General Motors: il camion elettrico slitta al 2025 - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

General Motors: il camion elettrico slitta al 2025

L'insegna all'ingresso dell'impianto produttivo i Hamtramck di General Motors

La produzione del pick-up elettrico di General Motors slitterà al 2025. La casa automobilistica americana aveva programmato l’inizio delle operazioni nello stabilimento di Orion Township, nel Michigan, del Chevrolet Silverado e del GMC Sierra per la fine del 2024, ma le preoccupazioni sulla domanda di veicoli elettrici hanno indotto al rinvio. “Il cambiamento è stato deciso per gestire meglio gli investimenti di capitale e allinearsi all’evoluzione della domanda di veicoli elettrici“, ha affermato la società chiarendo che la decisione non impatta in alcun modo sui piani riguardanti gli impianti di batterie.

Secondo quanto riferito dal portavoce di General Motors, Kevin Kelly, non hanno inciso nella scelta le questioni relative agli scioperi sindacali e alle discussioni con United Auto Workers per trovare un accordo salariale che potrebbe essere costoso per l’azienda. Inoltre, saranno apportati “miglioramenti ingegneristici per aumentare la redditività dei prodotti”, ha aggiunto il portavoce.

 

General Motors: ecco la sua posizione nel mercato dei veicoli elettrici

Il mercato dei veicoli elettrici sta conoscendo una fase delicata. Sulla base dei dati rilasciati dalle agenzie specializzate, negli Stati Uniti si sta registrando una crescita, ma non abbastanza per evitare l’accumulo di scorte di veicoli invenduti nelle concessionarie di alcune case automobilistiche. Queste ultime stanno cercando di far fronte a una guerra dei prezzi che si è scatenata da inizio anno come conseguenza di un calo della domanda in paesi chiave come la Cina. Nel contempo però devono avanzare una politica di contenimento costi per mantenere i margini aziendali. Sotto questo aspetto, il colosso cinese BYD sta primeggiando. Oggi la società sostenuta da Warren Buffett ha previsto un raddoppio degli utili per il terzo trimestre, i cui dati verranno rilasciati alla fine del mese di ottobre.

In tale quadro, General Motors comunque prevede un incremento importante della produzione di veicoli elettrici il prossimo anno, grazie anche all’inserimento di un nuovo turno di lavoro nello stabilimento di Detroit-Hamtramck che attualmente costruisce SUV e pick-up elettrici. Nel 2024 la compagnia statunitense ha in programma l’inizio della costruzione del GMC Sierra EV a Detroit per poi lanciare la produzione l’anno successivo.

Circa 1.000 lavoratori dello stabilimento di Orion continueranno a costruire la piccola auto elettrica Chevrolet Bolt hatchback e il veicolo utilitario elettrico Bolt fino alla fine del 2023. Al di fuori della Bolt, attualmente General Motors vende pochi veicoli elettrici negli Stati Uniti, con appena il 2,8% sulle vendite totali dell’azienda quest’anno. Ciò nonostante, il gigante con sede a Detroit ha come obiettivo quello di mettere fine alla vendita di veicoli endotermici entro la metà del prossimo decennio.

AUTORE

Picture of Johnny Zotti

Johnny Zotti

Laureato in economia, con specializzazione in finanza. Appassionato di mercati finanziari, svolge la professione di trader dal 2009 investendo su tutti gli strumenti finanziari. Scrive quotidianamente articoli di economia, politica e finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *