Investv: a Piazza Affari focus sul titolo Banca Mps - Borsa&Finanza
Cerca
Close this search box.

Investv: a Piazza Affari focus sul titolo Banca Mps

Investv: a Piazza Affari focus sul titolo Banca Mps

Nella terza seduta della settimana di Investv, format realizzato da Vontobel Certificati che vede sfidarsi la squadra dei trader e quella dei capitani, si confronteranno Nicola Para e Riccardo Designori. L’appuntamento come di consueto è visibile in diretta streaming ogni giorno dalle ore 10 sul canale YouTube di Vontobel certificati.

 

Il riassunto della puntata del 26 marzo

Nella puntata di ieri si sono confrontati Giancarlo Prisco per la squadra dei trader e Pietro Origlia per quella dei capitani. Il primo trader ha proposto una strategia long multiday sull’indice Dax, che prevedeva un ingresso in area 18.531 punti, con uno stop situato a 18.460 punti e un obiettivo posto a 18.650 punti. Alle ore 22 di ieri sera, l’operazione non toccando i livelli segnalati dal trader non si è attivata.

Pietro Origlia ha invece presentato una strategia multiday rialzista sul titolo Banco BPM con un’entrata posta in area 6,13 euro, uno stop posizionato a 5,88 euro e un target a 6,32 euro. Anche in questo caso l’operazione, non entrando nei livelli segnalati, non si è attivata.

 

Investv: i temi della puntata odierna

Dopo i nuovi record di periodo segnati dai listini azionari del Vecchio continente nella serata di ieri, la terza seduta della settimana si è aperta all’insegna della cautela sui mercati europei in una giornata che avrà come market mover la fiducia dei consumatori nell’area euro. Nello specifico le attese sono poste a -14,9 punti, sugli stessi livelli che si erano avuti nel precedente mese di febbraio.

Nel corso della trasmissione torneremo a occuparci del petrolio, con i prezzi che tornano in direzione dei primi supporti situati sulla soglia degli 80 dollari al barile. Quali potrebbero essere i prossimi obiettivi in caso di violazione di questi livelli?

Infine, tra le storie da seguire a Piazza Affari troviamo Banca MPS con il Mef che nella serata di ieri ha ceduto il 12,5% del capitale con un accelerated bookbuilding, Nexi che avrebbe raggiunto con Unicredit un accordo sulla gestione dei pagamenti digitali, Civitanavi Systems con Honeywell che ha lanciato un’OPA volontaria al prezzo di 6,30 euro per azione e infine Tim che si è vista ridurre il target price a 0,20 euro da 0,25 dagli analisti di BNP Paribas.

AUTORE

Pietro Origlia

Pietro Origlia

Pietro Origlia, trader indipendente, ha iniziato ad interessarsi dei mercati finanziari all'inizio del 2000, facendone poi una professione tra il 2005-2006. Specializzato nel trading multiday (azioni, valute e materie prime) opera essenzialmente sul mercato italiano. Ha partecipato a vari eventi e manifestazioni in qualità di relatore. Dal 2017 è anche Giornalista Pubblicista. Da gennaio 2022 è entrato a far parte della redazione di Borsa&Finanza.

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *