Investv: a Piazza Affari focus su Tim e Stellantis - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Investv: a Piazza Affari focus su Tim e Stellantis

Investv: a Piazza Affari focus su Tim e Stellantis

Nella quarta puntata della settimana di Investv, format realizzato da Vontobel Certificati che vede sfidarsi la squadra dei trader contro quella dei capitani, si confronteranno Filippo Giannini e Pietro Origlia. L’appuntamento come di consueto è visibile in diretta streaming ogni giorno dalle ore 10 sul canale YouTube di Vontobel certificati.

 

Il riassunto della puntata del 14 febbraio

Nella puntata di ieri si sono confrontati Pietro Paciello per la squadra dei trader e Riccardo Designori per quella dei capitani. Il primo trader ha proposto una strategia rialzista long sul cambio Eur-Usd che ha visto un ingresso in area 1,0702, con uno stop situato a 1,064 e un obiettivo posto a 1,089. A fine giornata con una chiusura della moneta unica europea in area 1,072, l’operazione rimane valida per le prossime sedute.

Al contrario Riccardo Designori ha presentato una strategia multiday rialzista sul titolo Banco BPM con un’entrata posta in area 4,99 euro, uno stop situato a 4,87 euro e un target posto a 5,3 euro. In questo caso l’operazione, non entrando nei livelli segnalati, non si è attivata.

 

Investv: i temi della puntata odierna

Dopo il recupero a cui abbiamo assistito nella giornata di ieri, la quarta seduta della settimana si è aperta all’insegna degli acquisti per i mercati azionari del Vecchio continente il cui focus è rivolto agli importanti dati macroeconomici che arriveranno oggi da oltreoceano. Tra questi da segnalare le vendite al dettaglio e la produzione industriale riferite allo scorso mese di gennaio.

Nel corso della trasmissione andremo poi a commentare la situazione sul petrolio che nella seduta di ieri, in scia anche al calo delle scorte, ha interrotto il recupero che aveva spinto i prezzi da 71,5 dollari fin oltre i 78,5 dollari al barile. Cosa aspettarsi ora per le prossime giornate?

Tra i temi da seguire a Piazza Affari troviamo Stellantis che ha chiuso il 2023 con un utile record a 18,6 miliardi e ha alzato del 16% il dividendo a 1,55 euro per azione, Tim che ha terminato l’anno passato con ricavi in crescita del 6,1%, Banco BPM con la Fondazione Crt che ha deciso di vendere la sua quota pari all’1,8% e infine Prysmian che si è aggiudicata commesse per un valore di 5 miliardi di euro.

AUTORE

Pietro Origlia

Pietro Origlia

Pietro Origlia, trader indipendente, ha iniziato ad interessarsi dei mercati finanziari all'inizio del 2000, facendone poi una professione tra il 2005-2006. Specializzato nel trading multiday (azioni, valute e materie prime) opera essenzialmente sul mercato italiano. Ha partecipato a vari eventi e manifestazioni in qualità di relatore. Dal 2017 è anche Giornalista Pubblicista. Da gennaio 2022 è entrato a far parte della redazione di Borsa&Finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *