprie per 3 miliardi di dollari per l’anno fiscale in corso.

AUTORE

Picture of Johnny Zotti

Johnny Zotti

Laureato in economia, con specializzazione in finanza. Appassionato di mercati finanziari, svolge la professione di trader dal 2009 investendo su tutti gli strumenti finanziari. Scrive quotidianamente articoli di economia, politica e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *